Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Kamikaze made in Europe. Riuscirà l'Occidente a sconfiggere i terroristi islamici?
Kamikaze made in Europe. Riuscirà l'Occidente a sconfiggere i terroristi islamici?

Kamikaze made in Europe. Riuscirà l'Occidente a sconfiggere i terroristi islamici?

by Magdi Cristiano Allam
pubblicato da Mondadori

3,36
8,40
-60 %
-35% su migliaia di libri
8,40
-35% su migliaia di libri
Disponibilità immediata - pochi pezzi a magazzino.
7 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Con la strage di Madrid, l'11 marzo 2004, è emersa una realtà ancor più pericolosa: alla rete del terrorismo internazionale fanno ormai capo, oltre alle sigle in vario modo collegate a Osama bin Laden, gruppi estremistici che sono uniti dalla comune ideologia dell'antiamericanismo e dell'antiebraismo: di sinistra, di destra, terzomondisti e nazionalisti. Come un cavallo di Troia, il terrorismo è ormai penetrato nella fortezza occidentale e ne sfrutta la tutela giuridica e le libertà garantite dalla democrazia.

Dettagli

Generi Politica e Società » Ideologie e Teorie politiche » Scienza e teoria politica » Politica e Istituzioni » Attivismo politico » Terrorismo

Editore Mondadori

Collana Oscar bestsellers

Formato Tascabile

Pubblicato 01/01/2005

Pagine 86

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788804544494

1 recensioni dei lettori  media voto 5  su  5
Scrivi una recensione
5 star
1
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Kamikaze made in Europe. Riuscirà l'Occidente a sconfiggere i terroristi islamici?

Anonimo - 05/09/2005 23:02

voto 5 su 5 5

Pag 40: ''in alcune moschee in Italia non ci si limita all'indottrinamento all'ideologia islamica radicale predicando la jihad, intesa come Guerra santa, ed esaltando il shahid. Si va ben oltre l'esplicita apologia del terrorismo. Vi si svolge un'azione concreta, tesa all'arruolamento dell'aspirante combattente e martire islamico''. Pag 74: ''il dato di fondo è che manca una cultura della vita nell'ambito delle comunità e dei mass-media arabi. Non c'è quasi mai una condanna netta e assoluta degli attentati terroristici suicidi in nome della difesa della sacralità della vita. Propria e altrui. Dei musulmani e non. A tutt'oggi questo è il vero limite religioso, culturale e ideologico dell'islam ufficiale''. Questo e altro, detto da un egiziano (e non da Oriana Fallaci), dovrebbe veramente far riflettere.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima