Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Argomenti per lo sterminio. L'antisemitismo e i suoi stereotipi nella cultura europea (1850-1920)
Argomenti per lo sterminio. L'antisemitismo e i suoi stereotipi nella cultura europea (1850-1920)

Argomenti per lo sterminio. L'antisemitismo e i suoi stereotipi nella cultura europea (1850-1920)

by Francesco Germinario
pubblicato da Einaudi

27,20
32,00
-15 %
32,00
Disponibile.
54 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

L'antisemitismo è oggi la repellente e incomprensibile ideologia di pochi estremisti, condannati da tutto il mondo. Ma c'è stato un mondo non così lontano da noi che ha considerato l'antisemitismo una scuola di pensiero del tutto legittima, quando non una risposta giusta ai problemi della modernità. Tra Otto e Novecento si sviluppò in Europa una nutritissima bibliografia che mirava a identificare e a condannare l'elemento ebraico nella società, costruendo una vera e propria cultura dell'antisemitismo che non era solo per pochi zeloti, ma per un pubblico ampio benché colto. Questo studio ricostruisce l'articolata trama del pensiero antisemita, che attraverso l'elaborazione di molteplici e rivelatori stereotipi ha cercato identificare e di combattere l'ebreo e la degenerazione di cui era considerato il portatore. Un'elaborazione che costituisce lo sfondo su cui il totalitarismo novecentesco costruirà la Shoah.

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Argomenti per lo sterminio. L'antisemitismo e i suoi stereotipi nella cultura europea (1850-1920)"

Argomenti per lo sterminio. L
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima