Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Chiedo scusa
Chiedo scusa

Chiedo scusa

by Saverio Mastrofranco - Francesco Abate
pubblicato da Einaudi

10,20
12,00
-15 %
12,00
Disponibile.
20 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

Valter si burla del mondo perché da sempre è abituato a perdere. Pensa che il mondo debba chiedergli scusa. Ma quando una malattia lo porta a un'odissea senza fine nel dolore, sente che invece è lui a dover chiedere scusa a tutti. Perché quello che credeva il suo dolore è una goccia del dolore del mondo. Una goccia dell'ingiustizia senza rimedio e spiegazione. E allora, forse, Valter può scoprire la gioia. La gioia di accettare e di vivere. La voce beffarda e innocente di un uomo che si è sempre rifugiato nel sarcasmo e nel risentimento per non soccombere. La sua caduta e rinascita diventano, in questo romanzo asciutto e commovente, il tentativo di risarcire ognuno per la misera condizione di essere umano di fronte al potere spesso crudele della natura. Ma anche un'indimenticabile dichiarazione di speranza. Saverio Mastrofranco è il nome con cui un "intenditore" di cinema chiamò Valerio Mastandrea chiedendogli un autografo per strada. Da quel giorno l'attore lo usa per piccole incursioni sulla scena musicale e letteraria. Dall'incontro con il giornalista Francesco Abate, il racconto di una storia vera: la vita ha sempre un lato comico, e questo libro, nudo e limpido come una pietra preziosa, lo scopre nel luogo piu impensato. Nel più estremo dolore.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi italiani

Editore Einaudi

Collana Super ET

Formato Tascabile

Pubblicato 24/09/2012

Pagine 234

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788806213442

1 recensioni dei lettori  media voto 3  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
0
3 star
1
2 star
0
1 star
0
Chiedo scusa kiuky

Nunzia Chiuchiolo - 18/06/2014 11:10

voto 3 su 5 3

Io non so voi ma quando scelgo un libro, a parte il caso letterario dellanno come per la mia precedente lettura, mi lascio affascinare dalla copertina, dal titolo e dallautore, nel senso che se ne ho già letto e mi è piaciuto, cerco di leggerne quanti più libri è possibile, fino a rimanerne delusa ed abbandonarlo. Ho anche labitudine di non leggere quasi mai le retrocopertine, i riferimenti in genere dei libri (e da qui lessere incappata nelle 50 sfumature dellanimaccia loro) perché io voglio che un libro sia ogni volta una scoperta, ogni pagina una sorpresa. Leggere Chiedo scusa è la somma di tutto questo. Mi è piaciuto il titolo, mi piace la copertina e mi sto innamorando di lui, Francesco Abate, che mi ha stregata con Un posto anche per me e che ha continuato ad affascinarmi con Chiedo scusa. Va da sé che quando lho comprato non avevo idea di cosa si trattasse e ne sono rimasta assolutamente conquistata. Chiedo scusa è un viaggio nella malattia e nella guarigione; nella morte e nella rinascita di un uomo qualunque e malato che, grazie alla generosità inconsapevole di un altro essere umano, gode di unaltra possibilità. Valter, giornalista da sempre malato con un fegato che fa le bizze a causa vai a sapere di quale episodio dellinfanzia, di fronte allacuirsi della malattia può scegliere tra morire tra atroci sofferenze e tentate il tutto per tutto con un trapianto. Opta per la seconda ipotesi: per provare a vivere davvero dopo aver vissuto menomato dalla malattia per tutta la vita e non solo fisicamente ma anche, e soprattutto, emotivamente: mai una fidanzata per più di tre mesi, mai un impegno a lungo termine, mai una vacanza estiva con gli amici. 14 mesi deve aspettare Valter per il trapianto; 14 mesi di ansie e di controlli; 14 mesi con un telefonino nuovo da non usare se non per quello scopo; 14 mesi di silenzi con la famiglia; 14 mesi nella speranza di una telefonata. La telefonata arriva. La donatrice cè. Il fegato è compatibile. E comincia il suo calvario ma anche la sua rinascita. E Valter si salva; e Valter ha la possibilità di rivivere; e Valter ci racconta la sua storia. Dopo averlo finito ho cercato qualcosa su internet e scoperto che quel Valter in realtà è proprio Francesco Abate e che Saverio Mastrofranco, che lha aiutato nella scrittura, è Valerio Mastandrea. Non cambia niente saperlo, ti spieghi solo meglio come si possa descrivere in maniera così travolgente e realista il dolore fisico; lagonia dellattesa; la liberazione della vittoria sulla malattia. Ti spieghi solo meglio perché Francesco Abate è tanto bravo.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima