Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Descrizione

In 1984 di Orwell l'azione si svolge in un futuro prossimo del mondo in cui il potere si concentra in tre immensi superstati: Oceania, Eurasia ed Estasia. La capitale di Oceania è Londra, la società è governata dal Grande Fratello, che tutto vede e tutto sa.
Tutto è permesso, non c'è legge scritta. Niente, apparentemente, è proibito. Tranne pensare. Tranne amare. Tranne divertirsi. Tranne vivere, insomma. Se non secondo gli usi e costumi imposti dall'infallibile e onnisciente Grande Fratello. Dal loro rifugio, in uno scenario desolante da Medioevo postnucleare, solo Winston Smith e Julia lottano disperatamente per conservare un granello di umanità... 
Chi sceglie di leggere 1984 si fa carico della verità, e della verità più terribile di tutte: quella sul Potere.

1984 di Orwell, il capolavoro distopico che tutti dovrebbero leggere

1984 di George Orwell è uno dei romanzi di maggior successo di tutti tempi, con decine e decine di milioni di copie in tutto il mondo. È anche il caposaldo della fantascienza distopica, cioè il genere letterario che immagina il contrario dell'utopia: un mondo futuro spaventoso, dominato dalla tirannia instaurata a seguito di apocalittiche guerre nucleari. Nel caso di 1984, il libro nasconde dietro la fantasia un monito per i posteri a ciò che l’umanità potrebbe diventare senza la memoria della storia (Orwell scrive 1984 nell’immediato dopoguerra, nell’Europa fra vecchi e nuovi totalitarismi).

In 1984 il mondo è spartito fra tre grandi nazioni perennemente in guerra tra loro: Oceania (un impero che comprende l'attuale Gran Bretagna, le due Americhe, l'Africa meridionale e l'Australia), Eurasia (l’Europa continentale e la Russia, dall'Atlantico fino al Pacifico) ed Eastasia (Cina, India e Giappone).

Il dittatore d'Oceania è il misterioso Grande Fratello, un leader politico di cui non si conosce l’identità e che nessuno ha mai visto dal vero ma solo sui minacciosi poster affissi ovunque per le strade.

In ogni casa, teleschermi e telecamere trasmettono slogan propagandistici mentre riprendono tutto ciò che accade nell’abitazione. In questo modo l’ordine pubblico viene mantenuto dalla psicopolizia, che sorveglia ogni parola, ogni azione, ogni pensiero dei cittadini - peraltro oramai assuefatti o persino favorevoli a subire queste forme di controllo.

Gli abitanti di Oceania parlano la Neolingua, in cui i vocaboli sgraditi al regime vengono cancellati o sostituiti da altri con diverso significato. Nei palazzi ministeriali la storia viene riscritta per meglio conciliarsi ai desideri del sistema. I libri, la letteratura, le poesie non sono più prodotti dall'uomo ma automaticamente da macchine specializzate nella compilazione di testi.

In questo terrificante scenario si muovono incerti i due protagonisti di 1984, Winston e Julia, impiegati nell'immensa piramide del Ministero della Verità d'Oceania; due personaggi oramai consapevoli del reale valore di dignità e libertà. Ma sfuggire all’ipnosi dello stato è sempre più difficile. Finché…

1984 è un libro che tutti dovrebbero leggere. Non solo per godere del talento narrativo di Orwell, ma anche per imparare a difendersi dall’intimidazione ingannatrice del potere, in tutte le sue forme.



Questo libro è stato recensito, insieme ad altri 19, nella nostra lista dei 20 libri da leggere assolutamente almeno una volta nella vita.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Classici stranieri

Editore Mondadori

Collana Oscar classici moderni

Formato Tascabile

Pubblicato  01/01/2002

Pagine  336

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788804507451


Traduttore S. Manferlotti

torna su Torna in cima