Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Baghdad Blog
Baghdad Blog

Baghdad Blog

by Salam Pax - Salam Pax
pubblicato da Sperling & Kupfer

13,50 ----
Esaurito
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Esaurito
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

Nel settembre 2002, un giovane iracheno comincia a scrivere in rete il racconto quotidiano della sua vita a Baghdad, firmandosi Salam Pax. Scrive in inglese, in un blog (da WEB LOG, diario in rete), per raccontare agli amici lontani tutto quello che fa e che pensa, dalla sua collezione di CD alla difficoltà di trovare l'acqua, dai romanzi di Salman Rushdie a critiche aperte al regime di Saddam. Salam Pax corre un grosso rischio: essere scoperto gli costerebbe la vita. Presto il suo diario irriverente e incisivo diventa celebre fra i navigatori della rete: attraverso un rapido passaparola, lettori di tutto il mondo leggono le pagine web di questo iracheno di 29 anni, laureato in architettura, ateo, gay ("checca eretica", come si definisce ironicamente), che si esprime in un inglese perfetto e preferisce citare David Bowie invece del Corano. Anche i media tradizionali si accorgono di questa voce asciutta e antiretorica: mentre le forze angloamericane si preparano a invadere l'Iraq, i giornali ne parlano (in Italia lo ha 'scoperto' "Internazionale") e Salam diventa un caso mondiale. Scoppia la polemica: Salam esiste davvero? Troppo diverso dal cliché dell'arabo, troppo irraggiungibile per essere reale. Lui risponde con la consueta ironia: "Cos'è più sexy? Essere un tranello della CIA o uno strumento della propaganda?" "Baghdad Blog" racconta la guerra e il dopoguerra in Iraq dall'interno e in presa diretta. Grazie a questa prospettiva unica, il suo è il resoconto più autentico, più vero e più crudo che ci sia dato di leggere. La piantina di Baghdad è di Finbarr Sheeny.

Dettagli

Generi Politica e Società » Attualità internazionale , Storia e Biografie » Storia dell'Asia » Storia militare

Editore Sperling & Kupfer

Collana Tracce

Formato Brossura

Pubblicato 01/01/2003

Pagine 249

Lingua Italiano

Titolo Originale The Clandestine Diary of an Ordinary Iraqi

Lingua Originale Inglese

Isbn o codice id 9788820036041

Traduttore Ira Rubini  -  Emanuela Barto

torna su Torna in cima