Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Giuda
Giuda

Giuda

by Amos Oz
pubblicato da Feltrinelli

15,30
18,00
-15 %
18,00
Disponibile.
31 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Gerusalemme, l'inverno tra la fine del 1959 e l'inizio del 1960. Shemuel Asch decide di rinunciare agli studi universitari, e in particolare alla sua ricerca intitolata Gesù visto dagli ebrei, a causa dell'improvviso dissesto economico che colpisce la sua famiglia e del contemporaneo abbandono da parte della sua ragazza, Yardena. Shemuel è sul punto di lasciare Gerusalemme quando vede un annuncio nella caffetteria dell'università. Vengono offerti alloggio gratis e un modesto stipendio a uno studente di materie umanistiche che sia disposto a tenere compagnia, il pomeriggio, a un anziano disabile di grande cultura. Quando si reca all'indirizzo riportato nell'annuncio, Shemuel trova una grande casa abitata da un colto settantenne, Gershom Wald, e da una giovane donna misteriosa e attraente, Atalia Abrabanel. Si trasferisce nella mansarda e inizia a condurre una vita solitaria e ritirata, intervallata dai pomeriggi trascorsi nello studio di Gershom Wald. Chi è veramente Atalia? Cosa la lega a Gershom? Di chi è la casa dove vivono? Quali storie sono racchiuse tra quelle mura? Shemuel Asch troverà la risposta nel concetto di tradimento, non inteso in senso tradizionale, bensì ancorato all'idea che si ritrova nei Vangeli gnostici, dove emerge che il tradimento di Giuda, aver consegnato Gesù alle autorità e a Ponzio Pilato, non fu altro che l'esecuzione di un ordine di Gesù stesso per portare a termine il suo disegno.

La nostra recensione

Se entriamo nell’ultimo romanzo di Amos Oz dalla porta principale - il titolo, Giuda - non può sfuggire che il tema che attraversa tutto il racconto è il tradimento. E forse più di uno. Sullo sfondo di una Gerusalemme regale e assediata, in un freddo inverno di cinquant’anni fa si snoda la vicenda interiore di tre personaggi a loro modo irrisolti, che di tradimenti se ne intendono: per averne subiti, per averne commessi, per averli solo studiati o presunti. Tra di loro viene a crearsi una relazione complessa ed enigmatica, una triangolazione di sentimenti, emozioni e ricordi, che evocano spettri del passato e suscitano languori del presente e che non riescono, comunque, a lasciare aperti spiragli per un futuro di libertà e consapevolezza. Il giovane studente Shemuel e l’anziano professore Gershom si sfidano intellettualmente e si ritrovano più vicini di quanto pensassero; Shemuel e la distaccata Atalia si lanciano in una sensuale e corrosiva schermaglia amorosa, elastica e dall’esito improbabile. Mentre su tutti loro aleggia un’assenza; misteri, segreti, fantasmi che scavano tanto nella vicenda personale dei tre protagonisti quanto nella vicenda nazionale dello Stato di Israele. E dietro le quinte di questo racconto d’amore e silenzi, urla e malinconia, appare una figura tra le più controverse e odiate della storia, quel Giuda Iscariota che nella tradizione cristiana consegnò Gesù ai suoi carnefici e che nella prospettiva gnostica che Shemuel insegue non è più il traditore per antonomasia ma il discepolo prediletto del Cristo: il primo, l’unico, l’ultimo cristiano. In un momento cruciale della sua vita (ma anche della vita della sua patria) Shemuel bracca questa figura e allo stesso tempo ne è avvinto e affascinato, perché - come confessa Amos Oz - “solo chi tradisce, chi esce fuori dalle convenzioni della comunità cui appartiene, è capace di cambiare sé stesso e il mondo”. Un romanzo dal respiro ampio e avvolgente, polifonico ed epico in certi momenti corali e intimo nell’eruzione emotiva dei protagonisti, così soli, così fragili, così ingenui, così irrimediabilmente delusi.
Antonio Strepparola

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi stranieri

Editore Feltrinelli

Collana I narratori

Formato Brossura

Pubblicato 22/10/2014

Pagine 329

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788807031090

Traduttore E. Loewenthal

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Giuda"

Giuda
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima