Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa


La Grande crisi, dalla quale non siamo ancora usciti, ha dimostrato tutti i limiti delle formule capitalistiche basate su un mercato impersonale e mosso dall'egoismo individuale. In questo volume proponiamo di seguire la strada del capitalismo imprenditoriale civile, capace di coniugare valorizzazione della persona, spirito imprenditoriale e attenzione verso gli altri, una formula che affonda le sue radici nella storia del pensiero economico italiano del Settecento, in grado di tenere insieme la felicità pubblica con ruolo e protagonismo dell'impresa personale. Su questa strada dobbiamo recuperare - soprattutto nel Mezzogiorno - il senso di valori come fiducia, reciprocità e partecipazione, che sono da sempre il cardine della nostra società. In tale ambito torna centrale il ruolo dei corpi intermedi, la cui azione va profondamente riformulata e rinnovata, per valorizzare un genuino obiettivo di sviluppo, contrastando approcci "gerarchici" capaci solo di rendere ancora più precario il nostro vivere comune.

Gaetano Fausto Esposito è autore di numerosi saggi sui temi dell'economia finanziaria e dello sviluppo, dell'economia industriale, della statistica economico-territoriale e dei processi di internazionalizzazione delle imprese. Già direttore dell'Area Studi e ricerche dell'Istituto Guglielmo Tagliacarne, componente dell'Unità di valutazione degli investimenti pubblici e docente di Economia applicata in diversi atenei, attualmente insegna presso l'Università telematica Universitas mercatorum ed è segretario generale di Assocamerestero.

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "C'è qualcosa di nuovo, anzi di antico"

C
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima