Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Inquietudine migratoria. Le radici profonde della mobilità umana

by Guido Chelazzi
pubblicato da Carocci

12,00
16,00
-25 %
-35% su migliaia di libri
16,00
-35% su migliaia di libri
Disponibilità immediata - pochi pezzi a magazzino.
24 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Un lungo viaggio dal Pleistocene alle soglie della modernità rivela che la mobilità è sempre stata elemento fondamentale e necessario del processo di autocostruzione bioculturale di Homo sapiens. Lo studio delle antiche migrazioni umane fra preistoria e storia, condotto con gli strumenti della paleoclimatologia, dell'antropologia, dell'archeologia e della genetica, mostra l'intreccio di fattori ambientali e culturali che hanno spinto l'umanità a muoversi fin dalle sue origini e offre una prospettiva diversa e più oggettiva per comprendere anche le drammatiche espressioni della migrazione contemporanea.

Dettagli

Generi Scienza e Tecnica » Biologia » Biologia umana e Paleontologia umana » Opere divulgative » Opere di divulgazione scientifica , Politica e Società » Problemi e Processi sociali » Migrazioni, immigrazione, emigrazione

Editore Carocci

Collana Città della scienza

Formato Brossura

Pubblicato 16/03/2016

Pagine 240

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788843080557

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Inquietudine migratoria. Le radici profonde della mobilità umana"

Inquietudine migratoria. Le radici profonde della mobilità umana
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima