Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

L'Abruzzo citeriore: un caso di storia regionale. Amministrazione, élite e società (1806-1815)
L'Abruzzo citeriore: un caso di storia regionale. Amministrazione, élite e società (1806-1815)

L'Abruzzo citeriore: un caso di storia regionale. Amministrazione, élite e società (1806-1815)

by Maria Rosaria Rescigno
pubblicato da Franco Angeli

37,00
Disponibile.
74 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Nei primi anni dell'Ottocento avviene nel nostro Mezzogiorno un mutamento che investe le strutture istituzionali del regno: l'importazione dalla Francia di un modello statale di concezione moderna che modificherà irreversibilmente il paese. L'autrice, volta all'analisi di questo fenomeno, si concentra su di una zona particolare: quella dell'Abruzzo Citeriore. Con una vasta documentazione d'archivio ricostruisce la formazione di una nuova classe dirigente, in particolare soffermandosi sull'élite chietina, che recepisce appieno il cambiamento superando una visione localistica.

Dettagli

Generi Storia e Biografie » Storia dell'Europa » Storia d'Italia e delle Regioni italiane » Storia dell'Abruzzo » Storia d'Italia » Periodi storici » Storia contemporanea (1700-1900 ca.)

Editore Franco Angeli

Collana Temi di storia

Formato Libro

Pubblicato 01/01/2003

Pagine 320

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788846443816

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "L'Abruzzo citeriore: un caso di storia regionale. Amministrazione, élite e società (1806-1815)"

L
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima