Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Il segno della croce
Il segno della croce

Il segno della croce

by Glenn Cooper
pubblicato da Nord

16,91
19,90
-15 %
19,90
Disponibile.
34 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Il segno della croce di Glenn Cooper si apre con una scena molto lontana nel tempo: siamo a Gerusalemme, nel 327 dopo Cristo. Flavia Giulia Elena è la madre di Costantino, il primo imperatore cristiano della storia. Come il figlio, anche lei si è convertita alla religione monoteista giunta dall’Oriente. Ora lei e il vescovo della città guidano gli scavi sul Golgota, dove si cerca la croce su cui morì Gesù. Vengono rivenuti i pali di legno di una grande croce, nel frattempo pietrificati. Ci sono anche i quattro, preziosissimi chiodi. Ma il disonesto capo degli scavatori si impadronisce di una di queste reliquie poco prima della consegna all’imperatrice. Che fine farà il quarto chiodo della croce di Cristo?

Poche righe e Cooper ci fa compiere un altro balzo nel tempo. Ora siamo ai giorni nostri. L'arcivescovo di Boston, su richiesta del Papa in persona, ha ingaggiato Cal Donovan, celebre studioso di storia delle religioni e archeologia. Cal deve andare sul Monte Sulla, in Abruzzo, per incontrare un giovane prete che riporta strane ferite spontanee ai polsi, i segni della crocifissione. Cal dovrà capire se si tratta di un truffatore o di…

Altro cambio di scena: ora siamo in missione sul continente di ghiaccio, l’Antartide. Nel vuoto del deserto bianco, una squadra di esploratori deve individuare il rifugio ove si cela una misteriosa galleria di reperti archeologici sconosciuti al genere umano…

È questo è solo l’inizio. Con questi continui cambi di fronte e una sequenza pressoché ininterrotta di colpi di scena, Glenn Cooper, uno degli scrittori più amati dagli italiani, ci introduce a Il segno della croce, un thriller che trascina il lettore avanti e indietro nei secoli e per il mondo, a capofitto in uno dei più impenetrabili e metafisici enigmi della Storia.

Glenn Cooper - Il segno della croce: il trailer del libro



Dettagli

Generi Gialli Noir e Avventura » Thriller e suspence , Romanzi e Letterature » Legal, Thriller e Spionaggio

Editore Nord

Collana Narrativa Nord

Formato Rilegato

Pubblicato 07/11/2016

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788842928942

Traduttore M. Bottini

3 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
2
4 star
0
3 star
1
2 star
0
1 star
0
Il segno della croce stregone90

Luca Pace - 07/03/2017 19:20

voto 3 su 5 3

Un romanzo che mi ha un po' deluso, la trama promette bene,ma la storia in sè non prende del tutto, anzi, a volte sembra un pò troppo scontata.

Il segno della croce ely.101

Elisa Cavandoli - 02/01/2017 19:06

voto 5 su 5 5

Come sempre ai romanzi di Glenn Cooper bisogna approcciarsi con la mente aperta e senza pregiudizi, ma trovo che in questo modo la lettura sarà davvero piacevole. Qualunque sia il vostro credo religioso ed il vostro livello di credenza, lasciate la mente libera di adattarsi alla narrazione, e non ne sarete delusi. La storia parla di un giovane parroco, Giovanni Berardino, a cui compaiono delle ferite sui polsi appena dopo essere diventato prete. La chiesa cerca di fare luce sul caso, perché parlare di stigmate è sempre un argomento da trattare con i guanti. Certo un miracolo sarebbe favorevole alla chiesa per rinnovare il credo religioso dei fedeli, ma bisogna andarci cauti. Per indagare sul caso viene chiamato Cal Donovan, uno studioso e professore universitario che ha dedicato la sua vita accademica agli eventi religiosi, e viene scelto dal papa in persona dopo avere letto ed apprezzato i suoi trattati. Per Cal è una grande opportunità, non solo perché è stato chiamato direttamente dalla Santa Sede, ma anche perché potrà aumentare le sue conoscenze ecclesiastiche, anche se ancora non sa in cosa andrà ad imbattersi. Già dai primi colloqui con Padre Giovanni, che ormai è conosciuto da tutti come Padre Gio, così chiamato per richiamare al ricordo Padre Pio, Cal si rende conto che il parroco non si crea spontaneamente le stigmate e qualcosa di strano ed incomprensibile c'è in lui. Come fa questo parroco a sapere del passato di Cal, anche se non è di dominio pubblico, e come mai quando si sono toccati Cal ha avuto una visione incomprensibile? Cal cerca di indagare sul passato di Padre Giovanni, e si scopre che prima di diventare prete ha visitato un'antica chiesa in Croazia, ed al suo ritorno non è più stato lo stesso. Il passo successivo è ovvio, andare in Croazia, ma c'è chi arriva prima di lui. Ora non mi dilungo nella spiegazione perché nel libro è descritto in modo chiaro e completo e vi toglierei il gusto della lettura, ma un gruppo potente quanto misterioso di tedeschi nazisti è interessato al prete ed alle sue misteriose stigmate. Il gruppo è conosciuto come " I cavalieri di Longino ", e Longino è il nome della guardia che ha trafitto il costato di Gesù dopo la crocefissione. Nel libro infatti saranno protagoniste alcune delle più famose Sacre Reliquie, come i Sacri Chiodi, le Sacre Spine della Corona e la famosa punta della Lancia di Longino. Sono proprio a queste reliquie che i Cavalieri mirano. I cavalieri di Longino lasciano dietro di loro una scia di sangue e morte per entrare in possesso delle Sacre Reliquie, ed essendo sicuri che Padre Gio abbia un Sacro Chiodo lo rapiscono per farselo consegnare. La polizia non può nulla perché non ha una pista valida, ma qui la logica non può nulla. Cal infatti, dopo essere stato in contatto con Padre Gio, ora è collegato a lui e riesce a percepire i suoi sentimenti e vedere quello che lui vede mediante flash. Non sarà il solo, perché anche la sorella del parroco, Irene, è collegata a lui. Cal ed Irene non possono spiegarsi quanto accade ma sanno che solo loro possono ritrovare Padre Giovanni, e si mettono sulle sue tracce. Ma ancora non sanno della presenza dei Cavalieri di Longino. Ora basta non vi dico nulla di più, ma vi posso assicurare che anche in questo romanzo l'autore non si è risparmiato. Tutta la lettura è coinvolgente, avvincente e piena di colpi di scena. I passaggi temporali della narrazione, intervallati anche da qualche dettaglio del passato, è fluida e lineare, e sarà facilissima da seguire. Un romanzo che a mio avviso non vi lascerà delusi... se non forse il finale, ma se ci pensate bene era l'unico finale possibile. Auguro a tutti voi una buona lettura, ed io vi do appuntamento alla prossima recensione librosa.

Il segno della croce daryonsky

daryonsky - 23/12/2016 11:04

voto 5 su 5 5

Libro molto semplice e molto veloce da leggere. I temi trattati sono spettacolari (religione e scienza). La storia è avvincente, per niente scontata e con un finale incredibile!

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima