Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Carte in tavola
Carte in tavola

Carte in tavola

by Agatha Christie
pubblicato da Mondadori

Prezzo:
9,00 6,75
Risparmio:
2,25 -25 %
mondadori card 14 punti carta PAYBACK
Disponibile.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 19 €.
Ordina ora per riceverlo giovedì 26 gennaio.  (Scopri come).

Descrizione

Decisamente uno strano invito a cena quello che ha ricevuto Poirot. Il suo anfitrione, il mefistofelico Schaitana, ha infatti promesso al celebre investigatore di mostrargli la più strana delle sue collezioni: quella di criminali che hanno commesso un delitto e non sono mai stati scoperti. Poirot, incuriosito, si reca al ricevimento con un funesto presentimento e ben presto scopre che la sua sensazione era ben motivata. Infatti, mentre gli invitati, tra i quali altri tre celebri cacciatori di delitti, sono impeganti in una partita a bridge, qualcuno pugnala a morte l'eccentrico padrone di casa. Il caso si presenta subito difficile da risolvere, il colpevole senza dubbio si nasconde tra gli ospiti, ma tutti sembrano al di sopra di ogni sospetto, eppure almeno uno di loro, in passato, ha già ucciso. apparso per la prima volta nel 1936, carte in tavola, è una delle più celebri storie del "periodo d'oro" del giallo classico.

Dettagli

Generi Gialli Noir e Avventura » Gialli classici » Gialli, mistery e noir , Romanzi e Letterature » Gialli, mistery e noir

Editore Mondadori

Collana Oscar scrittori moderni

Formato Tascabile

Pubblicato  01/01/2003

Pagine  210

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788804508540


2 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
1
3 star
1
2 star
0
1 star
0
Carte in tavola acetex

Lorena - 01/02/2014 17:17

voto 4 su 5 4

Una grande sfida quella che deve affrontare Poirot in questo romanzo scritto nel consueto stille della Christie e tuttavia leggermente dissimile. In questo romanzo infatti, l'abile investigatore belga divide la scena e le indagini con gli altri abili segugi del delitto. Un'opera corale quindi, dove le abilità investigative vengono maggiormente esaltate proprio grazie al paragone con gli altri segugi. Altra sfumatura che si coglie in questo romanzo che negli altri della Christie non emerge con altrettanta forza, è la sottile ironia che è possibile cogliere negli scambi di battute tra i personaggi e nella narrazione in sé. Un'ironia però mai eccessiva o invadente, ma discreta e pungente. Trovandosi a gestire più investigatori del solito la Christie si adopera nel cogliere e far notare al lettore tutte le sfumature e le particolari inclinazioni di carattere dei vari investigatori, oltre alla sua normale caratterizzazione degli altri personaggi coinvolti nella vicenda. La costante di questo libro e di tutti gli altri svariati romanzi da lei scritti, è la sua affinata tecnica nel depistare il lettore, creando un intreccio elaborato che solo Poirot è in grado di sbrogliare, primeggiando ancora una volta. Hercule Poirot e le sue celluline grige e ci regalano, ancora una volta, un giallo di prim'ordine.

Carte in tavola

Anonimo - 23/08/2007 14:41

voto 3 su 5 3

Prima di iniziare premetto che per capire bene questo giallo bisogna conoscere il Bridge, io non sò giocarci quindi mi sono studiato le regole prima di leggerlo. Non è sicuramente uno dei migliori libri della regina del giallo, ma lo consiglio comunque, soprattutto perchè è il primo e fino ad ora unico caso in cui ho capito l'assassino quasi subito. L'autrice, come se avesse capito che il colpevole è troppo evidente, fa di tutto nelle altre pagine per sviarci sugli altri sospetti e devo dire che ci riesce, ad un certo punto mi ha fatto cambiare idea, ma il buon Poirot a quel punto ha gia le idee chiare. I presupposti ci sono tutti, l'idea dell'omicidio iniziale con i quattro giocatori di carte come unici possibili assassini è geniale. Tuttavia non mi ha convinto del tutto, forse perchè preferisco i casi dove brancolo nel buio fino alla fine quando Poirot mi spiega la soluzione e io resto di sasso e torno indietro a leggere tutti i passaggi chiave con gli indizi che non ho saputo cogliere. Consiglio a chi vuole leggere per la prima volta i libri della Christie ''L'Assassino di Roger Ackroyd'', ''Poirot sul Nilo'' e ''Assassinio sull'Orient Express''... qui si che scoprire la verità è un'impresa quasi impossibile!

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima