Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Fame
Fame

Fame

by Knut Hamsun
pubblicato da Adelphi

Prezzo:
10,00 8,50
Risparmio:
1,50 -15 %
mondadori card 17 punti carta PAYBACK
Disponibilità immediata - pochi pezzi a magazzino.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24 €.
Ordina ora per riceverlo lunedì 3 aprile.  (Scopri come).

Descrizione

I solitari deliri e le tortuose riflessioni di un giovane scrittore errante nella vita urbana, accompagnato dalla sua inesorabile antagonista, la fame. Un romanzo che sta sulla soglia della grande letteratura del Novecento.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Classici stranieri

Editore Adelphi

Collana Gli Adelphi

Formato Tascabile

Pubblicato  10/05/2002

Pagine  186

Lingua Italiano

Titolo Originale Sult

Lingua Originale Norvegese

Isbn o codice id 9788845916984


Traduttore E. Pocar

3 recensioni dei lettori  media voto 5  su  5
Scrivi una recensione
5 star
3
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Fame francesco89fo

francesco89fo - 23/06/2014 15:31

voto 5 su 5 5

Se vi capiterà di leggere qualche libro di Henry Miller , noterete alcune costanti: la ricerca continua e dolorosa dell'amore, come del sesso; la volontà di essere finalmente un arista, piuttosto che esserlo solo in potenza; e infine, ma non ultima per importanza, la Fame. Quella di Miller era la banalissima fame che proviamo tutti i giorni, quando il nostro organismo ci richiede il dovuto per andare avanti, ma non solo. La sua era fame di vita, di verità, di Dio e di compiere finalmente se stesso come scrittore; e nell'appetito insaziabile di Miller per succhiare il midollo della vita vi era pure un piccolissimo e forse passato troppo sotto silenzio desiderio: scrivere come Knut Hamsun. Hamsun, chiamato pure "il Dostoevskij del nord", famoso per aver vinto il premio Nobel ma anche sospettato di aver collaborato con il regime nazista (anche se la sua posizione in merito è stata rivista in una luce più oggettiva dagli storici). Ma l'Hamsun di "fame" è soprattutto un immenso scrittore. Nel libro infatti da vita a un personaggio che forse è una sua proiezione, ma il suo personaggio è soprattutto un uomo costantemente desideroso di assaggiare la vita, rischiando certo di avvelenarsi, ma anche di assaporare la bellezza divina dell'Esistenza. quante imprecazioni del protagonista sono assorbite dalle strade attraversate del protagonista, ma anche quanta dolcezza, quanto amore nei suoi passi affrettati ma calorosi. Dalla lettura ne uscirete ammaliati, e se dopo non vi verrà il desiderio di scrivere come Hamsun, ci sarà una grossissima fetta di possibilità che vi verrà il desiderio di assaggiare il mistero della vita come il protagonista di "Fame", con tutto quello che comporta, nel bene e nel male

Fame francesco89fo

francesco89fo - 23/06/2014 15:05

voto 5 su 5 5

Se vi capiterà di leggere qualche libro di Henry Miller , noterete alcune costanti: la ricerca continua e dolorosa dell'amore, come del sesso; la volontà di essere finalmente un arista, piuttosto che esserlo solo in potenza; e infine, ma non ultima per importanza, la Fame. Quella di Miller era la banalissima fame che proviamo tutti i giorni, quando il nostro organismo ci richiede il dovuto per andare avanti, ma non solo. La sua era fame di vita, di verità, di Dio e di compiere finalmente se stesso come scrittore; e nell'appetito insaziabile di Miller per succhiare il midollo della vita vi era pure un piccolissimo e forse passato troppo sotto silenzio desiderio: scrivere come Knut Hamsun. Hamsun, chiamato pure "il Dostoevskij del nord", famoso per aver vinto il premio Nobel ma anche sospettato di aver collaborato con il regime nazista (anche se la sua posizione in merito è stata rivista in una luce più oggettiva dagli storici). Ma l'Hamsun di "fame" è soprattutto un immenso scrittore. Nel libro infatti da vita a un personaggio che forse è una sua proiezione, ma il suo personaggio è soprattutto un uomo costantemente desideroso di assaggiare la vita, rischiando certo di avvelenarsi, ma anche di assaporare la bellezza divina dell'Esistenza. quante imprecazioni del protagonista sono assorbite dalle strade attraversate del protagonista, ma anche quanta dolcezzam quando amore nei suoi passi affrettati ma calorosi. Dalla lettura ne uscirete ammaliati, e se dopo non vi verrà il desiderio di scrivere come Hamsun, ci sarà una grossissima fetta di possibilità che vi verrà il desiderio di assaggiare il mistero della vita come il protagonista di "Fame", con tutto quello che comporta, nel bene e nel male.

Fame

Anonimo - 25/09/2002 19:20

voto 5 su 5 5

Il Giovane Holden molestato da Nietzsche.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima