Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Io che sono uno solo. Giudicare il male dopo Eichmann
Io che sono uno solo. Giudicare il male dopo Eichmann

Io che sono uno solo. Giudicare il male dopo Eichmann

by Daniela Belliti
pubblicato da Ets

Prezzo:
22,00 17,60
Risparmio:
4,40 -20 %
mondadori card 35 punti carta PAYBACK
Disponibile.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 19 €.
Ordina ora per riceverlo mercoledì 25 gennaio.  (Scopri come).

Descrizione

Il concetto di banalità del male fu coniato da Hannah Arendt nell'occasione del processo Eichmann a Gerusalemme. A lei, che assistette al processo in qualità di inviata del "New Yorker", l'ex gerarca nazista parve un individuo privo di pensiero e incapace di giudizio, l'opposto del mostro espressione del male radicale. Iniziò da lì una ricerca sui rapporti tra morale e pensiero, che alimenta tutt'oggi il dibattito filosofico e politico sul male. Questo libro ripercorre la genesi del concetto di banalità del male nel pensiero di Hannah Arendt, dall'analisi storico-politica del fenomeno totalitario fino alla discussione filosofica che approderà alla teoria del giudizio politico, per poi tentare di darne una rielaborazione critica nel confronto con le diverse fenomenologie del male contemporaneo. Sotto questa lente di filosofia morale e politica vengono passati in rassegna i conflitti identitari del mondo globale; le sfide ambientali causate dal modello occidentale di sviluppo; i problemi della biopolitica; la questione morale esplosa nella nostra società.

Dettagli

Generi Psicologia e Filosofia » Filosofia occidentale e Storia della filosofia » Filosofia occidentale: dal 1900

Editore Ets

Collana Philosophica

Formato Libro

Pubblicato  03/04/2012

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788846732033


0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Io che sono uno solo. Giudicare il male dopo Eichmann"

Io che sono uno solo. Giudicare il male dopo Eichmann
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima