Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Boccamurata
Boccamurata

Boccamurata

by Simonetta Agnello Hornby
pubblicato da Feltrinelli

12,75
15,00
-15 %
15,00
Disponibile.
26 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

Chi è stata la madre di Tito? Una poco di buono, come dicono certe voci cattive? O una signora di buona famiglia costretta a "sparire", come ha sempre detto il padre Gaspare? Tito è alla guida di un pastificio, fonte non solo di ricchezza ma anche di conflitti, tensioni e invidie in seno a una famiglia allo sbando. È soltanto la sua autorità a tenerla insieme, a volerla unita, con il sostegno forte della mite presenza di una vecchia zia: zia Rachele ha vegliato su Tito e poi sui figli di lui e non ha perso la capacità di intuire anche quello che le si vorrebbe tener nascosto, ma nel suo sguardo cominciano ad affiorare a poco a poco ricordi confusi e brandelli di segreti custoditi tenacemente per più di mezzo secolo. A smuovere ulteriormente le acque torbide, insieme alla bellissima Irina, spregiudicata e intraprendente, arriva all'improvviso Dante, figlio di una ex compagna di collegio della zia. E c'è chi sospetta oscuri moventi. Quanto più la storia si apre a inattesi sviluppi nel presente, tanto più il passato viene folgorato da una nuova luce e il mistero che nascondeva si dischiude lentamente con la forza di una grande storia d'amore. Ancora una volta, sono al centro della scrittura di Simonetta Agnello Hornby la famiglia come covo di sentimenti innominabili, la lotta per la roba, la sensualità di uomini e donne. Sullo sfondo, una Sicilia modernissima e viva, colta nel declinare di valori assodati.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi italiani

Editore Feltrinelli

Collana I narratori

Formato Libro

Pubblicato 01/01/2007

Pagine 271

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788807017124

7 recensioni dei lettori  media voto 2  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
1
3 star
3
2 star
0
1 star
3
Boccamurata

Anonimo - 18/09/2008 14:42

voto 4 su 5 4

Nonostante alcuni dei commenti negativi che sono stati scritti non mi sono lasciata condizionare ed ho voluto leggerlo. Mi è piaciuto molto!! Mi auguro che la Hornby non abbandoni la scrittura

Boccamurata

Arcangela Cammalleri - 06/02/2008 15:34

voto 3 su 5 3

Nata a Palermo, l'autrice, dal 1972, vive a Londra ed esercita la professione di avvocato per i minori e per le comunità degli immigrati. "Non l'avrei immaginato, la zia innamorata, disse Tito, e sollevò la testa. Eppure amò, con una potenza che mi sorprende". Sulla quarta di copertina, si condensa "Il segreto" che circonda e avvolge il dramma narrativo. Con "Boccamurata", alias "La zia Rachele", la scrittrice anglo-sicula ha deciso di dare una conclusione alla trilogia siciliana iniziata con "La Mennulara" (2002) e continuata con "La Zia Marchesa" (2004) e, ancora una volta, dà voce letteraria ad un'altra figura femminile, ma diversamente dalle opere precedenti, fa da controcanto al protagonista maschile. Questo romanzo è un affresco di famiglia in un interno siciliano in cui si annidano e si avviluppano sentimenti e risentimenti non sopiti. Tito, il capo di un pastificio è il centro di questa "famiglia" assieme alla vecchia zia Rachele il cui passato si svela, come un sipario teatrale, attraverso le lettere di lei giovane e i ricordi frammentati di lei anziana. L'intreccio si dipana su due livelli paralleli: un alternarsi di diverse tonalità di voci, dal racconto in terza persona all'io narrante, dal presente con i componenti di questa saga famigliare avviliti da interessi economici e intrighi sentimentali, al passato che si dischiude come luce che fuga le ombre e disvela il "mistero". Al tema della famiglia come nido consolatorio, ma al contempo gorgo di insane passioni, fa da contrappunto il paesaggio siciliano che l'autrice ci fa rivedere in un'esplosione di colori vividi e penetranti "I raggi del sole perciavano la terra" come i sentimenti che agitano i personaggi, in una sorta di geografia del cuore evocata con commovente naturalezza. E' un romanzo di "Qualità assoluta", dalla dirompente carica emotiva, stemperata da una scrittura armoniosa, mai scomposta. Come pennellate di colore sparse qua e là si frappongono lessemi dialettali che restituiscono tonalità accese all'espressività controllata della scrittrice, il cui stile elegante e calibrato s'innesta nella materia scabrosa, elevandola.

Boccamurata

Anonimo - 06/11/2007 12:56

voto 1 su 5 1

Le precedenti opere dell'autrice mi avevano incuriosito e le avevo trovate piacevoli, sia per la trama che per l'ambientazione. Quest'ultimo Boccamurata mi ha veramente deluso per l'inconsistenza della storia, per la debolezza dei caratteri tratteggiati e la petulanza di alcuni personaggi (per es. la figlia Elisa): una Sicilia che, a mio parere, esce sminuita dal ritratto di questa famiglia e dagli improbabili soggetti di contorno.

Boccamurata

Anonimo - 05/11/2007 18:07

voto 1 su 5 1

Il libro non convince. La prosa è lontana da ciò che ci si aspetterebbe da un romanzo ambientato in Sicilia. Non credibile la storia, paradossali i personaggi, francamente non percettibile il messaggio. L'autrice mischia tutto l'inverosimile pur di attrarre l'attenzione di un lettore che, a fatica, arriva alla fine: incesto, bisessualità, rapporti umani al limite dello sfascio, malattia terminale ecc. Peccato che alla fine della storia il lettore giunge ben prima delle duecento e rotti pagine. Da non consigliare.

Boccamurata

Anonimo - 08/10/2007 19:13

voto 3 su 5 3

Direi che dei tre libri dell'autrice è quello che ho apprezzato di più! Come al solito rimango affascinata dalle descrizioni della sua stupenda Sicilia. I personaggi sono forse troppo poco delineati... vorrei leggere un po' più di dialoghi in dialetto!!! Cmq le perdono tutto, secondo me scrive proprio bene!

Boccamurata

Laura - 01/07/2007 20:17

voto 3 su 5 3

Ho letto questo libro volentieri. Ammetto che non è niente di sensazionale ma leggendo la storia di questa famiglia siciliana mi sono catapultata in realtà molto diversa dalla mia ed è stato piacevole!

Boccamurata

Cappellaiomatto - 13/02/2007 15:35

voto 1 su 5 1

Povero di contenuti letterari e lessicali. Prosa limitata e semplicistica. Banale utilizzo di aggettivi scontati e spesso inutili. Dialoghi incosistenti tra personaggi contraddittoriamente stereotipati. Spesso noioso e confusionario nella descrizione di mirabilia botaniche, architettoniche e paesaggistiche. Una Sicilia in bilico tra feudo e Beautiful, descritta con grammatica elementare. Appassionante come l'elenco telefonico di tre anni fa.

Recensioni successive...

    Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

    usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
    torna su Torna in cima