Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Il labirinto degli spiriti
Il labirinto degli spiriti

Il labirinto degli spiriti

by Carlos Ruiz Zafon
pubblicato da Mondadori

Prezzo:
23,00 19,55
Risparmio:
3,45 -15 %
mondadori card 39 punti carta PAYBACK
Disponibilità immediata.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24 €.
Ordina ora per riceverlo martedì 28 febbraio.  (Scopri come).

Descrizione

Il Labirinto degli Spiriti di Carlos Ruiz Zafón mette in scena il sequel della saga del Cimitero dei Libri Dimenticati, serie di gigantesco successo ambientata in una Barcellona magica e misteriosa. Il Labirinto degli Spiriti è un romanzo di oltre 800 pagine, ma si leggono in un soffio. E alla fine vien voglia di (ri)leggere L'Ombra del Vento...

"La città a poco a poco sparì in lontananza e dopo un po' il treno si addentrò in una pianura senza orizzonte che si stendeva all'infinito. Alicia sentì che dietro quel muro di oscurità, Barcellona aveva già fiutato le sue tracce nel vento. La immaginò aprirsi come una rosa nera e per un istante la invase quella serenità dell’inevitabile che consola i maledetti, o forse, si disse, era solo la stanchezza. Ormai importava poco. Chiuse gli occhi e si arrese al sonno mentre il treno, facendosi largo fra le ombre, scivolava verso il labirinto degli spiriti".

Barcellona, fine anni '50. Daniel Sempere non è più il ragazzino che abbiamo conosciuto tra i cunicoli del Cimitero dei Libri Dimenticati, alla scoperta del volume che gli avrebbe cambiato la vita. Il mistero della morte di sua madre Isabella ha aperto una voragine nella sua anima, un abisso dal quale la moglie Bea e il fedele amico Fermín stanno cercando di salvarlo.

Proprio quando Daniel crede di essere arrivato a un passo dalla soluzione dell'enigma, un complotto ancora più oscuro e misterioso di quello che avrebbe potuto immaginare si estende fino a lui dalle viscere del Regime.

È in quel momento che fa la sua comparsa Alicia Gris, un'anima emersa dalle ombre della guerra, per condurre Daniel al cuore delle tenebre e aiutarlo a svelare la storia segreta della sua famiglia, anche se il prezzo da pagare sarà altissimo.

Dodici anni dopo L'ombra del vento, Carlos Ruiz Zafón torna con un'opera monumentale per portare a compimento la serie del Cimitero dei Libri Dimenticati.


Il Labirinto degli Spiriti è un romanzo inebriante, fatto di passioni, intrighi e avventure. Attraverso queste pagine ci troveremo di nuovo a camminare per stradine lugubri avvolte nel mistero, tra la Barcellona reale e il suo rovescio, un riflesso maledetto della città. E arriveremo finalmente a scoprire il gran finale della saga, che qui raggiunge l'apice della sua intensità e al tempo stesso celebra, maestosamente, il mondo dei libri, l'arte di raccontare storie e il legame magico che si stabilisce tra la letteratura e la vita.


Carlos Ruiz Zafón è uno degli scrittori più conosciuti nel panorama della letteratura internazionale dei nostri giorni e l'autore spagnolo più letto in tutto il mondo dopo Cervantes. Le sue opere sono state tradotte in più di cinquanta lingue. Ha cominciato la sua carriera nel 1993 con un libro per ragazzi, Il Principe della Nebbia, che, insieme al Palazzo della Mezzanotte e alle Luci di settembre, forma la "Trilogia della Nebbia". A questa serie è seguito poi Marina. Nel 2001 ha pubblicato L'ombra del vento (Mondadori, 2004), il primo romanzo della saga del Cimitero dei Libri Dimenticati, che comprende Il Gioco dell'Angelo, Il Prigioniero del Cielo e Il Labirinto degli Spiriti: un universo letterario che si è trasformato in uno dei più grandi fenomeni editoriali dei cinque continenti. I suoi romanzi, in Italia, sono tutti pubblicati da Mondadori.

La recensione del libraio

Vogliamo usare le parole dell'autore: 'chiunque aspiri a conservare il senno ha bisogno di un posto nel mondo in cui possa e voglia perdersi. Questo posto, ultimo rifugio, è una piccola depandance dell'anima in cui, quando il mondo naufraga nella sua assurda commedia, ci si può sempre chiudere perdendo la chiave'.

Barbara Fanucci, Mondadori Bookstore Montecatini Terme (VA)

Questo libro fa parte de I consigli dei librai dei Mondadori Store


 

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi stranieri

Editore Mondadori

Collana Scrittori italiani e stranieri

Formato Rilegato

Pubblicato  22/11/2016

Pagine  819

Lingua Italiano

Titolo Originale El laberinto de los espiritus

Lingua Originale Spagnolo

Isbn o codice id 9788804674573


Traduttore B. Arpaia

10 recensioni dei lettori  media voto 5  su  5
Scrivi una recensione
5 star
7
4 star
1
3 star
2
2 star
0
1 star
0
Il labirinto degli spiriti cristo58

cristo58 - 17/02/2017 16:56

voto 3 su 5 3

dopo aver letto questo libro si ha l'impressione di aver perso una opportunità:quella di dedicarsi allo studio della letteratura classica europea e italiana.E'giusto intrattenersi con un romanzo ma alla fine cosa resta nel granaio delle nostre conoscenze e acquisizioni?poco o niente,purtroppo

Il labirinto degli spiriti saraanto

Sara Antonucci - 17/02/2017 14:02

voto 3 su 5 3

Adoro i libri di Zafon e proprio per questo ho trovato questo libro un po' scontato, mi aspettavo qualcosa di piu'. Comunque libro bello anche se un po' lento in alcune parti.

Il labirinto degli spiriti _madridmysoul

votre majestè - 16/02/2017 20:44

voto 4 su 5 4

#lamiarecensione Ho sempre adorato il modo di scrivere di Zafòn: cattura il lettore attraverso descrizioni precise e preziose, l'amore verso la sua città la fa apparire la più bella del mondo e l'accuratezza con cui ne parla trasporta il lettore lì. I suoi scenari misteriosi, particolari e con un pizzico di macabro creano grande suspance e l'ansia che riesce a creare fa si che il lettore non voglia mai staccare gli occhi dalle pagine e per capire come va a finire. La genialità e la caratterizzazione dei personaggi di Zafon poi sono senza eguali: riesce a creare dei personaggi che rimangono dentro, si attaccano alla tua anima e non vengono mai dimenticati. I quattro volumi sono stati pubblicati con vari anni di distanza, ma i personaggi che crea il lettore se li porta dietro e li riconosce, vedendoseli davanti, sognando di essere ora Daniel, ora Bea, ora Fermin (nel mio caso di essere specialmente Isaac). Ne Il labirinto degli spiriti Zafon crea nuovi scenari che si ricollegano a vecchie conoscenze, ma dalla sua penna prende vita un nuovo essere meraviglioso: Alicia. Una donna particolare sofferente, ironica, bellissima che all'inizio potrebbe risultare spocchiosa, antipatica, ma che poi attraverso le sue azioni e la sua storia conquista i cuori di tutti. Inizialmente temevo che la scrittura di Zafon non avrebbe più soddisfatto le mie esigenze letterarie, in quanto sono cresciuta e ho letto molti altri libri da quando sono usciti i primi tre volumi in cui le storie avevano a che fare con la crescita, con l'amore, con personaggi adolescenti ma mi sono dovuta ricredere, ancora una volta. Non sono cresciuta solo io, sono cresciuti Daniel e Bea ed è cresciuto Zafon: la sua scrittura ora si è impregnata di fervore politico, di denuncia, ma soprattutto ora è matura, ironica, critica. Temevo che avendo scritto sempre libri per ragazzi, questo potesse farmi perdere l'amore verso la saga perché non sono più la lettrice di allora. Zafon con questo libro non vuole solo acciuffare nuovo pubblico, ma vuole anche accompagnare chi come me, è cresciuta con le sue storie con un nuovo libro in grado di soddisfare nuove esigenze letterarie e non. Tra i libri che ho letto ultimamente è senza ombra di dubbio il migliore, non sono per la scrittura fantastica, ma anche perché è un libro estremamente evocativo.

Il labirinto degli spiriti mmarty7

mmarty7 - 16/02/2017 16:12

voto 5 su 5 5

#lamiarecensione Il Labirinto degli Spiriti è l'ultimo capitolo della saga del Cimitero dei Libri Dimenticati. Dopo aver letto capolavori come L'Ombra del Vento, Il Gioco dell'Angelo e Il Prigioniero del Cielo avevo aspettative molto alte. Posso dichiarare con un po' d'orgoglio che non sono state minimamente disattese. Chiariamo: Zafon è vergognosamente bravo. Quando ho aperto la prima pagina de Il Labirinto degli Spiriti non avevo dubbi fosse scritto bene, ma avevo dubbi sul fatto che la storia riuscisse a prendermi come le altre. Ad esempio, quando ho visto per la prima volta Il Re Leone ero entusiasta. Credevo fosse la cosa più bella che avessi mai visto (ero piccola e ingenua, ok, ma era una meraviglia per me)! Quando è uscito Il Re Leone 2 ho voluto vederlo immediatamente. Non potete immaginare la delusione della me di 8 anni dopo averlo visto. Carino, d'accordo, ma niente di più. Quindi temevo tantissimo che questo nuovo libro di Zafon fosse come Il Re Leone 2, a maggior ragione data la violenta pubblicità e l'enorme pathos che era stato creato attorno a questa nuova uscita. Ora che l'ho letto ve lo posso dire: scordatevi Il Re Leone 2. Questo è Via Col Vento. Un colossal(e) capolavoro! È geniale: mixa delicatamente e con estrema maestria il gotico con il giallo, spolverandoci sopra un po' di rosa, di noir e di autobiografico. Introduce sapientemente nuovi personaggi incredibili, realistici a 360 gradi e completi solo come Zafon sa fare. È stato un piacere sentirmi forte con il capitano Vargas, tremante per i modi viscidi di Valls, sofferente e indistruttibile con l'eterea protagonista Alicia Gris. Con loro ho riso, ho pianto, ho stazionato davanti alla porta di casa per essere sicura che i miei incubi non stessero cercando di entrare da lì. E mi sono innamorata, di nuovo. Di tutti quei personaggi così naturali e così complessi, come solo un essere umano può essere e come solo un genio è in grado di creare. In questo meraviglioso epilogo, inoltre, tornano tutti gli altri personaggi, quelli che magari avevamo messo nel dimenticatoio, ma che abbiamo amato e odiato, per salire sul palcoscenico un'ultima volta e spiegarsi, raccontarsi ed uscire dignitosamente di scena. Perchè dopotutto ciò che rende stupefacente Il Lago dei Cigni è proprio la morte del cigno, il congedo finale dei personaggi che, nel bene e nel male, ci sono rimasti nel cuore.

Il labirinto degli spiriti giancarlovane46

giancarlovane46 - 16/02/2017 15:13

voto 5 su 5 5

#lamiarecensione Carlos Ruiz Zafòn ci riporta finalmente nel Cimitero dei Libri Dimenticati, questa volta per riannodare tutti i fili che ha dipanato nel corso degli anni, dando vita a un complicato e intrigante racconto che in quattro episodi, ciascuno con la propria trama e la propria conclusione, arriva con questo libro al suo gran finale. Il nostro Daniel, protagonista de "L'ombra del vento", è ora un uomo adulto, desideroso di vendicarsi della morte misteriosa della propria madre, cercando di nasconderlo ai propri famigliari e in particolare all'amico Fermin. Proprio quest'ultimo, attraverso alcuni episodi del suo passato, introdurrà un personaggio chiave di questa storia; Alicia, una giovane ragazza dai tanti dolori nel cuore e nel fisico, che ricostruirà ogni cosa per mezzo della sua voce e di quella dell'autore. E fra i tanti misteri che finalmente trovano luce e altri nuovi che arrivano a confondere ogni cosa, il lettore è trascinato in una storia straordinaria che ci conduce nelle viscere di una Barcellona oscura, dove fra le sue vie gotiche e antiche si nascondono segreti che, come tali, andrebbero rinchiusi in un luogo perfetto per loro. Un luogo come il Cimitero dei Libri Dimenticati. Un libro straordinario, una lettura coinvolgente e appassionata, perfetta per coloro che amano i grandi romanzi storici e per quelli che hanno già attraversato i corridoi del Cimitero dei Libri Dimenticati e vogliono tornare a quel mondo di luci e ombre che non sarà facile dimenticare.

Il labirinto degli spiriti bygrandi

bygrandi - 16/02/2017 13:59

voto 5 su 5 5

Assolutamente meraviglioso.Questo ultimo libro chiude la quadrilogia in modo splendido.Misteri ed intrighi che si fondono alla perfezione. Complimenti a Zafon che anche se ha fatto aspettare a lungo i suoi lettori si conferma grandioso come sempre. Consiglio di leggerlo a chiunque,anche a chi non conosce gli altri capolavori dell'autore.

Il labirinto degli spiriti ..stenafia..

..stenafia.. - 16/02/2017 12:53

voto 5 su 5 5

#lamiarecensione L'ultimo capitolo della saga commuove ed emoziona. il lettore è travolto da un'infinità di emozioni che si susseguono: amore, rabbia, malinconia, tristezza, dolore. Zafòn riesce a coinvolgere tutti i sensi riportandoti in quella Barcellona straziata dalla guerra e insieme a Daniel non è difficile percorrere quelle strade intrise di mistero. Torna Fermin che come sempre fa da perno al racconto rendendolo più leggero e al tempo stesso arricchendolo con la sua filosofia. Bea è sempre al fianco di Daniel e nel silenzio farà di tutto per proteggerlo da quellombra che lo perseguita: la sua anima. La novità del romanzo è Alicia Gris che non farà annoiare il lettore, ma lo trasporterà nel suo mondo di dolore e solitudine. Come sempre Zafòn non delude, anche se a tratti il romanzo può sembrare ripetitivo non stanca mai. I personaggi ci sono tutti, da David Martin a Salgado, da Nonno Sempere al vecchio Isaac che logorato dal dolore per la scomparsa della figlia Nuria troverà conforto. E un libro che consiglio a tutti di leggere avendo cura di ripassare la saga poiché ripercorre la storia di tutti i personaggi precedentemente lasciati indietro. Lasciatevi trasportare dalla magia che pagina dopo pagina travolge il lettore e lo immerge nella Barcellona degli anni sessanta ricca di intrighi e misteri che coinvolgono l'intera nazione. La lettura risulta scorrevole e vi assicuro che sarà difficile staccare gli occhi dalle pagine. Questo libro riuscirà a farvi ridere, piangere, arrabbiare. Vi spingerà a voler lottare per la giustizia perchè, lo sappiamo, la verità vince su tutto. Sono davvero contenta di aver scoperto questo meraviglioso scrittore e spero di aver dato un po' del mio spirito e della mia anima a questo libro perchè possa davvero "prendere vita".

Il labirinto degli spiriti malassia84

malassia84 - 15/02/2017 17:39

voto 5 su 5 5

#lamiarecensione Ho comprato questo libro perchè ho letto tutti gli altri di Zafòn e mi sono piaciuti tutti moltissimo, quindi ero sicura di restare soddisfatta. E così è stato, fin dalla prima pagina mi ha riportato in quella Barcellona d'altri tempi, oscura e a volte un po' spettrale ma anche totalmente ricca di fascino. Sono ritornata nel Cimitero dei libri dimenticati insieme a un Daniel ora cresciuto e fattosi uomo ma ancora impegnato nella ricerca della verità sulla storia della sua famiglia e in particolare su sua madre, Isabella. Aiutato dagli amici che già abbiamo conosciuto nei precedenti romanzi, lo vedremo muoversi tra i luoghi più nascosti di Barcellona, fare domande in cerca di difficili risposte e svelare intrighi che si faranno via via sempre più grossi e pericolosi, man mano che la verità si farà più vicina. Zafòn sa come delineare i suoi personaggi, facendoli restare nel cuore del lettore per molto tempo e sa come creare una trama avvincente capace di tenere legato chi legge dalla prima all'ultima pagina, senza cali di tensione. Il risultato è un libro davvero avvincente, pieno di intrighi e colpi di scena ma anche con un sentimento sottile nascosto, capace di farci riscoprire il fascino della letteratura e ritrovare quel rapporto magico che si instaura tra il lettore e il romanzo pagina dopo pagina.

Il labirinto degli spiriti martaf1970

marta furieri - 15/02/2017 13:02

voto 5 su 5 5

Assolutamente all'altezza dei tre precedenti. meraviglioso il percorso dei personaggi all'interno della storia di Barcellona nel tempo. un viaggio nella storia spagnola e nell'essere umano in tutte le sue sfaccettature che ti cattura dalla prima all'ultima pagina. #lamiarecensione

Il labirinto degli spiriti poetrylover

poetrylover - 02/12/2016 13:56

voto 5 su 5 5

Semplicemente meraviglioso!!! Sono sempre più convinto che Zafòn sia il migliore scrittore in circolazione...

Recensioni successive...

    Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

    usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
    torna su Torna in cima