Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Dreamless. Nell'aldilà ogni notte è per sempre
Dreamless. Nell'aldilà ogni notte è per sempre

Dreamless. Nell'aldilà ogni notte è per sempre

by Josephine Angelini
pubblicato da Giunti Editore

14,02
16,50
-15 %
16,50
Disponibile.
28 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Il secondo volume della saga di stampo mitologico "The Awakening series". Ritroviamo Helen, che nel frattempo è diventata la Discendente, la prescelta dagli dèi. Ogni notte si addormenta nel suo letto e raggiunge l'aldilà dove affronta prove indicibili per trovare le Furie, liberarle dalla loro ira e rompere così il ciclo di faide tra le Case. Ogni mattina si risveglia, stanchissima e provata, costretta a cominciare una nuova giornata di allenamenti. E sempre più spossata e sofferente oltre che sola, dato che Lucas ora la tiene lontana. Helen è triste e profondamente sfiduciata, quando durante una delle sue discese agli inferi si imbatte in Orione, un semi-dio bello come il sole, capace di far tremare la terra e il suo cuore. Di notte si incontrano nell'Ade e di giorno si scambiano messaggi al cellulare. Lucas impazzisce di gelosia e in lui si scatenano poteri sconosciuti: adesso è in grado di controllare totalmente la luce e di rendersi invisibile. Divisa fra l'attrazione per il nuovo pretendente e l'amore impossibile per il cugino, Helen si ritroverà a sfidare i suoi limiti per il bene dell'umanità intera.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Fantasy , Fantasy Horror e Gothic » Fantasy » Fantasy per bambini e ragazzi , Bambini e Ragazzi » Narrativa » Fantasy e magia » 13-16 anni

Editore Giunti Editore

Collana Y

Formato Rilegato

Pubblicato 05/06/2012

Pagine 448

Lingua Italiano

Titolo Originale Dreamless

Lingua Originale Inglese

Isbn o codice id 9788809770775

Traduttore M. Rossari

11 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
4
4 star
3
3 star
3
2 star
1
1 star
0
Dreamless. Nell'aldilà ogni notte è per sempre yaia23

Gaia Rigoli - 18/06/2014 13:24

voto 4 su 5 4

Secondo libro della saga starcrossed che ho iniziato a leggere principalmente per il fatto che parla della mitologia greca. Ho trovato dreamless decisamente più appassionante del primo (Goddess a mio parere sarà ancora meglio). Alcune cose sono un po' scontate e ci si può arrivare facilmente, ma i viaggi negli inferi e i riferimenti alla mitologia sono fantastici. Consigliato a chi cerca una lettura leggera e a chi piace la mitologia greca

Dreamless. Nell'aldilà ogni notte è per sempre ladegy

ladegy - 02/05/2014 16:35

voto 3 su 5 3

un libro bellissimo. ancora più appassionante di Starcrossed (se possibile) assolutamente fantastico. consigliato a chiunque ami leggere

Dreamless. Nell'aldilà ogni notte è per sempre v_e_r_o_n_i_c_a

v_e_r_o_n_i_c_a - 08/10/2013 21:32

voto 4 su 5 4

continuo della saga. e ancora una volta non ne hai abbastanza. vorresti avere già il terzo in mano, sapere come va a finire la storia tra Helen, Lucas e Orion. impaziente di leggere il continuo. Bellissimo

Dreamless. Nell'aldilà ogni notte è per sempre maura.dagostino

maura d agostino - 27/05/2013 19:42

voto 5 su 5 5

secondo libro della saga, seguono tutte le vicende aperte nel primo episodio...molto molto bello. In attesa di leggere il terzo ed ultimo volume! Consigliatissimo.

Dreamless. Nell'aldilà ogni notte è per sempre

Anonimo - 13/07/2012 08:38

voto 2 su 5 2

Tanta la pubblicità e le aspettative che ruotavano attorno questo secondo capitolo, seguito dell'esordio narrativo della Angelini, Dreamless. Trama accattivante, idea originale, e tanti, forse troppi, contenuti. Fulcro della narrazione è la mitologia greco-latina che l'autrice infarcisce di nuovi miti e profezie. Tema principale è anche l'amore impossibile tra Lucas ed Helen, convinti di essere cugini e perciò impossibilitati ad amarsi. Un nuovo personaggio, Orion, un vero e proprio Adone, si inserirà tra le righe e, pagina dopo pagina, entrerà anche nel cuore di Helen, sempre più esausta dalla missione che deve affrontare in Dreamless: la discesa verso gli Inferi per sconfiggere definitivamente le Furie e portare la pace tra i Discendenti delle varie Case. La prima parte è densa di nuove informazioni e, chi ha letto Starcrossed appena uscito, ossia un anno fa, si troverà in difficoltà a riportare alla memoria chi è parente di chi, chi è quel tale personaggio e quale lo scopo di certe azioni. Helen scende agli Inferi ogni sera, appena addormentata, ma per ben tre quarti del libro rimane in quel luogo arido senza combinare nulla. Nella seconda parte sarà l'azione a movimentare la scena e finalmente il romanzo, ricco di colpi di scena, scorrerà piacevolmente. Devo dire che neanche Starcrossed mi aveva entusiasmato più di altre pubblicazioni Y, Dreamless è sulla sua falsa riga, ma mi aspettavo di più.

Dreamless. Nell'aldilà ogni notte è per sempre

Anonimo - 05/07/2012 16:41

voto 3 su 5 3

Dreamless, secondo volume della saga Starcrossed, riprende a narrare la storia dei nostri "eroi" esattamente da dove si era concluso il precedente romanzo. Helen e Lucas hanno scoperto di essere cugini ma nonostante ciò non riescono a tenersi lontano l'uno dall'altra; Hector è un Reietto e non può più avvicinarsi ai suoi familiari se non vuole risvegliare le Furie. Helen, inoltre, ha scoperto di essere un Discensore, e cioè di essere in grado di scendere agli Inferi semplicemente addormentandosi: la sua missione è di trovare le Furie e rompere così il loro legame con i Discendenti liberando tutti dal giogo della violenza. Ma non è così semplice: ogni volta che si addormenta, Helen si trova in un posto nuovo, sconosciuto, dal quale non riesce ad allontanarsi; inoltre agli Inferi è priva di poteri e ciò si ripercuote sulle sue condizioni fisiche nonché mentali, dato che il sonno sembra essere diventato per lei solo un lontano ricordo. Per fortuna un nuovo personaggio le verrà in aiuto, aprendosi anche una breccia nel suo cuore. Del resto lei e Lucas non possono stare insieme... o forse no? Dreamless rappresenta il classico volume di passaggio di una trilogia: meno brillante del precedente, rimane comunque una buona lettura, rapida e intrigante. In questo secondo volume troviamo ciò che in parte era mancato al primo, e cioè l'azione: non c'è più tempo per le spiegazioni, ora bisogna agire, e così tutte le notti Helen scende agli Inferi in cerca di una soluzione. Le parti di testo dedicate alle esplorazioni di Helen sono sicuramente le mie preferite: l'autrice è riuscita a rendere in pieno il senso di disperazione, smarrimento e confusione della ragazza, così come l'ambientazione desolata e sconsolante degli Inferi. Ho visto Helen consumarsi a poco a poco. Poi però arriva Orion e la cosa mi fa storcere un po' il naso, soprattutto per il rapporto che immediatamente si instaura tra i due ragazzi. Ma ciò che mi ha realmente infastidito del romanzo spingendomi ad abbassare il voto a tre stelline è stato il modo in cui l'autrice ha deciso di risolvere il problema Inferi: non posso spiegarvi meglio per non spoilerare troppo, ma sono rimasta davvero delusa dalla trovata utilizzata per permettere a Helen di rintracciare ciò che cerca. Se avete letto il libro o lo leggerete, probabilmente capirete a cosa mi riferisco. Emozionanti i combattimenti e le scene finali, con delle trovate davvero inaspettate e interessanti. Ho amato la raffigurazione che la Angelini fa di Ares nonostante sia così lontana dalla mitologia che noi conosciamo. Rimane ancora molto in ombra Tantalo, ma presumo che nell'ultimo volume finalmente ne sapremo di più e sinceramente non ne vedo l'ora, dato che per ora questo antagonista è stato solo abbozzato. Grazie allo stile semplice e scorrevole dell'autrice, il romanzo si "beve" in poco tempo nonostante la sua dignitosa mole e al termine di esso si è curiosi di sapere cosa succederà nel volume successivo, dato il finale inaspettato e mozzafiato. Dreamless è quindi, in definitiva, una buona lettura estiva d'intrattenimento senza eccessive pretese. Consigliato a chi ha apprezzato il volume precedente.

Dreamless. Nell'aldilà ogni notte è per sempre

Anonimo - 30/06/2012 10:42

voto 3 su 5 3

La Angelini è un'autrice che non si risparmia in quanto ad azione e colpi di scena e in questo secondo libro ve ne saranno davvero molti. Il tormentato rapporto tra Helena e Lucas continuerà a vacillare tra alti e bassi (più bassi che alti) e ci sarà anche una misteriosa new entry maschile (Orion) che sembrerà appannare l'amore tra i due e gettare Helena nell'indecisione. Il triangolo d'amore è sempre un po' scontato nei romanzi YA ma devo dire che qui la banalità viene salvata soprattutto dalla presenza di una dimensione parallela in cui Helena incontra Orion: gli inferi. E' proprio la presenza di questa nuova dimensione a gettare un velo di novità su tutta la storia, la sua presenza rende il romanzo più oscuro, romanticamente crepuscolare, con ambientazioni davvero suggestive e originali, sempre mantenendo vivo il collegamento con la mitologia greco-romana, componente importantissima che in questo libro sarà ancora più marcata. Come il precedente "Starcrossed" la trama di "Dreamless" risulta molto complessa e a volte ho avuto la sensazione che lo fosse esageratamente, tanto che occorre mantenere alta la concentrazione per non rischiare di perdersi alcuni dettagli fondamentali. Le pagine sono cariche di nozioni e avvenimenti, impossibile annoiarsi! Nel complesso giudico "Dreamless" un buon sequel, da leggere preferibilmente a ridosso ravvicinato di "Starcrossed", ma che secondo me manca un po' di "magia". L'autrice ha scritto degli ottimi intrecci ma il risultato per i miei gusti è stato troppo calcolatore e macchinoso; la spontaneità riscontrata precedentemente ne risente un po'.

Dreamless. Nell'aldilà ogni notte è per sempre

Anonimo - 21/06/2012 19:16

voto 5 su 5 5

Ricordo che, quando uscì il primo volume della saga The Awakening, Starcrossed, non fu accolto a braccia aperte da tutti: riscontrò infatti diversi pareri negativi, soprattutto a causa delle numerose analogie con Twilight di Stephenie Meyer (altrimenti nota come la donna che creò i vampiri sbrilluccicanti). Ma andando per gradi, passiamo alla trama di questo secondo volume. Il romanzo comincia dove il precedente si era concluso: troviamo infatti Helen, diventata una Discendente, in grado di scendere agli Inferi ogni notte allo scopo di liberare le Furie per placare la loro ira e far sì che non vi siano più debiti di sangue tra membri delle stesse famiglia. Ma essere costretta a non avere mai riposo non è l'unico fardello che pesa sulle spalle di Helen: Lucas, infatti, da quando a scoperto di essere il cugino della ragazza, la evita il più possibile. Però, durante una delle sue discese agli Inferi Helen potrà finalmente smettere di sentirsi così sola: farà infatti la conoscenza di Orion, un bellissimo semi-dio che detiene l'eredità di ben due Case e possiede il Ramo di Enea; e sarà lui ad aiutare Helen a compiere la sua missione. Ma siamo sicuri che liberare le Furie sia davvero la cosa giusta da fare? Partirò col dire che c'erano principalmente due cose che mi aspettavo da questo romanzo: tanta azione e un triangolo amoroso ben strutturato; e devo dire di essere stata accontentata appieno. Infatti Dreamless, pur avendo appunto inserito il triangolo Lucas-Helen-Orion non si concentra principalmente sulla parte romance (a differenza di Starcrossed!) ma da ampio (ampissimo!) spazio anche all'azione, con battaglie proprio ben descritte e la giusta dose di suspance (anche questa praticamente inesistente in Starcrossed). I personaggi continuano ad essere assolutamente perfetti come nel primo volume, mantenendo l'impeccabile caratterizzazione di cui tutti, ma proprio tutti, sono dotati. E, soprattutto, c'è una grande maturazione del personaggio di Helen, che finalmente dimostra di avere anche lei un cervello. Mentre in Starcrossed la narrazione era basata perlopiù sull'approfondimento dei personaggi e sull'introduzione delle vicende, in Dreamless l'autrice si concentra su quello che è l'elemento principale della trilogia: la mitologia. Io non sono un'esperta in tale materia ma, se posso dire la mia, credo che la Angelini abbia fatto un lavoro splendido su tutti i fronti. Personalmente, adoro il sottotitolo scelto per questo romanzo (Nell'aldilà ogni notte è per sempre), che è proprio azzeccatissimo; ma lo stesso non posso dire delle modifiche apportate alla copertina: perdonatemi, ma io la trovo proprio pacchiana. Per concludere, dico solamente che consiglio questo libro ovviamente a chi ha amato o comunque apprezzo Starcrossed, ma anche a chi non si era lasciato convincere dal primo romanzo: leggete Dreamless, non ve ne pentirete.

Dreamless. Nell'aldilà ogni notte è per sempre

Anonimo - 15/06/2012 23:30

voto 5 su 5 5

Immaginavo che questo libro sarebbe stato molto bello (soprattutto dato che il primo l'ho trovato stupendo) ma devo dire che non era quello che mi aspettavo......era molto meglio!^^ Questo libro da assuefazione, una volta iniziato non puoi smettere di leggerlo fino a quando non ti ritrovi davanti all'ultima pagina.... e poi rincomincia l'attesa per il seguito! Ovviamente, trattandosi di una saga, sconsiglio la lettura a chi non ha letto il libro precedente Starcrossed, perchè non capirebbe appieno la trama e la situazione del libro. In questo secondo volume Helen prosegue nelle sue discese agli Inferi per fermare le Furie che spingono i discendenti delle varie Case ad ammazzarsi l'un l'altro, questo debilita molto il corpo della nostra bellissima eroina e, anche se immortale, la porta quasi alla morte. Ma quello che complica la vita di Helen non è solo la discesa negli Inferi, ma il suo amore per Lucas (che ricordiamo è innamorato di lei e che reincarna, in un certo senso il Paride della guerra di Troia dato che lei è il Volto della famosa Elena) ma che non può esternare in nessun modo perchè è stata convinta, da sua madre Daphne, che sia suo cugino (ma in realtà non lo è...). Costretto dalla sua famiglia (e anche dalla sua morale) Lucas respinge e tratta malissimo Helen per allontanarla da sè, ma, in segreto la segue sempre e le è sempre vicino, ed ad aggiungere ulteriore pepe alla storia è l'arrivo di Orion, discendente del bellissimo Adone e che ha il potere di manipolare i cuori e l'amore delle persone (dato che discende da Afrodite, dea dell'amore). Il nuovo amico di Helen, nonchè unica persona che è in grado di accompagnarla negli inferi, accende in Lucas una gelosia tremenda, che da un lato lo spinge a avvicinarsi non solo di nascosto alla sua "cugina" e dall'altra lo porterà a pensare che Orion possa esser una specie di salvezza se riuscisse a spezzare l'amore che c'è tra i due. Quello che mi piace molto in questa saga (oltre alla storia d'amore) è la mitologia curata nei minimi particolari, l'autrice mescola i miti dell'antica grecia con personaggi assolutamente attuali, in questo libro ritroviamo le Furie (che finalmente conosceremo meglio), Ares, Ade, Persefone, Discordia, Terrore, Morfeo, Cerbero, le Arpie e altri personaggi e i loro miti verranno ricordati e attualizzati. Personalmente adoro gli antichi miti di varie etnie (il primo libro di narrativa in assoluto che ho letto è stato appunto sugli dei greci^^) e in particolar modo mi affascinano quelli che riguardano l'oltretomba (egizi, greci e così via) e questo libro è quasi del tutto rivolto agli inferi, il modo in cui l'autrice ricostruisce la sua idea degli Inferi è molto particolare e mi è piaciuta parecchio, non mi spingo a dire di più per non rovinare la lettura del libro. Unica nota stonata, come nel libro precedente, la presenza di tanti, troppi, personaggi, alcuni dei quali totalmente inutili e che potrebbero tranquillamente essere tagliati via senza notarne la differenza. Tutti questi personaggi creano un po' di confusione nel lettore quando cerca di ricordarsi chi siano ( sto parlando della famiglia Delòs, ovviamente). Quindi, tirando le somme, penso che questa saga sia davvero bella (pur notando sempre molte somiglianze tra questa e quella di Twilight, soprattutto nel primo libro e nella famiglia Delòs, incredibilmente identica alla famiglia Cullen, anche se devo ammettere che questa saga è totalmente originale a livello della trama) e che a differenza della maggior parte delle saghe, il secondo libro non è stata una delusione, anzi, è stato molto meglio di quello che mi aspettavo. Aspetterò con ansia il seguito!

Dreamless. Nell'aldilà ogni notte è per sempre

Anonimo - 13/06/2012 19:36

voto 5 su 5 5

Helen ogni notte, mentre dorme, scende negli Inferi perchè ha il compito di trovare le Furie, sconfiggerle e liberare i Discendenti dalla loro influenza, che li porta a combattere l' uno contro l' altro. Inizialmente i suoi viaggi negli Inferi, oltre a causarle molta sofferenza, sembrano piuttosto inconcludenti. Helen è triste e disperata ed a tutto ciò si aggiunge la difficile situazione con Lucas. Ma nel momento in cui la ragazza si sente più sola, compare Orion, un Discendente che la aiuterà nella sua impresa. L' introduzione di Orion ha dato un tocco di mistero e fascino in più. Ero (e sono tutt' ora!) curiosissima di vedere come si sarebbe evoluta la vicenda con lui e di scoprire di più del suo carattere e del suo passato. Orion è bello, forte, un po' tormentato, con un' infanzia e una vita difficile, ma è allo stesso tempo divertente e attraente. Insomma ha tutte le più classiche caratteristiche per essere il perfetto terzo incomodo tra Helen e Lucas. Nonostante questo, per come la vedo io, anche per chi si è ormai affezionato alla coppia Helen/Lucas, anche grazie a come è impostato il rapporto tra lui ed Helen, Orion non risulta per niente antipatico o fastidioso, anzi! Magari può risultare più fastidiosa Helen, con il comportamento e gli atteggiamenti che ha, anche se da un certo punto di vista è anche comprensibile, con tutto quello che deve sopportare e affrontare. Pur essendo un po' più presente Orion rispetto a Lucas e pur essendoci momenti incredibilmente intensi tra Helen ed Orion, anche Lucas è protagonista di diverse scene degne di nota. Sono molto interessanti inoltre anche Claire e Jason. Il loro rapporto è particolare e molto dolce, viene detto qualcosa, ma sicuramente non tutto. Si sono legati molto, si confidano e si sostengono nei momenti di bisogno. Mi sono ritrovata ad aspettare con ansia le piccole parti dedicate a loro. Nel romanzo si alternano momenti angoscianti, quasi claustrofobici, ad altri più divertenti. Ci sono diversi elementi che per me l' hanno reso ancora più bello di “Starcrossed”. Ovviamente c'è l' arrivo di Orion che non lascia certo indifferenti, poi ci sono sempre più mitologia greca e figure appartenenti ad essa, inoltre è ancora più imprevedibile del precedente, non sapevo proprio cosa aspettarmi, niente è mai scontato. Ora non vedo l' ora che esca il prossimo, sono impaziente di sapere come si concluderà questa trilogia e di vedere che fine faranno questi personaggi a cui ormai mi sono affezionata.

Dreamless. Nell'aldilà ogni notte è per sempre

Anonimo - 11/06/2012 10:15

voto 4 su 5 4

L'ho iniziato prima di andare a letto ed ho fatto l'alba. Non riuscivo a staccarmi da Helen Lucas e Orion. Una lettura intrigante, avvincente. Ha risvegliato in me la curiosità per la mitologia greca e l'Illiade ( e non è roba da poco). Helen e Lucas non possono stare insieme, ma l'amore ed il desiderio non spariscono a commando. Helen ogni notte deve scendere negli Inferi per spezzare la maledizione che incombe sui discendenti delle quattro case. Gli Inferi sono un posto pericoloso ed ogni mattina Helen è sempre più malconcia. La solitudine e la mancanza di sogni poi non l'aiutano. Ma una notte, negli Inferi, Helen scopre di non essere da sola. Incontra Orion, un semi-dio bello come il sole che l'accompagnerà in questi viaggi. Divisa tra l'attrazione fra Orion e l'amore per Lucas Helen sfiderà dei, incontrerà Ade, Morfeo, Persefone e tutto questo per salvare l'Umanità intera da una guerra.

Recensioni successive...

    Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

    usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
    torna su Torna in cima