Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Almanacco Luttazzi della nuova satira italiana 2010
Almanacco Luttazzi della nuova satira italiana 2010

Almanacco Luttazzi della nuova satira italiana 2010

by Daniele Luttazzi
pubblicato da Feltrinelli

12,60
18,00
-30 %
18,00
Disponibile.
25 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

"E' aperta La Palestra, il luogo dove allenare ed esibire i vostri muscoli satirici. Inviatemi le vostre battute sui fatti del giorno. Usate come premessa della battuta un titolo di giornale. Sceglierò quelle che mi piacciono e le pubblicherò." Ecco l'appello di Daniele Luttazzi. Dal suo blog nasce un vero e proprio esperimento di satira, dove i protagonisti sono i lettori con le loro battute e con i loro sguardi al vetriolo su una realtà che supera di gran lunga la fantasia. In questo libro Daniele Luttazzi raccoglie le battute più riuscite, più taglienti, più esilaranti. La satira che parte dal basso.

Dettagli

Generi Politica e Società » Studi interdisciplinari e culturali , Hobby e Tempo libero » Umorismo » Libri per ridere e collezioni umoristiche

Editore Feltrinelli

Collana Varia

Formato Brossura

Pubblicato 13/10/2010

Pagine 446

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788807491009

Curatore D. Luttazzi

1 recensioni dei lettori  media voto 1  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
1
Almanacco Luttazzi della nuova satira italiana 2010

Anonimo - 29/10/2010 11:15

voto 1 su 5 1

Luttazzi, che da anni saccheggiava allegramente le sue battute dai comici americani, ormai scoperto ha deciso di pubblicare le battute dei ragazzi che seguono il suo sito, guadagnando lui su quello che è il lavoro degli altri. Una parola: non compratelo!

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima