Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Che genere di Islam. Omosessuali, queer e transessuali tra shari'a e nuove interpretazioni
Che genere di Islam. Omosessuali, queer e transessuali tra shari'a e nuove interpretazioni

Che genere di Islam. Omosessuali, queer e transessuali tra shari'a e nuove interpretazioni

by Jolanda Guardi - Anna Vanzan
pubblicato da Ediesse

10,20
12,00
-15 %
12,00
Disponibile.
20 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

L'immagine che l'Occidente ha della cultura musulmana è quella, tra l'altro, di una cultura omofobica e avversa alle sfumature di genere. C'è chi ritiene che l'omosessualità, intesa come rapporto paritario, non sarebbe esistita nel mondo musulmano fino all'incontro con la modernità occidentale; chi predica invece che l'omosessualità sia sempre stata diffusa nelle società musulmane a causa della segregazione tra i sessi, rivelando il proprio insito razzismo perché la riduce al mero atto sessuale e a una forzata necessità. C'è chi considera "tutto ciò che altera l'ordine del mondo" un grave "disordine, fonte di male e, fondamentalmente, anarchia". Meglio allora la transessualità intesa come cambiamento di sesso che il travestitismo; meglio maschie barbe che il volto sbarbato; meglio imputare l'omosessualità alla "decadente" cultura occidentale, e rinnegare in tal modo la sua matrice autoctona. In realtà, la storia dell'omosessualità nelle società musulmane è complessa e articolata, e presenta sostanziali variazioni nel tempo e nelle realtà socio-geografiche e una vasta gamma di atteggiamenti tra i musulmani stessi. Il presente libro offre una panoramica ampia ed esaustiva, spesso dissacrante e provocatoria, del rapporto omosessualità-islam. Partendo dall'analisi dei testi sacri musulmani (Corano e hadith), il volume affronta l'argomento con un'analisi condotta in prospettiva teorica, storico-sociale e letterario-artistica, con rigore linguistico nell'uso o nella traduzione di termini arabi e persiani.

Dettagli

Generi Religioni e Spiritualità » Islam » Civilà islamica , Politica e Società » Studi di Genere e gruppi sociali » Gruppi e classi sociali » Omosessuali Gay e Lesbiche » Transessuali ed ermadroditismo

Editore Ediesse

Collana Sessismoerazzismo

Formato Brossura

Pubblicato 02/10/2012

Pagine 206

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788823016965

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Che genere di Islam. Omosessuali, queer e transessuali tra shari'a e nuove interpretazioni"

Che genere di Islam. Omosessuali, queer e transessuali tra shari
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima