Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Atti dell'amore. Testo danese a fronte
Atti dell'amore. Testo danese a fronte

Atti dell'amore. Testo danese a fronte

by Søren Kierkegaard
pubblicato da Bompiani

26,40
33,00
-20 %
-20% su migliaia di libri
33,00
-20% su migliaia di libri
Disponibilità immediata - pochi pezzi a magazzino.
53 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

La produzione letteraria di Soren Kierkegaard (1813-1855) si svolge in tre direzioni: le "opere pseudonime" (come "Aut-Aut", "Il concetto dell'angoscia", "Timore e Tremore", "Briciole di filosofia"), i "Discorsi edificanti" e il grande "Diario". La Kierkegaard-Renaissance aveva inizialmente puntato solo sulle "opere pseudonime", ricche di scintillanti analisi della vita nelle sue valenze e crisi estetico-etiche, ma in seguito ha riconosciuto che esse non possono essere isolate dal "Diario" e dai "Discorsi edificanti" tra i quali spiccano gli "Atti dell'amore" del 1847. Il destinatario ideale di questi discorsi cristiani è il Singolo, che essi si prefiggono di richiamare all'interiorità affinché non si smarrisca nella folla anonima e irresponsabile, dispersa nell'esteriorità e dimentica dell'Eterno; solo come Singolo l'uomo si rapporta a Dio, e solo come Singoli si diventa cristiani, poiché Singolo e individuo stanno agli antipodi: l'individuo appartiene al numero e si confonde nella folla, mentre il Singolo assume la sua libertà e quindi la responsabilità infinita davanti a Dio, diventando così Persona: questo è il cardine di tutta l'opera di Kierkegaard, dal principio alla fine. In particolare negli "Atti dell'amore" Kierkegaard mostra come il Cristianesimo riferisca l'amore di sé e l'amore del prossimo all'eternità, superando l'amicizia e l'amore naturale profano, nei quali Dio non interviene come "categoria intermedia". Il filosofo danese offre così il 'pendant' cristiano di quella dialettica della vita che le "opere pseudonime" avevano soltanto descritto: solo il Cristianesimo è in grado di realizzare l'amore nelle diverse situazioni della vita. Martin Heidegger, perfettamente consapevole dell'importanza degli "Atti dell'amore", in "Essere e tempo" scrive: "C'è più da imparare dagli scritti edificanti che non da quelli teoretici..."

Dettagli

Generi Psicologia e Filosofia » Filosofia occidentale e Storia della filosofia » Filosofia occidentale: dal 1900

Editore Bompiani

Collana Il pensiero occidentale

Formato Rilegato

Pubblicato 01/01/2007

Pagine 1101

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788845292545

Traduttore Cornelio Fabro

Curatore Cornelio Fabro

Introduttore Cornelio Fabro

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Atti dell'amore. Testo danese a fronte"

Atti dell
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima