Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Chiedo scusa
Chiedo scusa

Chiedo scusa

by Francesco Abate - Saverio Mastrofranco
pubblicato da Einaudi

14,87
17,50
-15 %
17,50
Disponibile.
30 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

Valter, cronista, una mattina inizia a sanguinare dal naso e dalle orecchie davanti agli occhi inorriditi dei colleghi, poi sviene. L'epatite, lo stesso male che ha già ucciso suo padre, è ormai in stato avanzato: solo un trapianto può scongiurare la morte. La vita di Valter è stata un addestramento al dolore, alla malattia, alla degenza ospedaliera, e ora piu che mai lo mette davanti alla metamorfosi del corpo, alla perdita di intimità per l'invasione di macchinari e visite, e a un supplizio fisico che continua anche dopo il trapianto. Eppure, questo attraversamento del dolore diventa una strada verso la salvezza, la risurrezione. Il percorso che lo conduce a una vera e propria rinascita.

La nostra recensione

Esorcizzare il dolore intraprendendo un tortuoso, estenuante, incredibile percorso verso la gioia. Un'amicizia che sfocia nel racconto a quattro mani di una storia ambientata in massima parte in un luogo insolitamente magico per la narrazione, un microcosmo in cui valgono regole diverse rispetto al mondo esterno, ma al contempo un luogo antiletterario per antonomasia: l'ospedale.
"Una goccia rossa, prepotente, si è infranta sul tavolo di cristallo. Poi si è espansa, densa come ceralacca": l'odissea di Valter inizia senza preavviso, durante una riunione di lavoro. I colleghi della redazione lo raccolgono dal pavimento, senza sospettare che cosa lo attenda.
Il percorso narrativo si dipana attraverso il racconto della lunga convivenza di Valter con la sua malattia, con continui flashback che ricordano al lettore quanto certe patologie incidano nel quotidiano, impedendo, ad un bambino prima ed a un adulto poi, tutte quelle esperienze apparentemente banali che costellano un'esistenza normale: mangiare un panino col salame, godersi una vacanza, gustarsi una merendina.
Valter si riapproprierà dei propri ricordi, imparerà a convivere con un presente fatto di terapie invasive e di incontri in corsia. Con il prima, il durante e il dopo un trapianto di fegato raccontato dal trapiantato in prima persona.
Ma soprattutto, imparerà a chiedere scusa, perché, racconta Francesco Abate, "è una necessità dell'uomo chiedere scusa agli altri uomini rispetto a quello che una natura sempre carogna ci infligge, accanendosi sempre sul più debole". Chiedo scusa è un romanzo nato da una storia vera, quella di Francesco Abate, raccontata a quattro mani con Saverio Mastrofranco (pseudonimo di Valerio Mastandrea per le incursioni extracinematografiche), con la delicatezza e l'ironia necessarie "a rendere il racconto un po' più accettabile, dato che la realtà aveva superato i limiti della credibilità".
Valeria Merlini

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi italiani

Editore Einaudi

Collana Einaudi. Stile libero big

Formato Brossura

Pubblicato 06/09/2010

Pagine 234

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788806203696

1 recensioni dei lettori  media voto 2  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
0
3 star
0
2 star
1
1 star
0
Chiedo scusa patriziov1968

Patrizio Venturoli - 20/05/2013 17:09

voto 2 su 5 2

Ho scoperto questo libro per caso, navigando sul sito alla ricerca di titoli poco conosciuti che cogliessero il mio interesse : la lettura della trama, ed il nome di Valerio Mastrandrea come autore mi hanno convinto ad acquistarlo. Debbo dire che la lettura è scorrevole e a tratti divertente ma, alla fine, ha lasciato in me l'idea di un libro incompiuto : l'argomento principale (la malattia cronica contratta da bambino e il rapporto del protagonista con la malattia stessa e con il mondo che lo circonda) e tutti quelli correlati vengono toccati ma mai approfonditi...si resta come se mancasse qualcosa per rendere il volume bello e profondo come meriterebbe. Ecco, se debbo trovare un pregio che, al tempo stesso, è anche un difetto, direi la eccessiva leggerezza nell'affrontare tutti gli aspetti legati all'esistenza del protagonista principale. Un po' deluso.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima