Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Bruttina stagionata (La)
Bruttina stagionata (La)

Bruttina stagionata (La)

by Carmen Covito
pubblicato da Bompiani

6,80
8,00
-15 %
8,00
Disponibile.
14 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Marilina Labruna vive in una Milano livida, popolata di donne solitarie e di furbi che approfittano dei bisogni d'amore. Perciò lei, quarantenne non brutta ma, peggio, bruttina, deve trovare un modo diverso di trionfare. Da questo romanzo sono stati tratti un monologo teatrale (interpretato da Gabriella Franchini con la regia di Franca Valeri, adattamento di Ira Rubini) e un film (interpretato da Carla Signoris, sceneggiatura e regia di Anna Di Francisca).

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi italiani

Editore Bompiani

Collana Tascabili. Romanzi e racconti

Formato Libro

Pubblicato 01/01/2001

Pagine 260

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788845250071

2 recensioni dei lettori  media voto 3  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
0
3 star
1
2 star
1
1 star
0
Bruttina stagionata (La)

Anonimo - 16/11/2006 17:00

voto 3 su 5 3

E' vero, le brutte o bruttine, hanno meno frecce al loro arco, ma ci sono tanti modi per sedurre o per ottenere gratificazione. L'ha capito, anche se tardi, la protagonista che smette di subire e passa a condurre il gioco con abilità e un filo di spregiudicatezza. Nessuna vendetta semplice presa di coscienza e utilizzo dei propri mezzi. Finalmente un inno alla normalità vissuta con orgoglio e senza vergogna. Bruttine, alla riscossa!!

Bruttina stagionata (La)

Gianni De Martino - 26/07/2005 17:02

voto 2 su 5 2

Conosciamo davvero le brutte, le bruttone, le bruttine e l'odio accumulato contro le donne belle e gli uomini che non le guardano neanche o magari dicono loro: '' CI VEDIAMO, NON SO QUANDO, 'PERO'''? Il tempo del libro della Covito non è solo il tempo storico del riflusso ( come si disse con metafora mestruale), ma quello tipicamente femminile di una ritorsione. La ritorsione di una creatura abituata a dissimulare , la quale - giocando d'astuzia - trasforma la propria presunta o supposta debolezza in forza - e può così apparire per un momento più forte dei forti. La bruttina stagionata implica una lotta dura, durissima , non solo fra i sessi, ma contro le donne belle, gli uomini che neanche la guardano e persino contro quei parenti, conoscenti o amici che non l'hanno accudita abbastanza, riconosciuta, appagata, onorata, abbracciata e amata . Nello spazio del risentimento covato, Covito scrive un libro che mira in basso, un fumetto per vendicarsi un po' della vita.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima