Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

10 ebook per festeggiare i 200 anni di Charlotte Bronte

di Antonella Sbriccoli
21 aprile 2016 

Non sono un uccello; e non c'è rete che possa intrappolarmi: sono una creatura umana libera, con una libera volontà, che ora esercito lasciandovi". (Charlotte Brontë‬, Jane Eyre)

Chissà se Charlotte Bronte, figlia di un pastore protestante di origini irlandesi, che visse gran parte della sua vita nella piccola casa della canonica di Haworth, nello Yorkshire, avrebbe mai potuto immaginare che i festeggiamenti letterari per i 200 anni dalla sua nascita sarebbero stati celebrati in mezzo mondo. Lei, timida a introversa, che diventò famosa per aver scritto Jane Eyre, non avrebbe mai immaginato che il suo romanzo dichiaratamente autobiografico sarebbe stato considerato ancora oggi un baluardo tra i classici della letteratura, simbolo di coraggio, emancipazione, indipendenza femminile. Proprio oggi ci piace ricordare questa grande autrice, scomparsa a soli 39 anni, dopo aver trascorso una vita piuttosto triste e solitaria, attraverso gli ebook che meglio le rendono omaggio.
 

La vita di Charlotte Brontë di Elizabeth Gaskell  

product name
10.99 €
10.99 €

Dopo la morte di Charlotte Brontë, nel 1855, suo padre esorta Elizabeth Gaskell, già acclamata autrice di Cranford, a scrivere la biografia della figlia. Elizabeth, che era stata una cara amica di Charlotte, parte così sulle tracce di quanti l'avevano conosciuta viaggiando a lungo in Inghilterra e in Belgio per raccogliere informazioni e materiale, e traendo dalle sue ricerche un cospicuo bagaglio accuratamente ordinato di lettere, interviste e osservazioni che restituiscono i momenti salienti della sua storia e del suo ambiente. Seppur privilegiando, anche rispetto al genio letterario, gli aspetti più intimi e personali, Elizabeth Gaskell seppe ricreare la vitalità e la profondità della grande scrittrice vittoriana, svelando al lettore i lati meno conosciuti di un carattere tormentato e introverso.

Jane Eyre  

La storia romantica e passionale di Jane, una povera orfanella che, dopo anni di stenti e di solitudine, viene assunta come governante in casa Rochester. Il cinico padrone finisce per innamorarsi di lei ma quando il matrimonio sta per essere celebrato, una scoperta viene a sconvolgere la vita della fanciulla: la moglie di Rochester, creduta morta, è ancora in vita, prigioniera della pazzia. Un romanzo, velatamente autobiografico, che ha scandalizzato l'Inghilterra vittoriana.

Jane Eyre in versione illustrata  

 Questa edizione pregiata di un classico della letteratura mondiale è arricchita e impreziosita dalle fini illustrazioni di Edmund Garrett, che sorprendono per l'efficacia con cui sanno trasmettere, in pochi tratti, l'intimità di una conversazione sussurrata davanti a un camino, e il gelo di una corsa disperata nella brughiera.

La biografia di Gordon Lyndall  

In questa biografia Lyndall Gordon introduce una prospettiva nuova, sostenendo che, dietro la facciata di donna vittoriana ligia al dovere, la Brontë (1816 - 1855) nascondesse una natura passionale. Attingendo alla sua corrispondenza personale e analizzando le opere di natura autobiografica (Shirley, Villette) Gordon delinea il ritratto di una scrittrice talentuosa con un umorismo pungente, in collera con i limiti imposti alle donne dalla società, e al tempo stesso il ritratto di una donna che, dopo due passioni non corrisposte, intraprende un breve ma felice matrimonio. Scritti precedenti che la descrivono come una figura tragica e solitaria, afferma Gordon, erano distorti dalla morale vigente all'epoca e dal lutto di Charlotte per le due sorelle e il fratello.

Il professore  

Il primo romanzo scritto da Charlotte Brontë. Inizialmente rifiutato dagli editori perché giudicato troppo realistico, fu pubblicato solo due anni dopo la sua morte. Come Villette, Il professore è basato sull'esperienza personale dell'autrice, che nel 1842 studiava il francese a Bruxelles. Raccontato dal punto di vista di William Crimsworth, l'unico narratore uomo da lei utilizzato, il libro formula un'estetica nuova, che mette in discussione molti dei presupposti su cui era basata la società vittoriana. Il protagonista fugge da un lavoro pesante nella zona industriale dello Yorkshire per trovare lavoro come insegnante in Belgio, dove si innamora di una studentessa indigente, la quale è forse l'eroina femminista più realistica dell'autrice. Lettura trascinante, Il professore costituisce oggi un precursore degli ultimi lavori della Brontë.

Shirley  

Yorkshire, inizio Ottocento. Shirley, giovane donna ricca e caparbia, si trasferisce nel villaggio in cui ha ereditato un vasto terreno, una casa e la comproprietà di una fabbrica. Presto fa amicizia con Caroline, orfana e nullatenente, praticamente il suo opposto. Caroline è innamorata di Robert Moore, imprenditore sommerso dai debiti, spietato con i dipendenti e determinato a ristabilire l'onore e la ricchezza della sua famiglia, minati da anni di cattiva gestione. Pur invaghito a sua volta della dolce Caroline, Robert è conscio di non poterla prendere in moglie: la ragazza è povera, e lui non può permettersi di sposarsi solo per amore. Così, mentre da una parte Caroline cerca di reprimere i suoi sentimenti per Robert - convinta che non sarà mai ricambiata -, dall'altra Shirley e il suo terreno allettano tutti gli scapoli della zona.

Villette  

Pubblicato nel 1853, Villette è l'ultimo romanzo compiuto di Charlotte Brontë, e da taluni è considerato il suo vero capolavoro. Un'opera percorsa da una forza straordinaria che si rispecchia nella determinazione della protagonista, la timida Lucy Snowe. Orfana e sola, Lucy ottiene un posto presso un collegio femminile nella città di Villette, dove spera di lasciarsi finalmente alle spalle le difficoltà del passato e iniziare una nuova vita. Ricco di elementi autobiografici, il romanzo ci regala il ritratto di un'eroina estremamente moderna, sensibile e combattiva, animata da una passione travolgente che la rende viva, reale. L'espediente del doppio, la lucidità d'introspezione, le molteplici sfaccettature dei personaggi, il loro modo di evolversi e definirsi gradualmente e con estrema precisione man mano che la vicenda si snoda, rendono Villette un piccolo gioiello della letteratura ottocentesca. 

Tre Anime Luminose fra le nebbie nordiche. Le Sorelle Brontë di Giorgina Sonnino  

Dimenticato per troppo tempo, questo libro è uno scrigno di preziose informazioni per tutti i lettori appassionati delle sorelle Brontë: tre anime tanto luminose da riuscire a diradare le nebbie in cui nacquero, quelle reali della brughiera inglese e quelle metaforiche delle difficoltà economiche e sociali tipiche dell'età vittoriana. Pubblicato nel 1903 e fuori commercio da lungo tempo, "Tre Anime Luminose fra le nebbie nordiche. Le Sorelle Brontë" di Giorgina Sonnino rappresenta la prima biografia delle sorelle Brontë in lingua italiana. In un tempo in cui le traduzioni di romanzi come "Jane Eyre" e "Villette" non erano ancora state offerte al pubblico dei lettori italiani, l'illustre rivista "Nuova Antologia" accolse il volume molto positivamente: "La lettura del libro è interessante come un romanzo, o meglio, come un racconto di cui conoscessimo e amassimo i principali personaggi". Il testo è ricco di dettagli, particolari e aneddoti molto ben documentati. In questo rigore storico, non manca però un grande coinvolgimento emotivo per le vicende narrate, esaltato da una scelta lessicale molto evocativa da parte dell'autrice. 

L'ho sposato, lettore mio - 21 racconti in onore di Charlotte  

Per festeggiare i 200 anni della nascita di Charlotte Brontë, Tracy Chevalier ha chiesto alle migliori autrici in lingua inglese di scrivere una storia ispirata alla celebre battuta di Jane Eyre: «L’ho sposato, lettore mio»: una frase che ricalca l'indipendenza e la volontà femminile al di la' delle consuetudini e del conformismo dei tempi in cui visse Charlotte.

Ventuno storie per celebrare Charlotte Brontë e Jane Eyre scritte da Tracy Chevalier, Tessa Hadley, Sarah Hall, Helen Dunmore, Kirsty Gunn, Joanna Briscoe, Jane Gardam, Emma Donoghue, Susan Hill, Francine Prose, Elif Shafak, Evie Wyld, Patricia Park, Salley Vickers, Nadifa Mohamed, Esther Freud, Linda Grant, Lionel Shriver, Audrey Niffenegger, Namwali Serpell, Elizabeth McCracken.

Jane Eyre a fumetti  

"Jane Eyre" di Sicks è la rivisitazione a fumetto del classico del 1847 della scrittrice inglese Charlotte Brontë. Una delle storie d'amore più appassionate e appassionanti di sempre, un personaggio femminile di rara forza e determinazione, l'aspro paesaggio inglese: un classico senza tempo che Sicks rielgge in chiave delicatamente divertente. Una graphic novel da leggere, come sempre, in un boccone!

torna su Torna in cima