Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La camera azzurra
La camera azzurra

La camera azzurra

by Georges Simenon
pubblicato da Adelphi

12,75
15,00
-15 %
15,00
Disponibile.
26 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

"Sei così bello" gli aveva detto un giorno Andrée, "che mi piacerebbe fare l'amore con te davanti a tutti, in mezzo alla piazza della stazione...". Quella volta Tony aveva accennato un sorriso da maschio soddisfatto: perché era ancora soltanto un gioco, perché mai nessuna donna gli aveva dato più piacere di lei - "un piacere assoluto, animalesco, senza secondi fini, e mai seguito da disgusto, disagio o stanchezza". Del resto, era stata lei a tirarsi su la gonna e a invitarlo con la sua voce roca, la prima volta, a prenderla in mezzo all'erba e alle ortiche che costeggiavano la provinciale: dopo, lui aveva colto nei suoi occhi un'espressione di trionfo. E anche quel 2 agosto, quando lei gli aveva chiesto (avevano appena fatto l'amore, nella camera dell'Hotel des Voyageurs che da un anno accoglieva i loro incontri clandestini): "Se io mi ritrovassi libera... faresti in modo di renderti libero anche tu?", lui non aveva dato peso a quelle parole, quasi non le aveva udite. Solo più tardi avrebbe compreso l'oscura minaccia che nascondevano. Ancora una volta, nel suo stile asciutto, rapido, implacabile, Simenon ci racconta la storia di una passione vorace e devastante, che non arretra davanti a nulla. Nemmeno davanti a un doppio delitto.

Dettagli

Generi Gialli Noir e Avventura » Gialli classici » Gialli, mistery e noir , Romanzi e Letterature » Gialli, mistery e noir

Editore Adelphi

Collana Biblioteca Adelphi

Formato Libro

Pubblicato 01/01/2003

Pagine 153

Lingua Italiano

Titolo Originale La chambre bleu

Lingua Originale Francese

Isbn o codice id 9788845917868

Traduttore Marina Di Leo  -  M. Di Leo

10 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
3
4 star
5
3 star
2
2 star
0
1 star
0
La camera azzurra

Anonimo - 18/07/2007 09:50

voto 4 su 5 4

Simenon, con il suo stile letterario, è sempre e comunque una garanzia! ''La camera azzurra'' è un buon romanzo che ti prende per la trama, che si fa leggere in poco tempo e che esalta, nel bene e nel male, la forza dell'amore. Lo consiglio. B63

La camera azzurra

Anonimo - 02/07/2007 19:39

voto 5 su 5 5

Ho riletto a distanza di 4 anni questo splendido libro che mi aveva catturato all'ora e ha confermato in pieno le mie sensazioni: BELLISSIMO! Poi ho letto tantissimo di Simenon che è davvero uno Scrittore con la S maiuscola... Consiglio questo e molti altri!

La camera azzurra

Anonimo - 29/03/2007 19:16

voto 5 su 5 5

appassionante, convolgente, davvero molto molto bello! la mente è completamente catturata e gli occhi scorrono sulle parole, rotolando sulla discesa che parte dall' appassionante incipit e porta fino al tragico epilogo.. da leggere!

La camera azzurra

Antonio Gatti - 15/06/2005 18:27

voto 4 su 5 4

Molto appassionante, e' difficile staccarsi da questo (breve) romanzo; la trama e' quasi perfetta, i continui cambi di tempo e flashback permettono a simenon di agire con abile maestria tra le pagine... mi dispiace solo che lo spessore dei personaggi (di solito molto ampio in simenon) e' qui sottile, quasi stereotipato. Ottima lettura

La camera azzurra

Anonimo - 16/02/2005 18:10

voto 4 su 5 4

Nell'ultimo periodo la critica ha rivalutato a tutto tondo i romanzi "veri" (cioè quelli che non fanno riferimento a Maigret) di Simenon, tanto che, se Maigret è diventato già un "classico" del giallo, è assai probabile che tra meno di un secolo si parlerà di G. Simenon come di un genio della letteratura europea. Mi sono avvicinato a "La camera azzurra" con rispetto e tanta curiosità e ne sono rimasto molto soddisfatto; è la storia dell'elevazione a potenza di un senso di colpa che porterà alla distruzione interiore di un uomo, il peso di alcune parole dette con troppa distrazione e supponenza in un giorno di sole di un pomeriggio d'agosto lo tormenteranno per tutta la vita. Lo stile dell'autore è unico: articolato e scorrevole al tempo stesso. E' come salire su un auto in corsa a 100 km/h e scendere dopo 150 km lanciandosi dall'auto stessa senza fermarsi. Niente pause, niente commenti inutili, tutto scorre ad un ritmo frenetico. Alcune immagini ti rimangono scolpite nella mente con un marchio a fuoco. Forse ci troviamo di fronte ad un evento. Rivelazione. FABIO BALLABIO.

La camera azzurra

Anonimo - 03/08/2004 12:22

voto 4 su 5 4

ho fatto prestissimo a leggerlo e un pò mi è spiaciuto. Mi è piaciuto molto anche se speravo in un finale diverso. Questo libro mi ha fatto capire che la legge a volte è davvero ingiusta!!!! Sabrina

La camera azzurra

Anonimo - 24/11/2003 15:19

voto 3 su 5 3

sembra un elogio alla pazzia: inarginabile e nettamente più forte dell'amore!

La camera azzurra

Laura - 15/11/2003 16:33

voto 5 su 5 5

E' geniale, le prime trenta righe portano a pensare ad un tipo di romanzo, che l'autore abbandona quasi subito per farci cadere nella pienezza dei silenziosi gesti della donna che desidera l'uomo, ad ogni costo!

La camera azzurra

alina - 28/10/2003 09:26

voto 3 su 5 3

Bello. Un libro che si legge velocemente e pur non essendo tanto il mio genere mi è un pò spiaciuto finirlo così in fretta.

La camera azzurra

lennox - 21/09/2003 01:10

voto 4 su 5 4

''Se io mi trovassi libera...faresti in modo di renderti libero anche tu?''
Risuona coperta dal treno la domanda di Andrée a Tony nella camera azzurra, dietro l'edificio bianco della stazione.
Rimbomberà, in seguito, ossessiva nella testa di Tony, chiara e pulita.
Un amore covato, rimasto ardente sotto la cenere, l'amore di Andrée Despierre, passione vorace e devastante per Tony, piccolo imprenditore, marito di Gisèle e padre di Marianne.
Al lettore, moralista e disilluso, rimane quella pietas di Pierre ai massoni in Guerra e Pace:
''Occorre che l'uomo, governato dalle proprie sensazioni, scopra nella virtù attrattive sensuali''.
Se una donna ama, ama veramente; se odia, odia davvero.
Si può uccidere per amore, sì.

Recensioni successive...

    Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

    usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
    torna su Torna in cima