Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Il treno per Helsinki
Il treno per Helsinki

Il treno per Helsinki

by Dacia Maraini
pubblicato da BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

6,37
8,50
-25 %
8,50
Disponibile.
13 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

Una voce alla radio riporta Armida indietro nel tempo spingendola a ricordare volti di amici, sogni perduti e aspirazioni... Riaffiorano alla memoria il matrimonio con Paolo, l'amore difficile per Miele, un festival internazionale per giovani a Helsinki: un viaggio all'insegna della gioia e dell'entusiasmo. Ma anche il ritorno a Roma e la fine di un sogno. Treni per Helsinki, come quello di allora, non ce ne sono più. I festival della giovinezza sono tramontati, le utopie politiche sepolte chissà dove. Ma il mistero che quei momenti sembrano custodire forse non è niente altro che il mistero stesso della vita, di un futuro che molti si aspettano catastrofico e che invece smentirà, ancora una volta, tutte le previsioni.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi italiani

Editore Bur Biblioteca Univ. Rizzoli

Collana La Scala

Formato Tascabile

Pubblicato 01/01/2000

Pagine 268

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788817202732

2 recensioni dei lettori  media voto 3  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
0
3 star
2
2 star
0
1 star
0
Il treno per Helsinki

Anonimo - 02/09/2001 00:00

voto 3 su 5 3


Bastano queste due cose alla protagonista per tornare indietro nel tempo...Il '68, gli anni della contestazione, il Vietnam, l'amore libero... Si pensava di lottare per un mondo migliore ma gli ideali sono duri da perseguire e spesso vengono combattuti a scapito degli altri. L'amore impossibile e scivoloso tra Armida, la voce narrante e Miele ( nome "dolce" ma che come l'ape nasconde un pungiglione) è l'emblema di questa battaglia tra ideali e vita reale. Dopo tanto discutere, lottare, amare, viaggiare resta in mano una patata lessa (simbolo di immobilità) e una voce alla radio...

Il treno per Helsinki

Anonimo - 28/08/2001 00:00

voto 3 su 5 3


Ho iniziato a leggere questo libro un po' controvoglia, mi era stato regalato, non avevo mai letto questa autrice e così mi sono buttata. E' stata dura superare la prima parte, non riuscivo a stare dietro al susseguirsi di personaggi diversi, nomi su nomi, fatti su fatti, ... ma una volta entrata nella storia ho dovuto fare una full immersion per terminare la storia, ero curiosa di arrivare alla fine. Mi piace come è stato scritto.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima