Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Inseparabili. Il fuoco amico dei ricordi
Inseparabili. Il fuoco amico dei ricordi

Inseparabili. Il fuoco amico dei ricordi

by Alessandro Piperno
pubblicato da Mondadori

12,00
20,00
-40 %
20,00
Disponibilità immediata - pochi pezzi a magazzino.
24 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

Inseparabili. Questo sono sempre stati l'uno per l'altro i fratelli Pontecorvo, Filippo e Samuel. Come i pappagallini che non sanno vivere se non sono insieme. Come i buffi e pennuti supereroi ritratti nel primo fumetto che Filippo ha disegnato con la sua matita destinata a diventare famosa. A nulla valgono le differenze: l'indolenza di Filippo - refrattario a qualsiasi attività non riguardi donne, cibo e fumetti - opposta alla determinazione di Samuel, brillante negli studi, impacciato nell'arte amatoria, avviato a un'ambiziosa carriera nel mondo della finanza. Ma ecco che i loro destini sembrano invertirsi e qualcosa per la prima volta si incrina. In un breve volgere di mesi, Filippo diventa molto più che famoso: il suo cartoon di denuncia sull'infanzia violata, acclamato da pubblico e critica dopo un trionfale passaggio a Cannes, fa di lui il simbolo, l'icona in cui tutti hanno bisogno di riconoscersi. Contemporaneamente Samuel vive giorni di crisi, tra un investimento a rischio e un'impasse sentimentale sempre più catastrofica: alla vigilia delle nozze ha perso la testa per Ludovica, introversa rampolla della Milano più elegante con un debole per l'autoerotismo. Nemmeno l'eccezionale, incrollabile Rachel, la mame che veglia su di loro da quando li ha messi al mondo, può fermare la corsa vertiginosa dei suoi ragazzi lungo il piano inclinato dell'esistenza. Forse, però, potrà difendere fino all'ultimo il segreto impronunciabile che li riguarda tutti... Alessandro Piperno ritrova la famiglia Pontecorvo - già protagonista di "Persecuzione" - e chiude il dittico del "Fuoco amico dei ricordi" con un'opera del tutto autonoma che, al tempo stesso, scioglie ogni nodo lasciato in sospeso dal primo libro. "Inseparabili" è la storia di una famiglia che deve lottare con l'amore e il rancore, il lutto e la solitudine, fino alla resa dei conti. È il racconto verosimile fino al dettaglio di quanto fortuito e inarrestabile sia il meccanismo che genera un grande successo mediatico e insieme il 'referto' implacabile, scioccante, degli effetti che una pubblica glorificazione può sortire su chi ne è oggetto: sui suoi desideri, sul suo carattere, sulle relazioni con coloro che ama. È un libro splendente, ironico, emozionante, percorso da una felicità narrativa che ricorda l'euforia di "Con le peggiori intenzioni", la cui protagonista, Gaia, fa da guest-star in un velenoso cammeo. Un grande romanzo di oggi, veloce, crudele ma cadenzato dal passo classico di una Commedia umana che senza tempo si ripete.

La nostra recensione

Con Inseparabili, seconda parte del dittico Il fuoco amico dei ricordi, la cui prima parte, Persecuzione, è uscita nel 2010, Alessandro Piperno ha vinto il LXVI Premio Strega.
Sullo scrittore romano, e su questi due romanzi in particolare, i critici si sono divisi su due fronti diametralmente opposti: chi lo considera uno dei più raffinati e incisivi scrittori italiani dell'ultima generazione, chi invece lo vede come un semplice epigono italiano di Proust, senza carattere e senza disciplina narrativa. Ritengo che i primi abbiano più fondati motivi nel loro giudizio, soprattutto dopo aver letto quest'ultimo romanzo, autonomo rispetto al precedente ma anche indissolubile con il primo, proprio perché 'il fuoco amico' qui giunge a bersaglio. Piperno - come un altro grande romanziere 'giovane', Jonathan Franzen - fa della famiglia il suo luogo di osservazione privilegiato, perché è proprio nelle dinamiche famigliari, nelle questioni di famiglia, che ritroviamo il senso del nostro quotidiano sforzo di esistere e nella famiglia ognuno di noi ha il primo legame e spesso l'ultimo. Un romanzo 'cattivo', è stato definito, ma solo nel senso che non ti concede la placida illusione che tutto debba andare bene per forza; cattivo perché ti trascina nella lettura e non ti permette di uscirne tanto facilmente.
Antonio Strepparola

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi italiani

Editore Mondadori

Collana Scrittori italiani e stranieri

Formato Rilegato

Pubblicato 14/02/2012

Pagine 351

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788804608806

Illustratore W. Dell'Edera

3 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
1
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Inseparabili. Il fuoco amico dei ricordi sabrina0612

Sabrina Marrocco - 23/05/2013 19:29

voto 4 su 5 4

A differenza di molti altri lettori che hanno dato giudizi negativi a me questo libro è piaciuto molto, forse per il dramma che attraversa la famiglia o nella descrizione dei rapporti tra i vari personaggi...

Inseparabili. Il fuoco amico dei ricordi

Anonimo - 11/11/2012 20:44

voto 0 su 5 1

è vero che ricorda Franzen, con la centralità delle questioni famigliari, ma per tutto il libro ho aspettato che i personaggi e la storia prendessero corpo, e invece non succede; tutti gli spunti rimangono sospesi, così come i personaggi, mai approfonditi. delusione!

Inseparabili. Il fuoco amico dei ricordi

Anonimo - 27/09/2012 12:26

voto 0 su 5 1

Come puó questo libro aver vinto il premio Strega?? Personaggi stereotipati al punto da essere caricaturali. Il finale é raffazzonato alla meglio e i tempi non quadrano. Perché "inseparabili"? Non mi sembra che i due fratelli soffrano molto della separazione. La maggior parte del racconto mostra due quasi quarantenni con il cervello di 2 insopportabili adolescenti. Non sono mai cresciuti? La giuria del premio Strega ha certamente scelto il libro con la ruota della fortuna che stavolta é toccata al Sig.Piperno

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima