Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Kayla 6982
Kayla 6982

Kayla 6982

by Karen Sandler
pubblicato da Giunti Editore

Prezzo:
12,00 10,20
Risparmio:
1,80 -15 %
mondadori card 20 punti carta PAYBACK
Disponibilità immediata - pochi pezzi a magazzino.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 19 €.
Ordina ora per riceverlo mercoledì 25 gennaio.  (Scopri come).

Descrizione

Il pianeta Loka è stato colonizzato da un'élite di terrestri facoltosi e spregiudicati, gli unici superstiti di una Terra ormai inabitabile. Fra loro ci sono scienziati senza scrupoli che hanno creato una sub-razza di schiavi da sfruttare biecamente. Sono androidi senzienti costituiti da genoma umano e circuiti elettrici, e occupano il posto più infimo della società nel sistema di caste gerarchiche di Loka. Ma queste creature hanno un cuore, un'etica e una volontà. Sono quasi umani e, forse, troppo umani. Questa è la storia di una di loro, la quindicenne Kayla 6982 che, con l'aiuto dell'amica Mishalla, si lancia in una pericolosa avventura per scoprire le terribili verità che si nascondono dietro al mostruoso piano degli umani. Una trama sorprendente in cui si intrecciano umiliazioni, razzismo, coraggio e lealtà, ma in cui trova posto anche l'amore. Sul polveroso pianeta Loka, illuminato da due pallidi soli, sboccia la storia proibita fra un umano di alto rango, nipote di un vecchio scienziato illuminato, e la giovane Kayla.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Fantascienza , Fantasy Horror e Gothic » Fantascienza

Editore Giunti Editore

Collana Y

Formato Rilegato

Pubblicato  04/09/2012

Pagine  496

Lingua Italiano

Titolo Originale Tankborn

Lingua Originale Inglese

Isbn o codice id 9788809759817


Traduttore S. Reggiani

2 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
2
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Kayla 6982

Anonimo - 01/10/2012 11:49

voto 4 su 5 4

Contrariamente a quanto si legge in giro, questo NON è un distopico: è (merce molto più rara di questi tempi – oddio, non che i distopici come Suzanne Collins comanda siano proprio frequenti come margherite‿) un ottimo romanzo di fantascienza per ragazzi, scritto con competenza, con una solida trama e la capacità di lasciare molte domande: non domande banali come “ma Tizio si metterà con Caia, o con Sempronia”, nè “il pianeta Loka esploderà o la popolazione tirerà le cuoia per la fame o si salveranno tutti”, ma domande che riguardano l'essere umano: cosa ci rende umani, se il DNA o quello che proviamo; cos'è la religione, e quale il suo ruolo (vero conforto o oppio dei popoli); se (e quali) dovrebbero essere i limiti della scienza. Non sono domande facili, e non vengono fornite risposte, facili o meno: sebbene sia un romanzo meno complesso (e meno “filosofico”) di Dentro Jenna le questioni vengono poste, e vengono mostrate le storture che nascono dal non mettersi queste domande, o dal cattivo uso che si fa dei mezzi messi a disposizione da scienza e tecnologia. Mi è piaciuta molto anche l'ambientazione: l'arido pianeta Loka, colonizzato dopo la distruzione ecologica della Terra e abitato da una popolazione inquadrata in un rigido sistema di caste (sia questo, che gli abiti, che le varie sfumature di pelle mi hanno ricordato la società indiana – un piacevole cambiamento d'atmosfera, devo dire, rispetto alle ambientazioni WASP della stragrande maggioranza degli YA) viene reso con chiarezza, sia nell'ambiente che nella vita quotidiana; e i personaggi sono credibili nelle loro debolezze e nella forza che scoprono di avere, anche quando tutte le loro convinzioni di una vita vengono stravolte e si trovano davanti a una realtà nuova, magmatica, a cui devono adattarsi del tutto.

Kayla 6982

Anonimo - 23/09/2012 00:40

voto 4 su 5 4

Già dalla trama questo romanzo sembrava qualcosa di veramente particolare e nuovo. Mi ha attirato subito l' idea che fosse ambientato su un altro pianeta. Che mi ricordi, non ho mai letto una storia ambientata in un contesto del genere. Il libro racchiude in sè talmente tanti diversi elementi e anche generi, che è difficile darne una definizione netta. Oltre alle storie d'amore e di amicizia e ai vari componenti caratteristici deiw romanzi distopici, si parla anche di ingegneria genetica, tecnologie innovative, questioni religiose, filosofiche, etiche, razzismo e ribellione. Ero curiosa di vedere come questi elementi riuscissero ad intersecarsi tra loro, pensavo fosse difficile raccontare tutto ciò mantenendo un equilibrio tra le diverse cose. Mi ha stupito invece come l' autrice sia riuscita ad amalgamare bene il tutto, così che funzioni al meglio, rendendo il romanzo particolarmente ricco ed interessante. È molto avventuroso e singolare ed in alcune parti si avvicina addirittura al thriller. Il pianeta Loka è ben inventato, costruito e spiegato fin nei piccoli particolari e dettagli, come tutto ciò che ci vive, dagli strani esseri ed animali che lo abitano, agli umani, Puri ed Impuri, fino agli NGM – Non-Umani Geneticamente Modificati, di cui Kayla, la protagonista, fa parte. È proprio con un Puro, Devak, che Kayla troverà l' amore, andando contro la legge che proibisce i rapporti tra Non-Umani e Puri. É sempre appassionante quando nasce un amore proibito, che risulta così bello, irresistibile e irrefrenabile, proprio perchè il suo realizzarsi sembrerebbe e dovrebbe essere impossibile. Quello che mi ha colpito ancora di più però è il rapporto tra le due amiche, Kayla e Mishalla, che, anche essendo lontane, sono sempre presenti nei pensieri e nella vita l' una dell' altra. Mi ha dato la sensazione che proprio questo, tra tutti, fosse il legame più importante di questa storia.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima