Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Esuli. Dalle foibe ai campi profughi: la tragedia degli italiani di Istria, Fiume, Dalmazia
Esuli. Dalle foibe ai campi profughi: la tragedia degli italiani di Istria, Fiume, Dalmazia

Esuli. Dalle foibe ai campi profughi: la tragedia degli italiani di Istria, Fiume, Dalmazia

by Gianni Oliva
pubblicato da Mondadori

Prezzo:
14,00 10,50
Risparmio:
3,50 -25 %
mondadori card 21 punti carta PAYBACK
Disponibilità immediata - pochi pezzi a magazzino.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 19 €.
Ordina ora per riceverlo martedì 24 gennaio.  (Scopri come).

Descrizione

Gianni Oliva ripercorre la vicenda degli italiani esuli nel suo insieme, dalla fine della Prima guerra mondiale a oggi, in un libro ricco di immagini inedite. Dall'annessione dell'Istria e della Dalmazia, all'occupazione italo-tedesca della Iugoslavia (1941-43), dai bombardamenti alleati di Zara e di Fiume fino all'occupazione di Trieste nel 1945 da parte delle truppe di Tito e gli infoibamenti. Nella seconda parte, il libro testimonia la successiva esperienza dell'esodo: le partenze da Pola e dall'Istria, lo svuotamento dei villaggi, i documenti relativi alle opzioni di nazionalità, gli incidenti di Trieste del 1953, la "slavizzazione" dell'Istria e della Dalmazia. L'ultima parte illustra i campi profughi e la precaria sistemazione dei giuliano-dalmati in un'Italia impoverita dalla guerra e poco sensibile a un dramma che ne ricordava la sconfitta: immagini di vita famigliare e di vita sociale, sullo sfondo di reticolati e di strutture fatiscenti sparse in ogni regione italiana. Conclude il volume l'immagine del concerto diretto da Riccardo Muti il 13 luglio 2010 in piazza Unità d'Italia a Trieste, alla presenza di Giorgio Napolitano e dei presidenti di Slovenia e Croazia, promessa di una ricomposizione delle diverse "memorie".

Dettagli

Generi Storia e Biografie » Olocausto, Genocidi e Pulizia etnica » Storia dell'Europa » Periodi storici » Storia del XX e XXI secolo » Storia d'Italia e delle Regioni italiane » Storia del Friuli Venezia Giulia » Storia d'Italia

Editore Mondadori

Collana Oscar storia

Formato Tascabile

Pubblicato  30/01/2012

Pagine  181

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788804615361


1 recensioni dei lettori  media voto 5  su  5
Scrivi una recensione
5 star
1
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Esuli. Dalle foibe ai campi profughi: la tragedia degli italiani di Istria, Fiume, Dalmazia giuped

giuped - 18/11/2014 14:33

voto 5 su 5 5

Esaustivo, di facile lettura e comprensione per il largo pubblico che non ha vissuto in prima persona quel periodo storico. Le Foibe e l'Esodo un argomento di cui la mia generazione non ha probabilmente mai sentito parlare, un argomento scomodo in un Italia menefreghista e ignorante, un Paese in cui cambiano i nomi ma il cui bigottismo, arrivismo e clientelismo superano e supereranno sempre gli interessi e il benessere dei cittadini. Gli Italiani d'Istria, Fiume e Dalmazia saremo potuti essere noi se il fronte della guerra fosse stato in un'altra zona e il resto dell'Italia ci avrebbe guardati come noi abbiamo guardato loro con la più totale indifferenza e diffidenza. La storia di tanta gente che è stata privata della propria libertà, della propria patria e infine della propria italianità. Questa è una delle situazioni in cui vergognarsi di essere cittadini di questo Paese eternamente in decadenza dal punto di vista economico, ma soprattutto moralmente e eticamente. Ho visitato quei posti in cerca di un'italianità negata ormai quasi completamente dimenticata e ho sentito la frustrazione subita e l'abbandono. Un evento, un esodo una fuga che dovrebbero essere degnamente trattati dalla stampa e dai libri scolastici. Quegli Italiani che abbiamo snobbato, sono coloro che maggiormente hanno resistito all'avanzata tedesca e hanno lottato contro il fascismo e cosa hanno ottenuto? L'eterno esilio dalla loro terra e l'esilio in Patria. Il 10 Febbraio è il giorno del ricordo per tutti i nostri connazionali d' Istria, Fiume e Dalmazia e io voglio ricordarli!.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima