Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Armand il vampiro
Armand il vampiro

Armand il vampiro

by Anne Rice
pubblicato da Longanesi

Prezzo:
18,00 15,30
Risparmio:
2,70 -15 %
mondadori card 31 punti carta PAYBACK
Disponibile.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24 €.
Ordina ora per riceverlo giovedì 30 marzo.  (Scopri come).

Descrizione

Morto carbonizzato sul sagrato della cattedrale di Saint Patrick, a New York: questa era la fine che tutti credevano avesse fatto il vampiro Armand, immolatosi sotto i raggi del sole nascente dopo aver visto il volto di cristo sul velo della Veronica. Invece Armand è sopravvissuto e, dopo essere stato curato da due giovani mortali, è pronto a raccontare al vampiro-biografo David Talbot la sua vita, lunga oltre inquecento anni. Bello come un angelo di Botticelli, Armand ha l'aspetto di un eterno adolescente; tuttavia, dietro quell'eterea sembianza si celano un'anima inquieta e una vicenda piena di violenze, subite e inflitte. Nato a Kiev, decaduta e sottomessa ai dominatori mongoli, Andrej - questo il suo nome mortale - dimostra un talento unico per la pittura delle icone e vive tra i monaci del monastero delle Grotte, finche non viene rapito da predoni turchi e venduto in un bordello di Costantinopoli. A salvarlo dall'abiezione fisica e morale è Marius, il Maestro, un ricchissimo nobile che gli apre le porte del suo meraviglioso palazzo di Venezia, dove i piaceri della carne convivono con quelli della conoscenza. Assunto il nome di Amadeo, egli vive solo per I'amore del Maestro, munifico e misterioso. Ben presto però nasce in lui un forte spirito di ribellione, alimentato dal desiderio di conoscere la verità sui poteri sovrannaturali del Maestro, il quale - vampiro tra i più anziani e potenti - tenta di dissua - derlo mostrandogli la schiavitù notturna di un bevitore di sangue. E quando il giovane si trova a un passo dalla morte, 10 salva, rendendolo immortale col Dono Tenebroso. Il rinato Amadeo sperimenta le gioie e i dolori dell'essere vampiro e viaggia con Marius fino a Kiev, alla ricerca delle proprie radici. Tuttavia la loro amicizia non è destinata a durare, perché un incendio distrugge il palazzo veneziano. Ha inizio il periodo più cupo della vita di Amadeo: orfano del suo mentore, si unirà ai servitori di Satana, diventando Armand, un mostro sanguinario ...

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Horror e gotica , Fantasy Horror e Gothic » horror e Dark Romance

Editore Longanesi

Collana La Gaja scienza

Formato Rilegato

Pubblicato  01/01/2003

Pagine  434

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788830420342


Traduttore S. Caraffini

7 recensioni dei lettori  media voto 3  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
4
3 star
2
2 star
1
1 star
0
Armand il vampiro

Anonimo - 27/07/2005 10:42

voto 3 su 5 3

ho faticato parecchio per finirlo, le parte descrittive sono un po' noiose e poco scorrevoli...l'amore libero può essere bello fino ad un certo punto, ma il rapporto tra Marius e Armand mi sembra un po' esagerato...

Armand il vampiro

Anonimo - 10/09/2004 11:34

voto 4 su 5 4

Senza dubbio un capitolo assolutamente affascinante delle cronache dei vampiri. Un buon libro che, per chi come me è un appassionato del mondo vampiresco, terrà il lettore incollato alle pagine fino alla fine. Tuttavia non riesco a premiare il romanzo con più di quattro stelle, a causa soprattutto della perseveranza nel voler coniare il tutto con una religione a dir poco morbosa, il che mi ha reso la trama un po' meno coinvolgente. Il fatto poi di insistere sulla dubbia sessualità dei vampiri (ma anche prima di esserlo) non ha certo giovato molto. Sessualità che, analizzando un poco come poteva essere la vita nel 1500, non impressiona poi tanto.. . Resta comunque un gran bel libro da leggere in attesa di ricevere questo tanto agognato ''dono tenebroso''...

Armand il vampiro

Anonimo - 30/10/2003 19:54

voto 4 su 5 4

Una sola parola: STUPENDO!

Armand il vampiro

Anonimo - 29/06/2003 19:27

voto 4 su 5 4

E' un racconto da non perdere, non c'è dubbio, la Rice riesce sempre a rendere alla perfezione le atmosfere soffuse e misteriose tipiche della figura del vampiro, immagine del Decandentismo. Una parola su chi sostiene che la Rice sia fissata col fatto che ''i vampiri sono gay''. Il messaggio è molto più profondo, poichè a parte il fatto di aumentare l'ambiguità della figura vampiresca, la Rice vuole semplicemente rimarcare ancor più la natura oltre umana dei suoi vampiri, che nell'amore e nell'eros vanno ben oltre gli stretti stereotipi di ''noi mortali''. L'omosessualita dei vampiri della Rice non è una caratteristica fine a se stessa, quindi.

Armand il vampiro

Anonimo - 27/05/2003 17:36

voto 4 su 5 4

Armand è in assoluto uno dei personaggi più complessi dell'universo di Anne Rice e il libro è imperdibile per gli appassionati delle ''Cronache dei Vampiri''. Si scoprono retroscena della storia ormai conosciuta grazie ai romanzi precedenti e si impara a conoscere meglio questo tenebroso personaggio,a dire il vero messo un po' in ombra nel resto della saga,il tutto incorniciato da descrizioni di personaggi,luoghi,sensazioni,emozioni...descrizioni così belle che riescono a imprigionare il lettore e a trasportarlo nel sensuale ed affascinante mondo dei Vampiri della Rice.

Armand il vampiro

Anonimo - 12/05/2003 22:13

voto 2 su 5 2

Sto faticando non poco ad arrivare in fondo. Anne Rice mi sembra sempre più uguale a se stessa, ''intervista col vampiro'' rimane unico e poi non capisco perchè la fissazione che i vampiri siano gay. Spero migliori più avanti.

Armand il vampiro

Anonimo - 01/03/2003 16:54

voto 3 su 5 3

Armand è sempre stato il personaggio che preferivo fin da quando ho iniziato a leggere le '' cronache di vampiri '', per il suo essere tutto sommato meno netto di Lestat e Louis e piu' indeciso tra bene e male, piu' '' grigio ''. Ed ecco un libro dedicato a lui ! Inizialmente si resta abbastanza perplessi perchè sembra piu' un libro erotico gay - e non è il mio genere - che un libro che parla di vampiri. Ma andando avanti la storia, magnificamente raccontata da Anne Rice, si sviluppa bene in un contesto , l' Italia rinascimentale , magnificamente descritto dall' autrice che come sempre da il meglio di se' quando narra le vicende di qualche personaggio. La parte che ho trovato piu' deludente è quella ambientata nel presente. Un buon libro nel complesso, che pero' non aggiunge poi molto a quanto gia' detto nei romanzi precedenti.

Recensioni successive...

    Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

    usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
    torna su Torna in cima