Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Bravi ragazzi. La requisitoria Boccassini, l'autodifesa di Previti & C. Tutte le carte dei processi Berlusconi-toghe sporche
Bravi ragazzi. La requisitoria Boccassini, l'autodifesa di Previti & C. Tutte le carte dei processi Berlusconi-toghe sporche

Bravi ragazzi. La requisitoria Boccassini, l'autodifesa di Previti & C. Tutte le carte dei processi Berlusconi-toghe sporche

by Peter Gomez - Marco Travaglio
pubblicato da Editori Riuniti

9,90
Esaurito
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Esaurito
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

" Il processo ha dimostrato che questi sono giudici corrotti nel Dna, perché hanno sistematicamente violato la legge con i loro patrimoni all'estero. Tutti evasori fiscali. C'era un apparato di guerra, costituito da alcuni avvocati del Foro di Roma che avevano il compito anche di corrompere magistrati per ottenere giudici a loro favorevoli. E non sono voci, non è chiacchiericcio, ma certezza documentata: noi abbiamo trovato i piccioli, abbiamo trovato i soldi, un sacco di soldi. Abbiamo trovato una miniera d'oro!..." (dalla requisitoria di Ilda Boccassini)" In un paese normale, un libro come questo non avrebbe senso. I cittadini, dei processi al presidente del Consiglio e ai suoi amici, saprebbero già tutto dalla televisione. Come gli italiani sapevano tutto di Tangentopoli, nel 1992-93, dalle telecronache dirette del processo Cusani-Enimont. Invece dei processi "toghe sporche" (Sme-Ariosto, Mondadori, Imi-Sir) che vedono imputati Silvio Berlusconi e Cesare Previti, gli avvocati Acampora e Pacifico, i giudici Squillante, Metta, Verde e Misiani, si sa poco o nulla. E quel poco grazie ai (pochi) giornali. In televisione, black-out a reti unificate.
Peter Gomez e Marco Travaglio, dopo "L'odore dei soldi", "La Repubblica delle banane" e "Mani pulite", colmano questa lacuna,ricostruendo giorno per giorno la storia dei tre processi e delle infinite manovre per farli saltare, e pubblicando i documenti piú importanti per capire i fatti già accertati, le ragioni dell'accusa e le tesi delle difese. A cominciare dalla requisitoria orale (finora inedita) di Ilda Boccassini, nella trascrizione ufficiale del Tribunale di Milano. E poi i verbali di Stefania Ariosto, le carte svizzere, gli interrogatori di Previti, Acampora, Pacifico e Squillante, la sentenza di prescrizione per il Cavaliere, il dossier Mancuso sul presunto "ricatto" di Palazzo Chigi, la richiesta di trasferire i processi da Milano a Brescia. E infine le leggivergogna che hanno scandalizzato l'Italia e l'Europa: rogatorie, falso in bilancio, Cirami.

torna su Torna in cima