Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Giorgio Amendola. Comunista riformista


pubblicato da Rubbettino

Prezzo:
12,91 10,97
Risparmio:
1,94 -15 %
In promo:
Centinaia di film 3x2
mondadori card 22 punti carta PAYBACK
Disponibile.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24 €.
Ordina ora per riceverlo lunedì 3 aprile.  (Scopri come).

Descrizione

La figura di Giorgio Amendola ricapitola in sé le complesse vicende del mondo della sinistra italiana, in particolare di quella comunista. Figlio del grande esponente liberale Giovanni Amendola, ucciso dai fascisti per l'implacabile opposizione al nascente regime, Giorgio aderisce al Partito Comunista d'Italia: egli ritiene che quel partito sia lo strumento migliore per una trasformazione radicale della società italiana tale da estirpare le radici stesse del fascismo. A tale scelta di vita rimane fedele nei lunghi anni del carcere e del confino, durante la resistenza e in tutta la vita della Repubblica, sino alla morte.
Sul senso e la validità di tale scelta si è molto discusso, in particolare sulle caratteristiche e sui limiti del "riformismo" del comunista Amendola. Un approccio peculiare, che presentava elementi contraddittori: la forte innovazione sui contenuti programmatici della sinistra e la fedeltà all'URSS, la ruvida franchezza delle polemiche interne al partito e il rispetto del regime interno unitario del centralismo democratico. Ma proprio in queste contraddizioni e limiti Amendola rimanda alla questione più generale del Pci, dei suoi limiti e dei suoi meriti nella vicenda della sinistra italiana.

Dettagli

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Giorgio Amendola. Comunista riformista"

Giorgio Amendola. Comunista riformista
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima