Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Descrizione

Un uomo viene invitato per il periodo estivo nella villa di una ricchissima e famosissima imprenditrice, un piccolo regno a cui nessuno ha accesso: è la sua ultima possibilità per evitare la rovina, non può rifiutare. Ma l'anima della villa è Melody, una donna dai capelli rosso fuoco e occhi da gatto. Chi è Melody? Melody è una bellissima, inquietante, eminenza grigia.
Ma chi è davvero Melody? E perchè l'uomo è stato invitato alla villa?
"Io sono Melody" è un giallo anomalo. Il mistero si risolverà soltanto all'ultima pagina, quando il sipario cala proprio nel momento in cui dovrebbe alzarsi...
Dall'autore de "La difesa Alekhine" un nuovo avvincente libro.
(Copertina di Daniele Scerra)

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi contemporanei » Rosa

Editore Duilio Chiarle

Formato Ebook con Adobe DRM

Pubblicato 24/05/2016

Lingua Italiano

EAN-13 9781476217543

2 recensioni dei lettori  media voto 5  su  5
Scrivi una recensione
5 star
2
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Io sono Melody annaritacoriasco

Coriasco Annarita - 17/11/2012 10:55

voto 5 su 5 5

Melody è un personaggio complesso, misterioso. Apparentemente fredda, è una donna con molte contraddizioni. Quella a cui vive è una "corte" vera e propria con una principe (una capitana d'industria) con tutto il suo seguito di lacchè e plaudenti. La storia è narrata da uno scrittore fallito e sin dalle prime pagine si intuisce che la storia finirà male. L'autore scava la personalità di Melody attraverso i proprio occhi. Per leggere questo libro occorre disfarsi dei filtri che la società mette sugli occhi delle persone.

Io sono Melody annaritacoriasco

Coriasco Annarita - 22/10/2012 17:20

voto 5 su 5 5

Una storia inadatta a chi crede nei buoni sentimenti che vincono sempre, per chi crede che il "mondo buono" della pubblicità possa davvero esistere. La vicenda è interessante, ma richiede, per la sua digestione, una mentalità aperta e poco bigotta.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima