Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

'68. Un anno di confine


pubblicato da Rizzoli

Prezzo:
22,50 11,25
Risparmio:
11,25 -50 %
In promo:
3x2 su migliaia di libri
mondadori card 22 punti carta PAYBACK
Disponibile.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24 €.
Ordina ora per riceverlo giovedì 2 febbraio.  (Scopri come).

Descrizione

Il Sessantotto non è un anno ma una stagione. Forse comincia l'8 aprile 1967, quando, come documenta una fotografia sgranata dell'archivio della "Notte", il movimento Mondo Beat sfila per le vie di Milano con cartelli come "I capelli lunghi non sono anticostituzionali" o "Meglio un 'beat' oggi che un soldato domani". Ed è sempre per strada che divampa, con i cortei degli studenti, le manifestazioni operaie, le scritte sui muri ("Il Vietnam è in fabbrica", a Sesto San Giovanni), le gigantografie di Mao, Ho Chi Minh, che Guevara e, fianco a fianco, Arafat e il compagno Giuseppe Stalin, i sit-in in Campo de' Fiori con Jane Fonda e in piazza San Marco contro la Biennale e la 'cultura dei padroni' (Ungaretti, in basco e sciarpa, benedice i manifestanti). Gli anni Settanta si inaugurano nel sangue del 12 dicembre 1969, quando esplode la bomba di Piazza Fontana, e nel buio spettrale che avvolge i funerali delle vittime. Il Sessantotto finisce per sempre quando la protesta diventa terrorismo, come documenta la foto agghiacciante di due membri del gruppo genovese XXII Ottobre, in fuga su una moto subito dopo aver ucciso il fattorino che aveva cercato di resistere alla rapina. Questo libro, curato da Uliano Lucas, è insieme diario, saggio e racconto per immagini del quinquennio che ha cambiato l'Italia. Mostra il mondo com'era 'prima' (i luoghi del lavoro, i tuguri in cui si ammassavano gli immigrati dal Sud, l'espansione caotica delle città, ma anche le auto, i vestiti, le acconciature...), cioè la ragion d'essere del Sessantotto. E' uno sguardo non neutrale su un'intera epoca, una vertiginosa carrellata di volti, ambienti, gesti, oggetti, parole che si fanno storia, memoria, mitologia.

Dettagli

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "'68. Un anno di confine"

 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima