Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Antiche famiglie patrizie di Pisa, S. Miniato e Volterra in Malta e S. Stefano
Antiche famiglie patrizie di Pisa, S. Miniato e Volterra in Malta e S. Stefano

Antiche famiglie patrizie di Pisa, S. Miniato e Volterra in Malta e S. Stefano

by Goro Stendardi
pubblicato da Giunti Editore

103,29
Esaurito
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Esaurito
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Questo volume si propone di dare una descrizione essenziale della storia delle famiglie patrizie i cui componenti abbiano rivestito l'Abito del Sovrano Ordine Militare di San Giovanni di Gerusalemme (l'Ordine di Malta) e del Sacro Militare ordine di Santo Stefano Papa.
I componenti delle famiglie che hanno avuto l'onore di essere insigniti di uno o dell'altro di questi Ordini, nel corso dei secoli, sono numerosissimi e le famiglie varie centinaia: sarebbe stato impossibile anche solo accennare a tutte.
L'autore ha dovuto pertanto fare una scelta, eliminando, ad esempio, quelle casate che non hanno avuto discendenti ai giorni nostri o quelle di cui non è riuscito, nonostante le ampie ricerche, a trovare una documentazione del tutto attendibile. Una ricerca approfondita è stata fatta anche sugli stemmi. L'autore ha cercato di mettersi in contatto con tutti i rappresentanti delle famiglie di cui ha parlato per controllare tutti gli elementi; purtroppo non sempre questo è stato possibile.


Dettagli

Generi Storia e Biografie » Storia dell'Europa » Storia locale, araldica, genealogia » Storia d'Italia e delle Regioni italiane » Storia della Toscana » Storia d'Italia

Editore Giunti Editore

Formato Illustrato

Pubblicato 01/01/1997

Pagine 224

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788809211254

Curatore C. Sermarini

torna su Torna in cima