Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Ettore Muti. Il gerarca scomodo
Ettore Muti. Il gerarca scomodo

Ettore Muti. Il gerarca scomodo

by Domizia Carafòli - Gustavo Bocchini Padiglione
pubblicato da Mursia (Gruppo Editoriale)

10,15
14,50
-30 %
14,50
Disponibile.
20 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Combattente pluridecorato, squadrista violento, fascista imprevedibile e ingovernabile. Ettore Muti fu un gerarca anomalo. Nato a Ravenna nel 1902, nella Prima Guerra Mondiale si arruolò giovanissimo nei reparti d¿assalto, fu legionario fiumano con D¿Annunzio e poi ufficiale aviatore nelle guerre di Etiopia, di Spagna e nella Seconda Guerra Mondiale. Mussolini lo volle segretario del PNF al posto di Achille Starace ma dopo un solo anno lo rimosse dallo sgradito incarico, con suo grande sollievo, consentendogli di tornare finalmente a combattere. Il 25 luglio 1943 lo trovò schierato su posizioni monarchiche. L¿intesa con Badoglio fu però di breve durata. Muti venne arrestato e ucciso dai carabinieri il 24 agosto 1943 nella pineta di Fregene in circostanze finora mai chiarite. Questa biografia ricostruisce la vita di un gerarca atipico e svela, attraverso nuovi documenti, aspetti finora sconosciuti della sua morte. Perché fu ucciso Muti? Che ruolo ebbe Badoglio nella sua morte? Chi fu il mandante dell¿omicidio? Domande che hanno ora una risposta.

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Ettore Muti. Il gerarca scomodo"

Ettore Muti. Il gerarca scomodo
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima