Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Argomenti strettamente famigliari. Lettere dal carcere (1935-1940)
Argomenti strettamente famigliari. Lettere dal carcere (1935-1940)

Argomenti strettamente famigliari. Lettere dal carcere (1935-1940)

by Massimo Mila
pubblicato da Einaudi

16,68
19,63
-15 %
19,63
Disponibile.
33 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

La mattina del 15 maggio 1935 il ventiquattrenne Massimo Mila viene arrestato a Torino con altri militanti del movimento antifascista Giustizia e Libertà. Nel successivo febbraio viene condannato a sette anni di carcere dal Tribunale speciale.
La sua esperinza carceraria - "il lungo tormento di tutte le separazioni per cause politiche" - è racchiusa in queste lettere alla madre. La posta settimanale, unica occasione di scrittura, diviene lo strumento al quale Mila consegna le riflessioni sulle letture storiche, filosofiche e letterarie, e la prima stesura de "La libertà dell'interpretazione musicale".
La volontà di far filtrare un proprio mondo interiore sempre più consapevole indietreggia, pur nell'intensità degli affetti, neppure dinanzi agli aspri motivi di dissenso, tanto da trarne, per certi versi, un personale "elogio della galera": "La mia vita qui non è affatto anormale: se non mi mancaste voi e la montagna, direi che è la miglior vita che posso desiderare: niente da fare, leggere, studiare, pensare".
Sono lettere private e insieme pubbliche e delineano il percorso di maturazione intellettuale e politica del "soldato semplice" dell'antifascismo, che sfocerà nella partecipazione alla Resistenza e nel costante impegno civile di uomo di cultura, vigile custode del binomio giustizia e libertà.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi italiani , Politica e Società » Ideologie e Teorie politiche » Ideologie politiche » Politica e Istituzioni » Propaganda, controllo politico e libertà

Editore Einaudi

Collana Gli struzzi

Formato Libro

Pubblicato 01/01/1999

Pagine 750

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788806150624

Curatore P. Soddu

Prefatore Claudio Pavone

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Argomenti strettamente famigliari. Lettere dal carcere (1935-1940)"

Argomenti strettamente famigliari. Lettere dal carcere (1935-1940)
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima