Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

I beati anni del castigo
I beati anni del castigo

I beati anni del castigo

by Fleur Jaeggy
pubblicato da Adelphi

Prezzo:
16,00 12,00
Risparmio:
4,00 -25 %
mondadori card 24 punti carta PAYBACK
Disponibile.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 19 €.
Ordina ora per riceverlo mercoledì 25 gennaio.  (Scopri come).

Descrizione

Un collegio femminile in Svizzera, nell'Appenzell. Un'atmosfera di idillio e cattività. Arriva una 'nuova': è bella, severa, perfetta, sembra che abbia già vissuto tutto. La protagonista - un'altra interna del collegio - si sente attratta da questa figura, che lascia intravedere qualcosa di quieto e terribile. E il terribile, a poco a poco, si scopre: è la terra di nessuno tra perfezione e follia. Lo stile limpido e nervoso, l'acutezza delle notazioni, l'intensità di questa storia fanno risuonare una corda segreta, quella che si nasconde nell'immaginario collegio da cui tutti siamo usciti. E ci lascia toccati da un'emozione rara, fra lo sconcerto, l'attrazione e il timore, come se al centro di un'aiuola ben curata vedessimo aprirsi una voragine.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi italiani

Editore Adelphi

Collana Fabula

Formato Libro

Pubblicato  01/01/1989

Pagine  108

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788845907074


1 recensioni dei lettori  media voto 5  su  5
Scrivi una recensione
5 star
1
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
I beati anni del castigo

matteo canale - 03/12/2002 14:16

voto 5 su 5 5

Fleur Jaeggy è una bella signora molto ben maritata, con splendide giacche dall'appiombo perfetto... a suo tempo faceva persino la mannequin; era amica di Ingebor Bachmann - e non a tutti é dato frequentare simili amici... Normalmente fuma gitanes, spesso scrive da dio. Proleterka, I beati anni del castigo, e su su fino ai primi libri e alle traduzioni, chessò, da De Quincey... a me ha dato sempre grandissima gioia leggerla. ci ritrovo i pavimenti lucidi del mio collegio, l'atmosfera gelida e crudele, i bottoni delle divise lucidissimi... e poi tutte le pratiche di iniziazione, i capannelli, ahimé sempre settari, alla fine della lezione... e gli odi furibondi, le amicizie che ti assorbono tutto... c'é il mondo lì dentro... Ma quello é davvero un MONDO ORRIBILE! Lo conosco bene, l'ho dentro di me, eppure mai avevo letto un giudizio così acuto, così perfettamente mascherato dalle circostanze, e così semplicemente vero... non ci si leggerà una frase tipo: ''stavamo male, ci sembrava un carcere!'' sarebbe troppo semplice, troppo banale... Fleur Jaeggy racconta altro, si nasconde molto sapientemente sotto altre descrizioni. l'effetto finale, a libro chiuso, é però sorprendente. é come se la neve fosse stata sospesa tra cielo e terra per una notte intera, come in attesa, finalmente, di cadere; e all'improvviso - conclusa la lettura - tu ti ritrovi in una distesa di bianco, freddo gelo.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima