Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Il dono dell'aquila
Il dono dell'aquila

Il dono dell'aquila

by Carlos Castaneda
pubblicato da BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

8,50
10,00
-15 %
10,00
Disponibile.
17 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

Carlos Castaneda, partito intorno alla metà degli anni sessanta alla volta del Messico per una tesi sulle proprietà delle piante psicotrope, si imbatte in Don Juan, sciamano e profondo conoscitore delle "piante che danno potere". Si ferma presso di lui e ne diventa apprendista. Dagli appunti che Castaneda stende in quegli anni, nasceranno i libri. Nel paesaggio allucinato delle aride e desolate plaghe di un Messico diverso, tra le antiche rovine delle civiltà autoctone più remote, l'apprendista raggiunge il livello più alto dei poteri magici: ottiene "il dono dell'aquila", la libertà, si scioglie da ogni forma di condizionamento e diviene nagual, energia cosmica pura.

Dettagli

Generi Salute Benessere Self Help » Mente, corpo, spirito

Editore Bur Biblioteca Univ. Rizzoli

Collana SuperBur Saggi

Formato Tascabile

Pubblicato 01/01/2000

Pagine 318

Lingua Italiano

Titolo Originale The Eagle's Gift

Lingua Originale Inglese

Isbn o codice id 9788817258906

Traduttore F. Bandel Dragone

1 recensioni dei lettori  media voto 3  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
0
3 star
1
2 star
0
1 star
0
Il dono dell'aquila melissab88

Melissa Biancon - 10/10/2013 10:04

voto 3 su 5 3

In realtà ho finito di leggerlo da diverso tempo, ma ancora non riesco ad avere un opinione chiara su questo libro, per questo ho aspettato prima di scrivere le mie impressione. Ne "Il Dono dell'Aquila" vediamo Castaneda sotto una nuova veste, lontano da Don Juan ora è lui a dover prendere in mano le redini trasformandosi nel Nagual che tutti i guerrieri del lignaggio si aspettano. Nella prima parte del libro seguiamo proprio le loro interazioni in un susseguirsi di picchi di massima esaltazione a momenti di profonda sfiducia. Carlos, grazie alla compagna Gorda, riscoprire il proprio percorso portando alla luce ricordi e avvenimenti fino ad ora dispersi e offuscati, venendo a contatto con una realtà ben diversa da quella che siamo stati abituati a conoscere. Nella seconda parte ci ricongiungiamo al personaggio di Don Juan, dove lo accompagniamo nel suo viaggio finale verso la Libertà. Questo è il dono dell'Aquila: la libertà di mantenere la propria consapevolezza oltre la morte. E' un racconto quanto mai allucinogeno sul mondo sciamanico, spesso frenetico e balbuziente -nel senso di incomprensibile-, appannato e oscuro -nel senso di celato-, difficile da toccare con mano ancor più dei testi precedenti. A tratti il testo appare noioso per le proprie peripezie descrittive, per i propri dialoghi senza contestualizzazioni, per quel senso di incomprensione e frustrazione capace di cogliere il lettore. Allo stesso tempo però vediamo svolgere la "bobina" finale di questa storia, non mancano stimoli e nuove notizie capaci di stuzzicare la mente, troviamo parole ed esperienze capaci di raggiungere le nostre più profonde elucubrazioni mentali. Per chi ha letto e seguito i libri e l'apprendistato di Castaneda sin dall'inizio, questo è un libro che non può non essere letto, chiude un ciclo lasciando però aperti...tanti interrogativi. (Recensione scritta anche per blog, Anobii e ciao.it)

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima