Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Cargo
Cargo

Cargo

by Georges Simenon
pubblicato da Adelphi

Prezzo:
18,00 13,50
Risparmio:
4,50 -25 %
mondadori card 27 punti carta PAYBACK
Disponibilità immediata - pochi pezzi a magazzino.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 19 €.
Ordina ora per riceverlo martedì 24 gennaio.  (Scopri come).

Descrizione

Fin dall'inizio tutto accade come in un incubo. E proprio come in un incubo Joseph Mittel viene travolto da eventi che non controlla, e il cui senso gli è oscuro: prima la fuga da Parigi insieme a Charlotte, la sua compagna, che in nome dell'"Idea" ha ucciso il commerciante che la manteneva e che le aveva rifiutato il denaro per finanziare il loro mensile anarchico; poi l'arrivo a Dieppe, dove Mittel precipita "in un universo incoerente, buio e fradicio"; e per finire l'imbarco, in piena notte, sul Croix-de-Vie, che nella stiva trasporta un carico di mitragliatrici destinate a un gruppo rivoluzionario ecuadoriano. Qui al ragazzo toccherà lavorare come fuochista, mentre il comandante Mopps fa di Charlotte la propria amante. Ma questo sarà, appunto, solo l'inizio: a Panama, Mittel e Charlotte scopriranno che la donna è stata colpita da un mandato di cattura internazionale e saranno quindi costretti a proseguire il viaggio verso il Sudamerica, dove nel frattempo la rivoluzione è fallita e delle mitragliatrici del comandante Mopps nessuno ha più bisogno - mentre lui, Mopps, non riesce più a fare a meno di quella puttanella di Charlotte... Joseph Mittel si lascerà così trascinare da un continente all'altro nella costante, illusoria speranza che da qualche parte le cose possano assumere una forma, che lui stesso possa finalmente non essere più soltanto il gracile, solitario figlio del grande Mittelhauser, il "martire" anarchico che si era tagliato le vene in carcere quando lui aveva due anni e la cui ombra gigantesca lo ha sovrastato per tutta la vita. In questo romanzo, scriveva André Gide, "non c'è assolutamente nulla che appaia inutile, nessun episodio, nessun dialogo, nessuna descrizione del paesaggio che non abbia una sua precisa funzione". Perfettamente a suo agio nelle avventure di mare non meno che in quelle dell'anima, Simenon dà l'ennesima prova della sua grandezza di narratore.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi stranieri

Editore Adelphi

Collana Biblioteca Adelphi

Formato Brossura

Pubblicato  01/01/2006

Pagine  350

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788845920325


Traduttore M. Bevilacqua

4 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
1
4 star
3
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Cargo gloria.marinucci

Gloria Marinucci - 08/10/2013 16:25

voto 5 su 5 5

In Cargo non si respira l'aria della Parigi inizi '900, come in molti romanzi di questo autore fecondo ed umanissimo, immediato e, quindi, alla portata di tutti. Non si respira l'aria della ristretta provincia con le sue figure sempre tratteggiate con tratti vigorosi e pennellate dalle tinte forti ed indelebili. Si, indelebili, perché i personaggi che si muovono sui palcoscenici di Simenon, ti entrano nel cuore, nell'immaginazione, nella memoria, per sempre. Cargo fa parte dei romazi di mare, di più ampio respiro rispetto a quelli di fiume, pure ricchi di ritratti umani; ritratti umani che non passano mai di moda perché parlano del carattere di persone animate da sentimenti e pulsioni eterni. Quandi questi ancora erano in primo piano, quando l'uomo era ancora in primo piano, rispetto a tutto quello che è fuori di lui.Cargo è fatto di atmosfere a volte opprimenti, da sentimenti non ben definiti in alcuni personaggi.E ciò lascia interdetti ed in attesa di qualche cosa che avvenga e li inquadri in situazioni e figure più definite. Situazioni nuove rispetto a tanti altri suoi romanzi,nei quali si vive quella vita da lui raccontata con meravigliosa abilità, fatta di mosse, parole, atteggiamenti, odori, profumi, rumori di un tempo che sembra passato ma che, grazie a lui, è sempre vivo. Perché la sua arte ti prende e non ti lascia più, fino all'ultima riga dell'ultimo romanzo.

Cargo

Paola B. - 15/11/2006 11:40

voto 4 su 5 4

Simenon fa binomio con Maigret, ragion per cui il lettore può cedere alla tentazione di snobbare l'autore, ritenendo che la visione di una puntata in tv del celebre ispettore possa da sola fornire una conoscenza dell'opera del francese. Sbagliato. C'è anche il Simenon delle barche, dei porti, di luoghi vicini come Marsiglia oppure esotici come i Carabi ed il Sud America. Come promette il titolo originale "Long cours", questo libro è un viaggio lunghissimo. Non solo per mare

Cargo

Paola B. - 14/09/2006 10:30

voto 4 su 5 4

Simenon fa binomio con Maigret, ragion per cui il lettore potrebbe cedere alla tentazione di snobbare l'autore, ritenendo che la visione di una puntata in tv del celebre ispettore possa da sola fornire una conoscenza dell'opera del francese. Sbagliato. C'è anche il Simenon delle barche, dei porti, di luoghi vicini come Marsiglia oppure esotici come i Carabi ed il Sud America. Come promette il titolo originale 'Long cours', questo libro è un viaggio lunghissimo. Non solo per mare.

Cargo

Paola B. - 29/08/2006 11:51

voto 4 su 5 4

Simenon fa binomio con Maigret, ragion per cui il lettore può cedere alla tentazione di snobbare l'autore, ritenendo che la visione di una puntata in tv del celebre ispettore possa da sola fornire una conoscenza dell'opera del francese. Sbagliato. C'è anche il Simenon delle barche, dei porti, di luoghi vicini come Marsiglia oppure esotici come i Carabi ed il Sud America. Come promette il titolo originale 'Long cours', questo libro è un viaggio lunghissimo. Non solo per mare.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima