Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Il giardino dei ciliegi
Il giardino dei ciliegi

Il giardino dei ciliegi

by Anton Cechov
pubblicato da BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

6,00
8,00
-25 %
8,00
Disponibile.
12 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

La commedia mancata, l'immagine dolente della precarietà e meschinità dell'uomo, il frutto estremo della penna triste di un genio che credeva di vestire di comicità le sue opere. Il poeta russo che ha donato individualità ai personaggi del teatro tradizionale, che ha immaginato una realtà fatta di infinite, latenti possibilità di vita, che ha trasmesso a ogni lettore negli ultimi cento anni il gusto meraviglioso del quotidiano.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Poesia » Testi teatrali , Cinema e Spettacolo » Teatro » Testi e critica letteraria

Editore Bur Biblioteca Univ. Rizzoli

Collana Pillole BUR

Formato Tascabile

Pubblicato 01/01/2006

Pagine 135

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788817013314

Curatore L. Lunari

1 recensioni dei lettori  media voto 5  su  5
Scrivi una recensione
5 star
1
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Il giardino dei ciliegi

Anonimo - 20/11/2006 17:33

voto 5 su 5 5

Un'enorme tenuta che va alla malora, un frutteto che una volta all'anno, nel dolce mese di maggio, si copre di fiori bianchi e diventa simbolo di rimpianti, speranze, sogni. Ogni anno il ciclo delle stagioni si compie, e ogni anno il giardino ricomincia la sua vita. A contemplare questo miracolo per l'ultima volta, riuniti nella grande casa dell'infanzia, i personaggi della commedia in quattro atti non possono che scorgere su di sè i segni del tempo che passa, il miracolo che purtroppo su di loro non si compie. Così nell'arco di un'ultima e triste estate, si compie una vicenda fatta di nulla, ma che attraverso il chiacchericcio inconsistente che copre la disperazione, attraverso pause di silenzio, lascia intrasentire ''il ridacchiare del tempo, quel galoppo da padrone'', permette di intravedere le dolorose ferite di una vita che se ne va ''senza averla vissuta''.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima