Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

LA LINEA DRITTA (La seconda indagine del Commissario Giannetti di Sarzana) - Intorno al 33 d.C. il cittadino romano di Luni, Marzio Saverio, accoglie nella sua domus dei misteriosi viaggiatori. Nel 1100 i Cavalieri dell'Ordine dei Templari, Alberto da Sangiuliano e Luca de Vierry, di ritorno da una Crociata in Terra Santa, si trovano a transitare per i luoghi di Lunigiana, ma dopo aver incontrato l'anziano prelato di Luni cambiano itinerario ed anzi che proseguire il viaggio per la loro terra di Francia decidono di recarsi a Roma, allo scopo di consegnare un "prezioso dono" a Papa Urbano II. Il mattino del 19 agosto del 1944, in piena Seconda Guerra Mondiale, sulle alture intorno a Lerici sei giovani "sorveglianti" uscendo dal bosco si ritrovano in un uliveto secolare e Attilio, il più giovane di tutti, preme il grilletto della sua mitraglietta contro un tedesco disarmato, scatenando l'ira di Luigi. Il 16 marzo del 1978, il giorno del rapimento di Aldo Moro, il vecchio Luigi, in un letto di ospedale, comincia a raccontare una lunga storia ai suoi figli, .... ma l'Italia che si prepara a lasciare sta per cambiare e nessuno sembra più ascoltarlo. Il 2 agosto del 1980 il tedesco Hans Iannemberg raggiunge la Stazione di Bologna ed evita per un soffio la strage. Vorrebbe tornare subito in Germania, ma decide di proseguire il suo viaggio per raccogliere le memorie del padre. Nel 2013 il Commissario Leonardo Giannetti, sempre con la collaborazione dei suoi fedeli ispettori, Nicola e Laura, l'amico giornalista, Oscar, e ancora Elena, è chiamato a scoprire se esiste un legame fra l'azione condotta dai sei giovani "sorveglianti" nel lontano "44 sulle alture di Lerici e sei misteriose sparizioni che si verificano dopo quasi settant'anni da quell'evento. Per tutte le persone scomparse vengono recapitate le loro fotografie "urlanti" in altrettante piazze medievali di antichi borghi della Val di Magra. Al loro collo è appesa una strana tabella costituita da 25 caselle zeppe di numeri e lettere, mentre sulle loro ginocchia è posta una pietra. Perchè? E perchè la busta che le contiene porta l'affrancatura con un vecchio francobollo del 1980 della serie dei Castelli d'Italia? Ma soprattutto cosa hanno di così particolare quelle piazze che sembrano nascondere millenari segreti ed un concetto astratto terrificante? Ancora una volta le risposte sono nei luoghi e nell'azione degli uomini che li vivono e li trasformano con violenza. Il vero protagonista è il territorio della Lunigiana, che da Luni, a raggiera, implorante e regina, si espande tutt'intorno, dapprima con entropia genuina e spontanea e infine si disperde con devastante presunta razionalità, ricreando paradisi ed inferni di paesaggi celesti ed infuocati, oltre che piccoli anfratti bui ed accoglienti .... ricavati nel ventre della sua stessa terra. Tutte le risposte sono in fondo ad un abisso, dove Leonardo non esiterà a calarsi.

Dettagli

Generi Fumetti » Graphic Novel , Politica e Società » Problemi e Processi sociali » Violenza nella società , Romanzi e Letterature » Storia e Critica letteraria » Letteratura, storia e critica

Editore Roberto Bologna

Formato Ebook con Adobe DRM

Pubblicato 04/11/2013

Lingua Italiano

EAN-13 9788890886355

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "La Linea Dritta"

La Linea Dritta
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima