Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Chi ha paura non è libero. La nostra guerra contro il terrore
Chi ha paura non è libero. La nostra guerra contro il terrore

Chi ha paura non è libero. La nostra guerra contro il terrore

by Angelino Alfano
pubblicato da Mondadori

Prezzo:
20,00 17,00
Risparmio:
3,00 -15 %
mondadori card 34 punti carta PAYBACK
Disponibilità immediata.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24 €.
Ordina ora per riceverlo mercoledì 29 marzo.  (Scopri come).

Descrizione

Il 7 gennaio 2015 la strage terroristica nella sede del settimanale satirico "Charlie Hebdo" ha traumatizzato la Francia e scosso l'Europa. Pochi giorni dopo, il ministro dell'Interno Angelino Alfano era accanto ai suoi colleghi europei nel corteo che ha percorso le vie di Parigi per dire no alla violenza e rivendicare il diritto alla libertà di opinione e a non avere paura. La risposta delle istituzioni non poteva farsi attendere, ed era necessario che alle emozioni si sostituisse l'azione legislativa, sempre nel rispetto di un principio cardine esemplarmente espresso dall'arcivescovo di Parigi: "Nessuno identifichi qualche fanatico con una religione intera". Sotto accusa, infatti, non sono né l'Islam né le sue centinaia di milioni di fedeli, bensì quegli ideologi e adepti del terrore islamista che, per giustificare il sangue versato e le teste mozzate, si fanno scudo del nome di Dio. In queste pagine Alfano traccia la "mappa del terrore" (dalla genesi dell'autoproclamato "Stato islamico", che da mesi sconvolge l'opinione pubblica mondiale con la brutalità dei suoi attacchi militari e la macabra esecuzione di ostaggi inermi, all'attività dei nuclei di al-Qaeda, all'addestramento dei mujaheddin in Afghanistan, all'esplosiva situazione in Israele), arricchita da un glossario in cui compaiono tutti i personaggi, le organizzazioni e i concetti che alimentano la minaccia jihadista. E racconta le sfide che le nostre forze di intelligence e di polizia affrontano ogni giorno, dall’espulsione dei “missionari dell’odio” al costante presidio degli “obbiettivi sensibili”, alla caccia ai Foreign Fighters con passaporto italiano. Questa guerra contro la civiltà liberale e la democrazia richiede da parte dell’Occidente e dell’Islam moderato una risposta risoluta, ferma restando la netta distinzione tra chi prega e chi spara: se hai primi vanno aperte le porte del dialogo, verso i secondi non deve esserci alcuna tolleranza. All’impegno profuso per sconfiggere chi teorizza e pratica la barbarie, anche il nostro paese non può sottrarsi, e la scelta sarà più forte se sostenuta da una solida certezza: “Resteremo vigili e lo faremo per i nostri figli, per consegnare loro un’Italia ancor più libera e sicura nella quale vivere. Il nemico è forte; i nostri valori democratici e i nostri principi liberali lo sono di più. Molto di più. Per questo vinceremo.

Dettagli

Generi Politica e Società » Politica e Istituzioni » Attivismo politico » Terrorismo » Relazioni internazionali

Editore Mondadori

Collana Frecce

Formato Rilegato

Pubblicato  17/11/2015

Pagine  178

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788804661078


0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Chi ha paura non è libero. La nostra guerra contro il terrore"

Chi ha paura non è libero. La nostra guerra contro il terrore
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima