Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Brucia la città
Brucia la città

Brucia la città

by Giuseppe Culicchia
pubblicato da Mondadori

8,55
19,00
-55 %
19,00
Disponibile.
17 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

Nell'arco di una decina d'anni Torino è diventata un'altra città. Ha radicalmente cambiato faccia. Era la capitale dell'industria pesante e del proletariato cittadino, da molti percepita come cupa e opprimente. Adesso è bella, scintillante e fatua, popolata da modelle, creativi e da una massa di giovani che sciamano attraverso il Quadrilatero Romano smaniosi di divertimento e di estasi a buon mercato. Che i deejay Boh, Zombi e laio, protagonisti di questo romanzo, pieni di "bamba" a ogni ora del giorno e della notte, possano farsi testimonial della campagna "La Droga Ci Fa Schifo" non è affatto paradossale in un mondo di improbabili assessori alla Cultura, palazzinari e promoters di scriteriate iniziative di marketing volte solo a camuffare il vuoto che ha pervaso ogni interstizio della società.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi italiani

Editore Mondadori

Collana Scrittori italiani e stranieri

Formato Rilegato

Pubblicato 26/01/2009

Pagine 401

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788804584384

2 recensioni dei lettori  media voto 3  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
1
3 star
0
2 star
0
1 star
1
Brucia la città marymariot

marymariot - 21/05/2013 16:22

voto 4 su 5 4

Torino, ai nostri giorni. Una città che ormai assomiglia sempre di più a una metropoli doltreoceano: allavanguardia nel panorama artistico e musicale dove tutti sono perennemente in corsa, come mutanti in una città spesso visionaria. I protagonisti sono tre ragazzi trentenni, tutti dj e quindi famosi, pieni di soldi, con i giri giusti. DJ Zombie, dj Iaio e dj Boh attraversano come meteore il cielo di questa Torino in fiamme, dove il tempo scappa senza che qualcuno lo apprezzi ancora; dove la moda e le tendenze sono lunico credo a cui le generazioni degli adolescenti e dei giovanissimi si rivolgono devoti, complice luso (ma soprattutto labuso) di alcool e di droghe. Vicende contorte, relazioni fugaci e surreali si svolgono e si concatenano mentre emerge pian piano e sempre più forte tra le righe spesso esilaranti (Culicchia davvero sa strappare con la sua vena ironica momenti di assoluta comicità) la denuncia del degrado in cui versano i giovani torinesi, che potrebbero essere benissimo i giovani di qualsiasi altra città. Come un tarlo che si insinua e sottilmente inizia a minare i nostri pensieri, così lo sguardo severo di Culicchia penetra sempre più a fondo nella realtà raccontata, per arrivare a mettere in luce una profonda tristezza per la perdita di ciò che ormai non conta più; e quasi questi ragazzi alla fine ci fanno più paura che pena.

Brucia la città

Anonimo - 01/07/2009 10:37

voto 1 su 5 1

Negativo, sembra un romanzo di Moccia. Pieno di nomi e poco di emozioni. Cronaca, sembra una cronaca. Se avesse tolto tutti inomi, marche, vie e posti di Torino invece di 400 pagine ne sarebbe uscite si e no 100. Negativo.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima