Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

L'immagine del ritorno
L'immagine del ritorno

L'immagine del ritorno

by Atiq Rahimi
pubblicato da Einaudi

13,60
16,00
-15 %
16,00
Disponibile.
27 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

"Per quanto io fugga sarò sempre prigioniero di me stesso": con questo verso in mente Atiq ritorna a Kabul dopo quasi vent'anni di esilio. Il regime dei talebani è caduto e la sua città è ridotta a un cumulo di macerie. Come raccontare le emozioni del ritorno? Le persone lo fermano per sapere la sua storia e dire la loro. Ma le parole non sembrano sufficienti. Intorno a lui le ferite di Kabul. Ferite che sono state fotografate da fotoreporter e grandi fotografi, con risultati di grande riuscita estetica. Atiq, però, non è alla ricerca della bellezza, vuole vedere il dolore che la ferita rivela. Vuole una macchina che sia capace di 'uno sguardo'. Trova sul posto una vecchia camera oscura, un apparecchio rudimentale con cui vengono ottenute immagini che paiono venire da un altro secolo. Davanti alla camera oscura bisogna rimanere fermi, senza respirare, come in una prova generale della morte. Come se il presente in cui viviamo fosse già passato, e dal futuro del nostro sguardo potessimo osservare le tracce lontane di una tragedia meglio che con qualunque apparecchio moderno. L'immagine del ritorno, dopo vent'anni di esilio, non può essere restituita dalle copertine a colori dei settimanali o dai libri dei 'grandi fotografi'. Il passato dell'esule si sovrappone al presente del ritorno, l'identità perduta non si riacquista, resterà per sempre doppia, fuori e dentro la Storia, radicata e sradicata allo stesso tempo. E Kabul resterà per Atiq una città invisibile (insieme a Roland Barthes, Italo Calvino è il nume tutelare di questo viaggio): il desiderio è già un ricordo.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi stranieri , Arte Beni culturali e Fotografia » Fotografia » Fotografia: reportage

Editore Einaudi

Collana Supercoralli

Formato Rilegato

Pubblicato 01/01/2004

Pagine 115

Lingua Italiano

Titolo Originale Tassvir va tassavore bazghasht

Isbn o codice id 9788806171094

Traduttore Babak Karimi  -  Susan Bayani  -  B. Karimi  -  S. Bayani

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "L'immagine del ritorno"

L
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima