Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Il quinto atto
Il quinto atto

Il quinto atto

by Ingmar Bergman
pubblicato da Garzanti Libri

14,05
16,53
-15 %
16,53
Disponibile.
28 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

Attraverso i vari romanzi e racconti, oltre che con i suoi film, Ingmar Bergman ha già ampiamente dimostrato il proprio talento narrativo e una vocazione di scrittore nel filone della letteratura scandinava che ha in August Stridberg un preciso punto di riferimento.
Nei testi in forma drammatico-narrativa che ha raccolto nel "Quinto atto" la letteratura e lo spettacolo trovano un nuovo punto d'equilibrio. Nel "Monologo" iniziale, un anziano attore si fa portavoce dello stesso Bergman e ne espone le intenzioni. "Dopo la prova" è la sceneggiatura dell'omonimo film per la TV, un serrato e crudele dialogo tra l'anziano regista Vogler e le sue interpreti: la giovane Anna e la più matura Rakel. "L'ultimo grido", ambientato nel 1919, propone il tragicomico incontro fra un potente produttore, Charles Magnusson, e un regista cinematografico "eccezionalmente eccezionale", Georg af Klecker. Con "Vanità e affanni" si passa al 1925, nella clinica psichiatrica dell'Università di Uppsala dov'è ricoverato l'inventore petomane Carl Akerblom, lo zio preferito da Bergman: al centro del testo sono il suo fidanzamento con la bella e giovane Pauline, la loro tournée con il Primo Film Parlato dal Vivo, un progetto di scenggiatura su Franz Schuber, il progetto di una "cinematocamera" che sia al tempo stesso cinepresa e proiettore...
Bergman va da un lato alla ricerca delle radici più profonde della creatività, dall'altro si interroga sulla moralità dell'arte.
A unificare questi testi è dunque la riflessione sul proprio lavoro così come lo vive un artista: sulla propria pelle, nella propria carne. Soprattutto, Bergman usa il teatro e il cinema come occasioni di conoscenza e di consapevolezza: per i creatori, ma anche per gli spettatori.

Dettagli

Generi Politica e Società » Comunicazione e Media » Cinema , Cinema e Spettacolo » Cinema » Cinema, altri titoli

Editore Garzanti Libri

Collana Narratori moderni

Formato Libro

Pubblicato 01/01/2000

Pagine 224

Lingua Italiano

Titolo Originale Femte akten

Lingua Originale Svedese

Isbn o codice id 9788811662365

Traduttore Laura Cangemi  -  L. Cangemi

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Il quinto atto"

Il quinto atto
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima