Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Ghiaccio sottile

by Piero Degli Antoni
pubblicato da Rizzoli

Disponibile.
15 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

Nascosto per anni nel sarcofago delle nevi himalayane, un cadavere congelato viene rinvenuto per caso durante una spedizione. Tutto lascia credere che sia il corpo di Jean-Pierre Leblanc, figlio di un magnate della chimica e grande scalatore. Jean-Pierre era scomparso durante il disperato tentativo di conquista, in pieno inverno e insieme al fratello Michel, di una delle vette più difficili, il Kinsoru. Dopo quella spedizione maledetta Michel era stato trovato in stato di shock in un villaggio nepalese, mentre di Jean-Pierre non si era saputo più nulla. Fu una disgrazia, come si disse all'epoca, oppure un omicidio, come sospettarono in molti? E quali sono i segreti che sei alpinisti, riuniti oggi sulle nevi del Kinsoru, vogliono nascondere a ogni costo? L'affascinante Fiona, l'ambiguo Iaan, il conte Von Reichlin e i loro aiutanti, il saggio sherpa Tenzing e il rude Boroda hanno tutti un lato oscuro, come Michel che irrompe di notte nell'accampamento salvando gli altri da una valanga. Qual è il suo scopo, arrivare alla verità oppure occultare le prove del suo crimine? Il tempo a disposizione è poco, troppo poco: una tempesta terribile sta arrivando, il campo base sarà smantellato e loro rimarranno isolati dal mondo, senza provviste né speranze di farcela. Chiusi in una tenda, costretti a una vicinanza esasperante, gli alpinisti dovranno svelare l'indicibile: il reale scopo della loro presenza sulla montagna, di ghiaccio. Come in una lanterna magica le ombre assumono forme che cambiano repentinamente, le vesti dei personaggi sorprendono il lettore-spettatore che sa di non doversi fidare di quello che sta vedendo, ma non può farne a meno. "Ghiaccio sottile" è un thriller ad alta tensione sotto le spoglie di un giallo dalla struttura classica, che invece di seguire un modello innova un canone. Il vento gelido, il freddo che modifica la materia, il senso di claustrofobia che contrasta con gli spazi sconfinati dell'alta montagna sono gli elementi dello scenario, allo stesso tempo meraviglioso e spettrale, a cui Degli Antoni dà vita e forma, regalandoci un romanzo raro e appassionante dove nessuno può permettersi un solo passo falso.

Dettagli

Generi Gialli Noir e Avventura » Thriller e suspence , Romanzi e Letterature » Legal, Thriller e Spionaggio

Editore Rizzoli

Collana Scala italiani

Formato Rilegato

Pubblicato 01/01/2005

Pagine 346

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788817009171

2 recensioni dei lettori  media voto 3  su  5
Scrivi una recensione
5 star
1
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
1
Ghiaccio sottile

Anonimo - 17/10/2006 18:54

voto 5 su 5 5

Dissento completamente dall'altra recensione. Forse l'autrice non ha mai sentito parlare di ''Rashomon'' di Kurosawa. Siamo in una tenda a 7mila metri, dove 6 personaggi, ognuno dei quali conosce un pezzo di verità, si confrontano sulla morte di un alpinista avvenuta su quella stessa montagna dieci anni prima. E' un gioco di specchi, in cui ognuno ha qualcosa da nascondere agli altri e anche a se stesso. E' un superbo gioco ad incastri, apprezzabile sia sul piano del thriller sia da chi cerca qualcosa di intellettualmente più impegnativo. E' un romanzo sul rapporto padre-figlio, e fratello-fratello. Ti avvince fino all'ultima pagina facendoti anche riflettere. Come un thriller, più di un thriller.

Ghiaccio sottile

Oscura - 31/03/2006 11:15

voto 1 su 5 1

Oh Fly, perché continuo a buttar soldi? Questo libro non si merita nemmeno una stellina come voto...è una vera delusione: avevo letto il risvolto di copertina e mi sono fatta imbambolare dal riassunto. In realtà potrebbe averlo scritto un bambino delle elementari quanto a vocabolario, intreccio e dialoghi. L'autore non deve aver ben chiaro che, se è vero che per fare un buon giallo ci vogliono dei colpi di scena, ciò non significa che deve essercene uno ogni due righe (e tra l'altro tutt'altro che imprevedibile, anzi del tutto scontato). Tutto il libro consiste in una serie di rivelazioni fatte a turno dai protagonisti che ripetono di volta in volta la loro versione dei fatti, però cambiando il tutto con un ''Scherzavo!'' ad ogni giro e quindi mutandola in una girandola di stupidaggini!!! I personaggi sono ridicoli, da teatrino delle marionette, lo sherpa che non fa che pronunciare luoghi comuni e frasi fatte da Bignami di Confucio (manca solo il detto ''dice saggio, domande è come carta igienica vetrata, a lungo andare molto irritanti''), la giornalista scandalistica che guarda caso ha un rimorso di coscienza perché per una volta ha fatto sesso soddisfacente (!?!), il fratello coltello e così via, tutti che continuano ad affermare quanto sia difficile compiere determinate operazioni a 8000 metri di quota e poi si producono in performance impensabili a livello del mare. In una parola è di un'insulsaggine galattica! A confronto Dan Brown è Dante Alighieri redivivo. Da usare per stabilizzare le gambe di un tavolo qualora fossero mal pari...

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima