Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Globalizzazione e criminalità
Globalizzazione e criminalità

Globalizzazione e criminalità

by Monica Massari - Stefano Becucci
pubblicato da Laterza

Prezzo:
10,00 8,50
Risparmio:
1,50 -15 %
mondadori card 17 punti carta PAYBACK
Disponibile.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 19 €.
Ordina ora per riceverlo venerdì 9 dicembre.  (Scopri come).

Descrizione

Ricercatore presso il Dipartimento di studi sociali della Facoltà di scienze dell'educazione di Firenze, Stefano Becucci analizza in una prospettiva inedita insieme a Monica Massari, sociologa, il rapporto tra globalizzazione, criminalità e mercati di sfruttamento delle persone in Italia e all'estero.

Dettagli

Generi Politica e Società » Problemi e Processi sociali » Globalizzazione » Servizi sociali e Criminologia » Criminalità organizzata

Editore Laterza

Collana Biblioteca essenziale Laterza

Formato Illustrato

Pubblicato  01/01/2003

Pagine  147

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788842069485


1 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
1
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Globalizzazione e criminalità

Anonimo - 14/05/2003 13:10

voto 4 su 5 4

Il pericolo crescente che la criminalità organizzata pone oggi alleconomia legale, la società e la democrazia dipende innanzitutto dalla sua capacità di inserirsi nelle dinamiche della globalizzazione e di sfruttare, a proprio vantaggio, le opportunità offerte da un mondo sempre più interdipendente. Tali sviluppi in atto già da tempo a livello internazionale - hanno interessato, a partire dai primi anni Novanta, anche lItalia dove, al processo di allargamento delle dimensioni dei principali mercati illeciti, è corrisposto un crescente allarme nei confronti di gruppi criminali, spesso strutturati su una comune base etnica, che risultano gestire attività intollerabili che, nella riduzione degli esseri umani allo stato di schiavitù, evocano lo spettro di rapporti di dominio appartenenti ad un emisfero sociale arcaico. Dei fenomeni di criminalità organizzata transnazionale, tratta di esseri umani per varie forme di sfruttamento e di traffico di migranti destinati ad alimentare i mercati clandestini del lavoro, questo libro offre una prospettiva inedita che coniuga lanalisi della situazione italiana a quella internazionale, fornendo informazioni di prima mano provenienti sia dalla ricerca empirica sui meccanismi alla base di queste mercati, sia dal riferimento ad unampia letteratura internazionale pressoché sconosciuta in Italia. Il libro si completa con una disamina dei principali strumenti giuridici in materia esistenti a livello internazionale e con unattenta analisi della recente Convenzione delle Nazioni Unite contro la criminalità organizzata transnazionale. Globalizzazione e criminalità costituiscono, quindi, una chiave di lettura che consente agli autori di affrontare, in modo del tutto originale, un dibattito ancora poco noto in Italia che, per la chiarezza espositiva con cui viene delineato, fa di questo libro uno strumento di analisi adatto non solo ad un pubblico di esperti, ma anche di magistrati, giornalisti, operatori sociali, studenti e persone interessate.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima