Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Architettura e controriforma. I dibattiti per la facciata del Duomo di Milano 1582-1682
Architettura e controriforma. I dibattiti per la facciata del Duomo di Milano 1582-1682

Architettura e controriforma. I dibattiti per la facciata del Duomo di Milano 1582-1682

by Francesco Repishti - Richard Schofield
pubblicato da Mondadori Electa

22,50
50,00
-55 %
50,00
Disponibile.
45 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Rivalità professionali, lunghi dibattiti sulle scelte architettoniche, programmi della Riforma, celebrazioni cardinalizie e imperiali si sono più volte sovrapposti e intrecciati con le vicende della facciata del Duomo di Milano. Un tema, qui limitato al periodo tra le due metà dei secoli XVI e XVII, certamente non inedito, sebbene, malgrado il volume di Camillo Boito e, in particolare nel mondo anglosassone, la lucida introduzione al tema di Rudolf Wittkower pubblicata nel 1974, non abbia mai goduto di grande stima storiografica. A volte, anche le vicende costruttive dello stesso Duomo sembrano essere considerate imbarazzanti o non sufficientemente auliche da meritare attenzioni, forse per il tradizionale disagio degli storici di architettura del Cinquecento nell'affrontare i temi del gotico rinascimentale. Tuttavia la specificità e l'eccezionalità della Fabbrica del Duomo, la pluralità dei linguaggi accolti al suo interno, il principio di conformità strutturale che con alterne vicende ha segnato la sua storia per cinque secoli e che sembra contrapporsi alle scelte architettoniche promosse da Carlo Borromeo, costituiscono solo alcuni degli aspetti che motivano la ricchezza del tema affrontato. La storia della facciata del Duomo di Milano è, infatti, una delle più complicate e tormentate nella storia dell'architettura italiana. Le discussioni e i progetti per la costruzione hanno inizio negli anni ottanta del Cinquecento, ma la costruzione sarà conclusa solo nei primi anni del XX secolo. Le dispute per la scelta del progetto definitivo si fanno particolarmente accese tra il 1645 e il 1653, quando, avendo abbandonato i grandiosi progetti 'alla romana' di Tibaldi, Richino e Mangone dopo lunghe discussioni, una nuova corrente favorevole al gotico suggerisce a Carlo Buzzi di presentare un progetto in nome della tradizione del Duomo e secondo il principio di conformità costruttiva e a Francesco Castelli di presentare un altro progetto gotico che non è altro che quello di Tibaldi e Richino espresso con un linguaggio 'gottoromano'. Dopo il 1648 sono raccolti e divulgati i "Pareri" sui progetti richiesti ad architetti estranei al contesto lombardo (Avanzini, Bernini, Longhena, Martino Longhi e altri che si aggiungono in questa edizione a quelli editati in occasione dei dibattiti di ambito milanese del 1607-08). Solo al termine di complesse e lunghe vicende si arriva così a uno scontro e ad approfondite considerazioni sulle caratteristiche strutturali e stilistiche del Duomo. Si tratta, infatti, della scelta fondamentale, che vede due opposte fazioni di architetti e deputati della Fabbrica, se la facciata debba essere costruita 'alla romana o alla gottica'. Per usare le parole di Camillo Bovio, che scrive nel 1656, si tratta della scelta tra una facciata 'bella' (alla romana) o 'lasciva' (alla gottica).

Dettagli

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Architettura e controriforma. I dibattiti per la facciata del Duomo di Milano 1582-1682"

Architettura e controriforma. I dibattiti per la facciata del Duomo di Milano 1582-1682
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima