Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Il turco di mia madre
Il turco di mia madre

Il turco di mia madre

by Mary Helen Stefaniak
pubblicato da Einaudi

Prezzo:
15,50 13,17
Risparmio:
2,33 -15 %
mondadori card 26 punti carta PAYBACK
Disponibile.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24 €.
Ordina ora per riceverlo mercoledì 5 aprile.  (Scopri come).

Descrizione

Quando, nella primavera del 1914, Josef Iljasic parte da un villaggio austroungarico verso l'America, sua moglie Agnes è sicura che presto farà ritorno a casa. Invece, la Grande Guerra li dividerà per sei anni. Agnes e sua suocera - che tutti chiamano Staramajka (vecchia madre) - non si sentono certo arenate a Novo Selo. Senza i due figli della Staramajka - Josef a Milwaukee e Marko sperduto sul fronte russo - le due donne ringraziano il cielo per l'arrivo di un turco (un prigioniero di fede musulmana comparso nel granaio) che le aiuta nei lavori pesanti. Ottant'anni piú tardi, a Milwaukee, George, il nipote piú anziano della Staramajka, dal letto di morte ammette che "è difficile descrivere sua madre Agnes con amore", ma ciò non gli impedisce di raccontare la segreta passione di lei con il turco, e tutte le vicende e gli amori proibiti che hanno inseguito la famiglia sui due lati dell'oceano. E quando "Il turco di mia madre" giunge al suo sorprendente finale, saranno cinque le storie d'amore portate alla luce. Un romanzo che attraversa il Novecento mettendo in fila i segreti di una famiglia: perché prima bisogna ricordare, poi perdonare e infine dimenticare.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi stranieri

Editore Einaudi

Collana I coralli

Formato Brossura

Pubblicato  01/01/2007

Pagine  283

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788806170189


Traduttore Federica Oddera

1 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
1
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Il turco di mia madre

Anna Laforenza - 08/01/2008 11:57

voto 4 su 5 4

Le storie, piccole e sconosciute degli individui, che rimarrebbero ivisibili nell'infinito muoversi delle correnti umane, nello scorrere della STORIA. Ed invece qualcuno le insegue attraverso spazi sconfinati, e le ricostruisce attraverso le memorie di molti, e le racconta. Ho nuotato con Jelena nelle acque della Drava quando il sangue del primo conflitto mondiale non le aveva macchiate di rosso. Ho percepito l'atmosfera di quel mondo fabuloso in cui con i carrozzoni degli zingari arrivava la musica, e le vacche riconoscevano il loro padrone dalla voce. Quanto grigio doveva essere quell'altro mondo, a confronto, sulle sponde del lago. Michigan, Milwaukee, dove in un immenso calderone di idiomi e tratti somatici, erano tutti solo lavoratori. Chi è partito, però, in quel grigio, sarà in salvo degli orrori che toccherà vedere a chi è rimasto nel lontano mondo fabuolso. Impalpabile e sotterranea, nelle storie, la certezza che ogni emozione lasci traccia palpabile di sè attraverso il tempo e lo spazio, e che ogni storia muova da un sentimento. A lettura ultimata, mi si accende la voglia di ripercorrre le trame sfilaccialte della mia famiglia, tra generazioni di migranti. Dove sono arrivati? Fin dove si sono spinti? Dove sono finiti? Dove finiremo?

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima