Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Figli del Nilo
Figli del Nilo

Figli del Nilo

by Wilbur Smith
pubblicato da Longanesi

16,66
19,60
-15 %
19,60
Disponibile.
33 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Il romanzo si apre fra le antiche rovine di Gallala, già luogo di un'importante vittoria degli Egizi sugli Assiri. Il faraone Tamose ha radunato lì le sue truppe e si sta preparando allo scontro con Apepi, re dei temibili Hyksos. A Gallala, però, si trovano anche il principe Nefer (figlio di Tamose) e Taita, l'eunuco che ha fatto da tutore a Lostris, nonna di Nefer, e che, dopo aver trascorso quattordici anni nel deserto ad affinare le sue arti magiche, è diventato un potente stregone. Su indicazione di Lostris (che gli è apparsa in sogno), Taita è tornato alla civiltà, diventando il tutore del principe, e adesso si appresta a condurre il giovane in una località misteriosa per completarne la formazione...

Dettagli

Generi Gialli Noir e Avventura » Narrativa di Avventura » Romanzi storici , Romanzi e Letterature » Avventura

Editore Longanesi

Collana La Gaja scienza

Formato Rilegato

Pubblicato 01/01/2001

Pagine 654

Lingua Italiano

Titolo Originale Warlock

Lingua Originale Inglese

Isbn o codice id 9788830416611

Traduttore L. Perria

20 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
6
4 star
7
3 star
4
2 star
2
1 star
1
Figli del Nilo antonio.mascia

Antonio Mascia - 02/09/2016 18:53

voto 1 su 5 1

Esercitato il terzo diritto di Pennac!

Figli del Nilo

Anonimo - 21/12/2011 13:26

voto 4 su 5 4

Bello!!! come il libro precedente (il dio del fiume), mi ha preso da subito, ormai mi sono affezionata anche a questi personaggi e non credo che resisterò molto senza di loro. La fantasia e la narrativa di smith non ha confini, quasi come il deserto egiziano descritto nei suoi libri.

Figli del Nilo

Anonimo - 09/07/2004 17:37

voto 5 su 5 5

Il Dio del Fiume è un vero e proprio capolavoro... E' stato il primo libro di Smith che ho letto e l'ho divorato in soli 2 giorni! L'Egitto da sempre mi affascina e Wilbur Smith è un vero mago nel coinvolgere il lettore. Devo ancora leggere Figli del Nilo sono sicura che mi piacerà, i primi due il Dio del Fiume e Il Settimo Papiro li consiglio a tutti resterete incollati al libro per tutto il tempo!!! Cercate in libreria ci sono molti libri di questo autore tutti bellissimi.

Figli del Nilo

Anonimo - 16/06/2003 17:41

voto 5 su 5 5

Figli del nilo è stato il primo libro di Wilbur Smith che ho letto... un capolavoro. Mentre leggi ti sembra di essere assieme ai personaggi e non riesci a smettere. Ho deciso di leggere anche gli altri due della saga egiziana e spero siano come questo !!! Lo consiglio a tutti.

Figli del Nilo

Anonimo - 17/01/2003 16:15

voto 5 su 5 5

E' il libro piu bello ke abbia mai letto,sempre cn il fiato sospeso, nn si riesce a fermarsi.Mi sembrava di essere insieme ai personaggi, Taita, Nefer, e cn loro ho vissuto tante avventure. lo consiglio davvero a tutti e BUONA LETTURA!!!

Figli del Nilo

Fabio - 08/01/2003 23:13

voto 3 su 5 3

Un buon libro ma dopo ''Il Dio del Fiume'' mi aspettavo di piu'! Al prossimo Wilbur!

Figli del Nilo

Anonimo - 22/10/2002 12:32

voto 4 su 5 4

bello e appassionante,anche se è vero che la figura di Taita è un pò eccessiva.ma forse è bello anche per questo.

Figli del Nilo

Anonimo - 07/09/2002 15:40

voto 2 su 5 2

la storia di per sè non sarebbe davvero male (bello quando viene descritta la Via Rossa e la presa di Babilonia); ciò che fa davvero scadere il romanzo è la figura eccessiva, onnipresente di questo mago che, non si sa come, a 200 anni (capito?? nemmeno 100!!) salti su e giù per le roccie come uno stambecco, annienti con i suoi poteri da David Copperfield interi eserciti egiziani, provochi tempeste di sabbia come bere un bicchier d'acqua. Come al solito, quando non si ha più fantasia, si ricorre alle cose più sboccate tanto per far colpo, alle parolacce (ma esisteva l'espressione ''non hai le palle'' nell'antico Egitto????)e alle prese in giro (il caffè nell'antico Egitto non esisteva ancora caro Wilbur!!).

Figli del Nilo

Anonimo - 07/08/2002 12:33

voto 5 su 5 5

ho iniziato per curiosità e per la passion per l'Egitto che mi segue fin da piccola ma è stato un susseguirsi di emozioni e di avidità nel leggerlo. Bello, scorrevole la lettura, affascinante la descrizione dei personaggi e dei luoghi descritti, mi sentivo in Egitto come un personaggio furi campo ma presente e che toccava con mano le parti del racconto.

Figli del Nilo

Nefertari - 07/06/2002 22:31

voto 5 su 5 5

il ciclo egizio di Wilbur Smith è superbo, ma Figli del Nilo è il suo capolavoro!Mi sono affezionata al personaggio di Taita, mi sono emozionata per la storia d'amore e poi io adoro tutto ciò che riguarda l'antico Egitto, quindi questi libri mi hanno fatto sognare!A chi non l'avesse ancora fatto, consiglio di leggere gli altri due, Il dio del Fiume e Il settimo papiro, per viaggiare con la fantasia ancora insieme al caro e, questa volta, giovane Taita!

Figli del Nilo

Simona - 09/03/2002 15:04

voto 4 su 5 4

Sono innamorata dell'antico Egitto dei faraoni e Wilbur Smith con la sua maestria riesce sempre a farmi viaggiare con i suoi mitici personaggi. Straordinario come sempre!

Figli del Nilo

Anonimo - 11/11/2001 00:00

voto 4 su 5 4


Come volevasi dimostrare Wilbur ha scritto un'altra bellissima storia.E' un degno sequel di quello che secondo me resta il miglior Libro che ho mai letto "Il Dio del Fiume".....

Figli del Nilo

Anonimo - 06/10/2001 00:00

voto 4 su 5 4

Come sempre W.Smith è un grande! Per una come me poi che ama l'Egitto è un libro imperdibile.

Figli del Nilo

Anonimo - 04/09/2001 00:00

voto 4 su 5 4

Sicuramente un bel libro, come IL SETTIMO PAPIRO e IL IO DEL FIUME, anche se questi restano su un livello molto ma molto piu' alto!! Purtroppo ci sono cose, come le magie di Taita o del mago Tatuato, che fanno assomigliare il romanzo piu' ad un Fantasy puttosoto che ad una Grande Avventura. Cmq da non perdere!!!

Figli del Nilo

Anonimo - 31/08/2001 00:00

voto 3 su 5 3


Certamente lo stile di scrittura dell'autore è veramente valido e affascinante; la trama risulta essere piacevole e scorrevole, ma manca del fascino e dell'originalità dei due precedenti libri della saga (il settimo papiro ed il dio del fiume). La figura di Taita viene dipinta con colori troppo forti e le sue azioni appaiono troppo inverosimili, difetto in cui l'autore è caduto solo in questo libro. Anche le vicende narrate si tingono di colori troppo attuali che mal s'addicono al genere di racconto.Nonostante tutto , però, il libro e discreto ed accattivante ed è piacevolmente leggibile.

Figli del Nilo

Anonimo - 11/07/2001 00:00

voto 4 su 5 4


Wilbur Smith è uno di quelli autori che si lasciano leggere tutto d'un fiato. Anche in questo caso è successa la stessa cosa, ma a differenza di altri suoi romanzi, quello che secondo me pone questo suo libro un pò al di sopra degli altri è il fatto di essere capace di farti immedesimare in un epoca molto lontana da noi anche nelle situazioni magiche connesse a Taita che credo sia la figura di riferimento dell'intera storia. Leggo su altre recensioni che "il dio del fiume" sarebbe ancora migliore. Confesso di non averlo ancora letto ma lo farò quanto prima. Ciao a tutti e alla prossima.

Figli del Nilo

Anonimo - 02/06/2001 00:00

voto 5 su 5 5


ED ANCORA UAN VOLTA IL GRANDE WILBUR HA SAPUTO ESALTARE LA PIU' BELLA CIVILTA' MAI ESISTITA , UN VERO CAPOLAVORO QUESTO ROMANZO,RICCO DI CONTINUE SORPRESE,DICIAMOLO APERTAMENTE E' UN GRANDE CAPOLAVORO COME QUASI TUTTI I SUOI ROMANZI

Figli del Nilo

Anonimo - 30/04/2001 00:00

voto 3 su 5 3


CONCORDO CON IL FATTO CHE "IL DIO DEL FIUME" SIA QUALCHE GRADINO PIÚ IN ALTO. QUESTA VOLTA TAITA RIESCE IN INCANTESIMI CHE AVVICINANO IL ROMANZO UN PO' TROPPO ALLA FANTASCIENZA, MA NEL COMPLESSO RISULTA ESSERE AVVINCENTE. C'È DA AUGURARSI CHE UN EVENTUALE VERSIONE CINEMATOGRAFICA NON COINVOLGA ATTRICI COME VALERIA MARINI O LA DELLERA!

Figli del Nilo

Anonimo - 22/04/2001 00:00

voto 2 su 5 2


...diminuisce la qualità. Il libro coinvolge davvero durante le prime battute. Sembra trasmettere una certa ansia di concludere dell'autore quando la storia volge al termine. Taita, il vero personaggio di tutta la saga, viene liquidato in poche fuggevoli righe che lasciano presagire un nuovo capitolo. Mi dispiace ma forse sono ancora disgustato dal pessimo affare (si capisce, dal punto di vista del buon gusto) che Smith ha fatto nel permettere che un'attrice...come la Marini prendesse parte ad un'orrenda ed impastrocchiata versione cinematografica de "Il settimo papiro".

Figli del Nilo

Anonimo - 13/04/2001 00:00

voto 3 su 5 3


Questo nuovo libro di Wilbur Smith risulta molto avvincente in quasi tutta la sua durata, ma come seguito de "Il dio del fiume" non ne è all'altezza. A tratti risulta cruento e un po' volgare nelle espressioni, inoltre è poco credibile il potere magico conferito a Taita, il quale nel libro precedente rappresentava molte figure, ma tutte veritiere. Tutto sommato però la capacità dell'autore di coinvolgere il lettore resta immutata, e lo fa risultare l'autore di romanzi per me più amato. Devo dire, però, che "Il dio del fiume" è stato coinvolgente, romantico, magico, grandioso, unico e mi ha fatto amare l'Egitto con tutte le forze. Mentre "Figli del Nilo" è soltanto un buon romanzo.

Recensioni successive...

    Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

    usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
    torna su Torna in cima