Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Affido forte e adozione mite: culture in trasformazione
Affido forte e adozione mite: culture in trasformazione

Affido forte e adozione mite: culture in trasformazione


pubblicato da Franco Angeli

Prezzo:
19,00
mondadori card 38 punti carta PAYBACK
Disponibile.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 19 €.
Ordina ora per riceverlo mercoledì 25 gennaio.  (Scopri come).

Descrizione

Questo volume intende mettere in evidenza le qualità che caratterizzano molte famiglie affidatarie: prendersi cura dell'affidato, sapersi assumere responsabilità, dimostrare disponibilità, esprimere solidarietà, possedere equilibrio nel rapporto di coppia, saper coinvolgere senza imporre e investire in educazione del bambino. Ma intende anche fare luce sugli aspetti critici dell'affido, come le difficoltà che emergono dalla presa in carico di situazioni che non si conoscono, la competizione che può nascere con la famiglia d'origine, i problemi che possono sorgere da un investimento affettivo a termine, i possibili litigi con i figli naturali della famiglia affidataria, ed altri ancora.

Dettagli

Generi Salute Benessere Self Help » Maternità , Politica e Società » Servizi sociali e Criminologia » Adozione e affidamento , Famiglia Scuola e Università » Famiglia e Figli » Affidamento e adozione

Editore Franco Angeli

Collana Le professioni nel sociale. Manuali

Formato Libro

Pubblicato  01/01/2007

Pagine  176

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788846483560


Curatore A. Giasanti  -  E. Rossi

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Affido forte e adozione mite: culture in trasformazione"

Affido forte e adozione mite: culture in trasformazione
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima